Reseller

Lo storage di rete di Tandberg Data

Storicamente focalizzati sulla tape automation adesso Tandberg Data si è aperta anche al mercato dei NAS con la nuova serie di dispositivi BizNAS, le soluzioni per il salvataggio dei dati in rete. David Spate, Sales director NS Europe di Tandberg Data ha spiegato che la decisione di entrare nel mercato dei NAS nasce nonostante la consapevolezza che "quello dei NAS è un mercato frammentato, ma in crescita, con la presenza di una vasta offerta da parte di vari vendor. Nonostante questo crediamo che ci siano delle opportunità per posizionare anche i nostri prodotti in questo settore di mercato, soprattutto perché si differenziano da quelli della concorrenza, spesso troppo complicati e con feature che non sempre servono".

I dispositivi della serie BizNAS rappresentano una soluzione "professionale studiata per le piccole realtà aziendali o per le sedi remote e distaccate e quindi la facilità di utilizzo è una delle caratteristiche essenziali che la contraddistinguono" ha precisato Paolo Rossi, Channel Sales manager di Tandberg Data. La strategia dell’azienda prevede la sostituzione della serie DPS2000 con la nuova serie BizNAS che verrà distribuita attraverso il canale contando sul fatto che pressoché tutti i partner sono attivi nella vendita di NAS e in più si tratta un prodotto complementare che offre la possibilità di combinarsi con altre tecnologie.

Paolo Rossi – Channel Sales manager di Tandberg Data

Le caratterisitche dei dispositivi BizNAS

I dispositivi  BizNAS rappresentano una soluzione semplice, flessibile e veloce che consente di archiviare da 1 TB a 16 TB raw di spazio disco e di condividere file su sistemi Windows, Mac e Linux e si possono anche utilizzare in ambienti virtuali grazie al supporto del protocollo iSCSI.

I dispositivi BizNAS offrono un sistema automatico di protezione dei dati e di disaster recovery che funziona con il cloud, con un disco esterno, con dischi di rete o con un altro BizNAS o con la tecnologia RDX, un sistema basato su disco con cartucce rimovibili. In più, oltre i dati in rete i dispositivi BizNAS proteggono anche se stessi con la funzionalità di 'self-protect' che salvaguarda il sistema operativo del NAS e le impostazioni di configurazione.

Il sistema operativo sviluppato su Debian Linux è aperto e consente quindi ai system integrator la massima possibilità di utilizzo con altri prodotti complementari. A livello di prestazioni i BizNAS sono equipaggiati con processore Intel dual-core e possono ospitare fino a 4 unità disco. Saranno inoltre disponibili in configurazioni desktop e 1U in rack sia diskless che popolati.

La gestione dei BizNAS è stata pensata per risultare semplice e intuitiva attraverso il BizNAS Information Center che consente di identificare subito l’IP del BizNAs appena installato e di gestire i permessi con il supporto per Access Control Liste (ACL) e la piena integrazione in domini Windows Active Directory.

Infine, per agevolare l’utilizzo dei dati in ambito cloud, BizNAS è certificato per funzionare con il famoso servizio di condivisione e archiviazione dei file online, Dropbox,  grazie alla funzionalità che consente di sincronizzare e fare il backup di più account. In pratica i dispositivi BizNAS rappresentano una soluzione di archiviazione e disaster recovery offline poiché copiano automaticamente tutte le versioni dei dati Dropbox su un qualsiasi disco o su cartucce RDX.

L’approccio al canale

Tandberg Data si appoggia in Italia a una serie di distributori a valore con cui offre anche supporto ai rivenditori. In particolare la lista include Active Solution&Systems, Alias, Axel, Computer Gross, Eksaip, Gemm e Microtronica. Tra tutti si distingue "Computer Gross che è attualmente il distributore più strutturato sulla nostra offerta ed è anche operativo con percorsi di formazione e aggiornamento sulle caratteristiche dei nostri prodotti destinati al personale tecnico".

Tandberg Data si appoggia ai distributori per quanto riguarda iniziative di formazione tecnica e promozione dei propri prodotti e, ha fatto sapere Paolo Rossi, per il momento l’unico riferimento commerciale per il canale: "adesso stiamo cercando di ampliare anche i nostri contatti con i rivenditori sul territorio nazionale".