Auto

Renault, Clio e Captur ibride con il nuovo sistema E-tech

Renault ha scelto il Salone di Bruxelles per presentare le Clio E-tech e Captur E-tech Plug-in, le due inedite versioni proposte dalla casa francese con propulsori elettrificati.

In seguito al grande passo verso la riduzione delle emissioni di CO2, Renault punta a conquistare anche il mercato delle auto ibride proponendo un nuovo sistema E-tech sviluppato dai tecnici del marchio francese. Nonostante la denominazione di quest’ultimo ed il sistema del tutto originale, la Clio offre una configurazione ibrida e la Captur un sistema ibrido plug-in.

La nuova tecnologia proposta al mercato, può essere considerata il frutto di un lungo lavoro effettuato soprattutto concentrandosi sullo sviluppo della trasmissione meccanica, sull’affidabilità del sistema ibrido ma anche sul giusto funzionamento del software di gestione. L’assenza di cinghie di trasmissione e l’alimentazione con due iniettori per cilindro costituiscono le principali caratteristiche distintive del nuovo sistema.

Renault Captur E-tech plug-in hybrid

Dispone di un sistema basato su due motori elettrici e su un cambio sequenziale a quattro rapporti, privo di frizione e di sincronizzatori, abbinato ad un quattro cilindri a benzina di 1.6 litri da 160 CV e una batteria da 9.8 kWh. Il motore ibrido plug-in permette inoltre di poter percorrere fino a 50 km ( ciclo WLTP) su percorsi extra urbani e fino a 65 km su percorsi urbani in modalità elettrica. Mentre, in modalità ibrida la vettura permette di percorrere fino a 66,6 km/l ( ciclo WLPT) con un consumo dichiarato pari a 1,5 l/100 km con un totale di 32g/km di emissioni di CO2.

Renault Clio E-tech hybrid

La Renault Clio E-tech hybrid dispone di una configurazione relativamente simile alla Captur E-tech. Sostanzialmente, ciò che differenzia le due vetture è da considerarsi la presenza di una batteria più contenuta, con una capacità di 1,2 kWh. Inoltre, la presenza della combinazione della frenata rigenerativa e della rigenerazione della batteria nel momento in cui si rallenta, consente alla vettura di percorrere siti urbani fino all’80% del tempo solamente in modalità elettrica con una velocità massima di 75 km/h. Conseguentemente, il costo in carburante diminuirebbe del 40% se paragonato ad un motore simile in potenza effettiva. Le due vetture si differenziano inoltre per la potenza: 158 CV per il Suv Captur E-tech e 140 CV per la Clio E-tech.

La casa francese stando alle attuali dichiarazioni, prevede un ampliamento della gamma con l’arrivo della Megane E-tech plug-in hybrid.

Nonostante la presentazione non abbia svelato il prezzo delle nuove ibride, entrambe rientreranno nella categoria 2 (20g/Km a 70 g/Km di CO2) confermandosi eligibili per l’ecobonus pari a 2500 euro (previa rottamazione diesel o benzina Euro 1-4) o 1500 euro (senza rottamazione).