Reseller

McAfee rinnova la protezione per il 2015

Viviamo in un mondo costantemente connesso dove sono sempre di più le persone che usano i dispositivi mobili per acquistare da siti Web o accedere ai servizi di banking online, ma spesso senza essere davvero consapevoli dei rischi che si corrono.

Proteggere la vita digitale degli utenti è diventata la missione di società specializzate in soluzioni di sicurezza, come McAfee, parte di Intel Security, che ha appena rilasciato la nuova gamma di prodotti per il 2015.

"La sicurezza non è più soltanto l'antivirus che non basta a proteggere la vita digitale delle persone sempre più connesse – spiega Giorgio Bramati, Consumer Partner Manager di McAfee, part of Intel Security -. Per questo motivo McAfee vuole proteggere la vita digitale degli utenti su qualsiasi dispositivo utilizzino e da qualsiasi luogo si stiano connettendo".

Per capire i pericoli celati nell'utilizzo dei dispositivi mobili basta vedere il Rapporto che McAfee ha rilasciato a febbraio 2014 sulla sicurezza mobile, da cui risulta che l'82% delle App tiene traccia delle attività degli utenti, mentre l'80% raccoglie informazioni sulla loro posizione.

Inoltre un download su sei potrebbe rivelarsi pericoloso per la sicurezza del dispositivo e dei dati che contiene. Un altro interessante da sapere,  proveniente sempre da McAfee Labs, è l'aumento del malware firmato, ossia quello che si trova all'interno di App presenti negli Store autorizzati (come Google Play e Apple Store). 

"In Italia c'è ancora la tendenza a utilizzare software antivirus free, ma se si guardano i risultati dei test AV-Comparatives emerge che la protezione risulta inferiore rispetto ai software a pagamento" sottolinea Bramati.  In realtà da test AV-Comparatives emerge che i consumatori considerano importante che un prodotto di sicurezza, oltre ad avere un limitato impatto sulle prestazioni (69,1% degli utenti pc) sappia rilevare un'alta percentuale di minacce (62,4% degli utenti pc) e protegga la propria privacy (63% degli utenti smartphone).

L'attenzione verso la protezione della vita digitale degli utenti si è tradotta per McAfee nel lancio, a partire dallo scorso anno, del servizio McAfee LiveSafe, che offre protezione dei dati e della  identità su tutti i dispositivi dell’utente, inclusi pc, Mac, smartphone e tablet.

Anche quest'anno il vendor ha presentato la versione McAfee LiveSafe 2015  a cui si affiancano le soluzioni McAfee AntiVirus Plus 2015, McAfee Internet Security 2015, McAfee Total Protection 2015 e McAfee Mobile Security.

Il vendor ha segnalato che i nuovi prodotti sono stati migliorati nella velocità di avvio e scansione oltre al rilevamento dei malware con funzionalità quali, per esempio,  il rilevamento di contesto e di reputazione che evita di effettuare scansioni quando è nota l'attendibilità della sorgente.

Il nuovo strumento Stinger, invece, serve a verificare se un software che viene installato nasconde qualcos'altro di potenzialmente dannoso che l'utente potrebbe non vedere. McAfee LiveSafe 2015 è tra le altre la soluzione più completa del vendor che in aggiunta offre agli utenti un servizio di archiviazione sicura delle informazioni sensibili e personali su uno spazio storage nel cloud e grazie alla funzionalità chiamata Personal Locker l'autenticazione dell'utente avviene tramite riconoscimento facciale e vocale.

Per agevolare, invece, gli utenti nella gestione delle diverse password McAfee offre la funzionalità SafeKey sempre tramite cloud. McAfee nell'ambito dell'offerta McAfee LiveSafe ha rilasciato anche la nuova versione di Mobile Security 2015 che prevede l'estensione per iOS con funzionalità di backup, ripristino ed eliminazione dei contatti da remoto in caso di furto, localizzazione GPS e notifica della posizione prima dello spegnimento.