Tom's Hardware Italia
Mercato

Un mondo di app: il business Android e iOS vale 39 miliardi di dollari

Il settore delle applicazioni mobili, che si tratti di produttività o giochi è in continuo fermento. L’ascesa di tanti mrchi è tale da aver portato il settore a valere, nella prima metà del 2019, 39 miliardi di dollari, secondo l’analista di mercato Sensor Tower. Si tratta di una cifra che è del 15,4% maggiore di […]

Il settore delle applicazioni mobili, che si tratti di produttività o giochi è in continuo fermento. L’ascesa di tanti mrchi è tale da aver portato il settore a valere, nella prima metà del 2019, 39 miliardi di dollari, secondo l’analista di mercato Sensor Tower.

Si tratta di una cifra che è del 15,4% maggiore di quanto rilevato nello stesso periodo lo scorso anno, prendendo in considerazione le due piattaforme principe, le uniche quando si parla di mobilità, iOS e Android.

Ecco allora che l’App Store ha realizzato circa 25,5 miliardi di dollari nel computo dei 39, con l’80% in più rispetto ai 14,2 miliardi della controparte Google.

Durante la prima metà dell’anno, è stata Tinder l’app non videogame di maggiore incasso. Ha guadagnato 497 milioni di dollari, tenendo a bada Netflix e i suoi 399 milioni di dollari.

I giochi per dispositivi mobili hanno guadagnato 29,6 miliardi di dollari su entrambe le piattaforme, con un aumento dell’11,3% rispetto allo stesso periodo del 2018. Honor of Kings (noto come Arena of Valor in Occidente) ha portato a casa la fetta più grande, con 728 milioni di dollari. Questa cifra non include le entrate degli store Android di terze parti in Cina.

Nel totale, i giochi hanno raccolto 20,1 miliardi di download durante la prima metà del 2019, un balzo non così evidente ma comunque concreto, del 3,2%, nei confronti della rilevazione effettuata da Sensor Tower giusto dodici mesi fa.