Manager

Google offre 2,7 milioni di dollari a chi buca Chrome OS

Montepremi da record per la quarta edizione di Pwnium, la competizione per hacker organizzata da Google con l'obiettivo principale di individuare il maggior numero possibile di bug di Chrome OS. Il montepremi ammonta a 2,7 milioni di dollari, e ciascun hacker potrà incassare da 110 a 150 mila dollari a seconda delle vulnerabilità che riuscirà a scovare.

Chi riuscirà a bucare Chrome OS guadagnerà bene

La novità è che l'azienda di Mountain View staccherà anche degli assegni con bonus extra a chi individuerà exploit particolarmente sorprendenti. Altra novità è che i ricercatori di sicurezza potranno scegliere di eseguire i propri exploit sia su prodotti con Chrome OS basati su architettura Intel, sia con architettura ARM: un'opzione quest'ultima che fino allo scorso anno non era contemplata. Tutti i software installati nativamente sui sistemi potranno essere sfruttati come base per sferrare l'attacco e tutte i dati per individuare il bug che è stato scoperto come sempre dovranno essere forniti a Google.

L'obiettivo di queste competizioni è infatti quello di individuare vulnerabilità non ancora note così da dare modo all'azienda di risolverle e quindi garantire maggiore sicurezza ai suoi utenti. Appuntamento al 10 marzo 2014.