IT Pro

Netgear ReadyNAS gestisce fino a 24 TB di capacità

Le soluzioni ReadyNAS si propongono di rispondono alle esigenze dei professionisti dell’immagine e di semplificare le attività di memorizzazione, gestione e condivisione di file. L'accesso ai file contenuti nello storage può avvenire tramite un dispositivo collegato al web. 

Gli apparati, secondo dati di targa, sono compatibili con i principali vendor di software di backup e, osserva Netgear, sono tra i primi dispositivi NAS del mercato che integrano Real-time anti-virus nel prezzo d’acquisto, per proteggere in tempo reale i dati sensibili gestiti tramite cloud dalle minacce provenienti dal web. In caso di furto del dispositivo la funzionalità di cifratura dei volumi di dati ne impedisce l’accesso da parte di estranei.

Il dispositivo NAS  di Netgear

Le funzioni di salvaguardia dei dati si basano su snapshot illimitati e su un processo di continuos data protection che provvede al salvataggio in linea di una copia di backup, in modo da abilitare il rapido recupero di file che sono stati eliminati o di ripristinare versioni precedenti le modifiche salvate. In particolare, osserva Netgear, l’applicazione ReadyNAS Replicate è una soluzione per il disaster recovery, e permette di copiare i dati tra storage remoti tramite una gestione via cloud. 

La nuova gamma ReadyNAS si compone di tre nuove serie di modelli desktop e rackmoutable, con un equipaggiamento rispettivamente di sino a 8 o sino a 24 TB. Hanno un equipaggiamento che va da due a sei slot, con versioni sia con disco che senza e con il supporto di un numero diverso di utenti.

Ad esempio, la serie ReadyNAS 500 (RN516xx) a sei slot supporta (dati di targa) sino a 250 utenti concorrenti e prevede modelli disponibili sia senza disco che con hard disk preconfigurati fino a 24TB di capacità di storage.