Reseller

CBT offre servizi ai clienti, con il coinvolgimento dei partner

Su più fronti, con più partner, con diverse offerte. La presenza di CBT all'ultimo Smau si è articolata sui due maggiori ambiti della propria offerta cui l'azienda si sta dedicando con forza: il cloud, nelle più complete declinazioni, che racchiude nella piattaforma EasyCloud e i servizi di gestione in outsourcing dei desktop che esprime con EasyWare, per i quali si è affiancata a due partner tecnologici d'eccezione, ossia, rispettivamente, Cisco e Lenovo, per mostrare a clienti e partner i vantaggi delle proprie proposizioni.

"Sono diverse le motivazioni che ci hanno indotto a partecipare a Smau Milano – spiega Flavio Radice, general manager di CBT -, a sottolineare la vicinanza che ci lega ad alcuni dei tanti brand con cui collaboriamo. In questa occasione abbiamo voluto evidenziare le partnership con Cisco e con Lenovo".

"Con Cisco, in particolare, collaboriamo nell'ambito delle infrastrutture tecnologiche per il data center, che possono essere i nostri due di proprietà, oppure quelli dei clienti. E su questa offerta CBT fa valere i suoi trent'anni di competenza sui servizi sistemistici, essendo in grado di gestirli sia on-premise sia in modalità cloud. Un ambito nel quale partecipano anche i nostri partner del network CBT, un centinaio in tutto, che contribuiscono con l'aspetto applicativo, i quali si appoggiano al nostro data center per una proposizione di tipo Software as a Service via cloud computing".

Flavio Radice – general manager di CBT

Diversi i partner applicativi, alcuni dei quali, selezionati, entrano a far parte dell'offerta EasyCloud Solutions di CBT, mentre un altro ambito riguarda l'ambiente Sugar CRM, opensource, tecnologia su cui CBT è certificata, proprio per proporsi in modalità SaaS ai clienti. 

"In Smau abbiamo incontrato principalmente IT manager o partner – specifica Radice -, ma è nostro interesse proporci con queste soluzioni anche a un target diverso di manager, come i direttori marketing per i sistemi CRM o i manager di uffici acquisti, finance, cui proporre anche tutta la nostra offerta di gestione dei sistemi documentali".

Perché non è vero che il mercato è fermo: è fermo il mercato vecchio stile, a quanto osserva Radice: "Le offerte innovative e differenzianti stanno ottenendo l'attenzione delle aziende, e sia noi sia i nostri business partner ne stiamo traendo i vantaggi, proponendosi anche in forme alternative alla classica vendita, come i servizi. Un ambito, questo, sul quale stiamo crescendo molto e che attualmente rappresenta circa il 40% del nostro fatturato complessivo".

"Servizi che gestiamo direttamente noi attraverso la nostra piattaforma WebRainbow, proprietaria, frutto dal nostro expertise in ambito applicativo e di processi, con focalizzazioni, soprattutto, su settori della Sanità locale, Assurance, Banche, oltre a tutti gli aspetti cross per i vari mercati, come ciclo attivo e passivo, gestione processi e approvazione documentale e sostitutiva".

WebRainbow è frutto di un'acquisizione che risale al 2005, e che presto arriverà alla versione 5, con integrazione degli aspetti di mobility, e di firma grafometrica, oltre a nuovi plug in nella direzione Social, mentre EasyCloud è attiva da due anni e mezzo e che consente quello che CBT definisce un 'cloud tailor made', molto di nicchia e tagliato sulle esigenze del cliente, dove ci sono componenti di middleware da gestire, come virtualizzazione, remotizzazione desktop, ambiti di sicurezza, mobile management, indirizzabile ad aziende, soprattutto di grandi dimensioni, che necessitano di una garanzia in termini di Business Continuity e Disaster Recovery. 

Per quanto riguarda, invece, la partnership con Lenovo e Intel, la presenza congiunta alla manifestazione milanese è volta alla promozione dei servizi EasyWare di outsourcing tecnologico, per la gestione delle postazioni lavoro.

"Abbiamo attualmente oltre 18.000 postazioni lavoro amministrate per conto dei nostri clienti – spiega il general manager -, che completiamo con vari servizi, che siano di sicurezza e di applicativi di produttività di base, e su questa offerta stiamo includendo anche il mondo dei tablet per andare incontro alle crescenti esigenze di mobility delle aziende".

"Ma oltre che con Lenovo, la partnership è molto stretta anche con Intel, della quale abbiamo implementato la tecnologia VPro a vantaggio di una maggiore efficienza nell'erogazione dei servizi, fino all'intero upload della macchina in caso di crash".