Tom's Hardware Italia
Software & Hardware

La digitalizzazione? Con Memnon è on demand

Memnon, società di Sony e fornitore di servizi di digitalizzazione, restauro e conservazione degli archivi, ha presentato MemnonBox, un tool di digitalizzazione on demand. Pensato per far fronte alla crescente domanda trasformazione dei database informativi, si tratta di uno strumento che, tramite posta, risponde  alle esigenze di vare tipologie di utenti. Nella pratica, MemnonBox è un’aggiunta […]

Memnon, società di Sony e fornitore di servizi di digitalizzazione, restauro e conservazione degli archivi, ha presentato MemnonBox, un tool di digitalizzazione on demand.

Pensato per far fronte alla crescente domanda trasformazione dei database informativi, si tratta di uno strumento che, tramite posta, risponde  alle esigenze di vare tipologie di utenti.

Nella pratica, MemnonBox è un’aggiunta a Intelligent Media Services (IMS) di Sony, un portafoglio di tecnologie aperte che permettono di sfruttare al meglio il valore dei dati di un’azienda. Permettendo ai clienti di pagare solo ciò di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno, punta tutto su praticità e scalabilità.

L’idea è semplice: grazie al riutilizzo dei contenuti archiviati, le organizzazioni che operano nel settore dei media possono ridurre sensibilmente i costi di produzione di nuovi formati.

È sufficiente selezionare e ordinare una scatola da MemnonBox (completa di materiali per l’imballaggio e codici a barre) da riempire con i supporti archiviati che si desiderano convertire, e creare nuovi contenuti, utilizzare quelli già in possesso per ulteriori progetti o semplicemente conservarli per impieghi futuri.

Baku Morikuni, a capo di Memnon ha spiegato: «Avendo lavorato con le raccolte e gli archivi più grandi al mondo, abbiamo individuato un’opportunità: fornire un servizio on demand di digitalizzazione in formati professionali di alta qualità per progetti di dimensioni ridotte nel modo più semplice e pratico».

Proseguendo: «Con progetti a partire 399 euro, MemnonBox consente alle società di convertire archivi di qualsiasi dimensione in asset preziosi, solo selezionando la scatola giusta e proseguendo con un ordine».

In generale, il prezzo dei pacchetti varia dal suddetto minimo di 399 euro a un massimo di 9.999 euro, un costo che include l’hard disk, i supporti LTO o il caricamento sul cloud.

C’è da sottolineare che il servizio supporta tutti i principali formati AV: dal VHS su Betacam a pellicola o microcassette, dal formato fotografico al disco e file digitali.