IT Pro

Cloud ibrido più semplice con Ontap 9 di NetApp

NetApp ha illustrato le consistenti novità comprese nel suo prodotto Ontap 9, un software di enterprise data management che nella nuova versione si è proposto di abbinare una maggiore semplicità e flessibilità ad elevate funzionalità e incrementi di efficienza.

Con Ontap 9, ha evidenziato Denis Nalon, responsabile marketing per l'Italia, le aziende hanno finalmente la possibilità di integrare rapidamente il meglio delle tecnologie tradizionali ed emergenti, incorporando in un'unica soluzione architetturale tecnologie storage  flash, cloud e software-defined in modo da porre le basi per un data fabric che comprenda tutte le risorse disponibili sia on-premise che nel cloud, e soprattutto poterle gestire in modo integrato.

netapp denis nalon
Denis Nalon

"I concetti del consumer si stanno  calando nel mondo del business. La semplicità non deve essere una prerogativa del  mondo consumer ma deve caratterizzare anche  i più complessi ambienti business, ed è questa la strategia di prodotto di NetApp", ha osservato  Nalon.

Ottimizzato per la tecnologia Flash, ma non solo

Numerosi gli elementi che fanno di Ontap 9 un software che apre la strada alla realizzazione di un data fabric esteso e alla realizzazione di soluzioni SDS di nuova concezione.

Per cominciare, si tratta di un  software ottimizzato per la tecnologia flash che garantisce contrattualmente miglioramenti in termini di performance e di utilizzo della capacità.

Inoltre, evidenzia l'azienda, con il suo rilascio NetApp diventa il primo provider di array all-flash a proporre dischi a stato solido da 15 TB, il doppio rispetto alla capacità più elevata degli hard disk finora disponibili.

Un elemento chiave di Ontap 9 è la funzione di inline data compaction, che abilita la gestione di più dati in uno spazio ridotto e, in sostanza,  abbassa il costo della flash rispetto alla compressione e alla deduplica tradizionali.

Si tratta, ha evidenziato Roberto Patano , Senior Manager Systems Engineering di NetApp,  una funzionalità che aumenta consistentemente l'efficienza dello storage e rende molto convenienti i sistemi all-flash NetApp rispetto ai sistemi basati su hard disk tradizionali.  

netapp patano lowres
Roberto Patano

"La diminuzione del rapporto prezzo/capacità della tecnologia flash accelera l'implementazione di questa tecnologia nelle aziende", ha dichiarato Eric Burgener, Research Director di IDC. "Il rilascio da parte di NetApp del primo disco flash da 15 TB nel settore, in combinazione con le nuove funzionalità per l'efficienza dello storage di Ontap 9, riduce ulteriormente i costi in una piattaforma storage enterprise ottimizzata per la tecnologia flash e adatta al consolidamento di workload che i clienti chiedono sempre più ai propri fornitori".

A completamento del rilascio NetApp ha poi annunciato anche il programma Flash Advantage 3-4-5, che permette di quadruplicare la capacità storage a parità di footprint. E' un programma che supporta le aziende clienti nell'adozione della tecnologia flash rendendola più semplice e conveniente.

In pratica, NetApp si può assumere l'onere di far fronte a esigenze maggiori in termini di macchine storage necessarie nel caso  non fossero raggiunti gli obiettivi di ottimizzazione stabiliti.

Più  sicurezza e "openess" per storage flash, disco e cloud

Per facilitare alle aziende l'adozione della soluzione e la migrazione da altri ambienti preesistenti, Ontap 9 prevede tre diverse possibilità in termini di opzioni.

In particolare, Ontap 9 è destinato a un utilizzo aziendale on-premise generale, Ontap Cloud (in precedenza denominato NetApp Cloud Ontap) fornisce funzioni di data management di classe enterprise nel cloud, il nuovo Ontap Select fornisce una soluzione solo software per la gestione dei dati. 

Numerosi i benefici di Ontap 9 evidenziati da Patano. Esaminiamoli in sintesi:

  • Semplicità: Ontap 9, ha illustrato il manager, può essere implementato e fornire dati per workload critici in soli 10 minuti. Inoltre, grazie al monitoring avanzato dei sistemi, le aziende possono gestire le performance, la capacità e la data protection in modo centralizzato per l'intero ambiente IT.
  • Flessibilità: Ontap 9 è una piattaforma ideata per abilitare il consolidamento dei workload e in quanto tale fornisce servizi di dati comuni nelle implementazioni hardware server di scopo generico come il software-defined storage, oltre ai sistemi NetApp, all'infrastruttura convergente, agli array di terze parti, agli array next-to-the-cloud e al cloud.  
  • Sicurezza: vi è la possibilità di fruire di una sicurezza elevatissima in caso di guasti al disco grazie ad un nuovo tipo di protezione RAID a tripla parità e alle funzionalità estese di compliance e crittografia dello storage che, ha evidenziato Patano, permettono di soddisfare criteri più rigorosi in termini di data retention. 
Netapp   data fabric esteso al cloud
Ontap 9 pone le basi per un data fabric esteso e uno storage definito a software

" Ontap 9 offre un valore economico reale in grado di ridurre il costo della tecnologia flash, introduce un modello di consumo software conveniente e standardizza la gestione dei dati nelle risorse disco, flash e cloud. Grazie a Ontap 9, aiutiamo clienti e partner a convertire le nostre innovazioni delle funzionalità in valore per il business", ha commentato il rilascio Lee Caswell, Vice President di Product, Solutions and Services Marketing di NetApp.