IT Pro

Veeam investe nella availability nel Cloud

Con la dinamicità che la contraddistingue Veeam, in Italia guidata da Albert Zammar, vice president della south Emea region, ha accelerato  nella proposizione di soluzioni di availability basate su Cloud e lo ha fatto con nuovi rilasci e  approcci verso clienti e partner. Andiamo con ordine cominciando dal cloud.

Al fine di potenziare la propria posizione nel cloud Veeam ha rafforzato la struttura con figure professionali più senior, nuove iniziative e innovazioni volte a garantire un maggior supporto ai clienti in modo da permettere loro di accelerare l'adozione del Cloud tramite un ecosistema che alla data annovera oltre 14.300 partner globali Veeam Cloud & Service Provider (VCSP) e circa 45.000 rivenditori.

Con la crescente centralità dei dati, osserva Veeam, il DRaaS basato sul cloud sarà sempre più essenziale per soddisfare i requisiti di conformità e di availability. Per  rispondere a questa esigenza Veeam ha deciso insieme ai propri partner di investire 200 milioni di dollari nella fornitura di servizi gratuiti di Backup e DRaaS attraverso il proprio ecosistema mondiale di provider e rivenditori.

Veeam   Albert Zammar
Albert Zammar

Con una strategia multi-cloud la società per l'Always on Enterprise continua poi a fornire l'Availability al cloud e dal cloud attraverso soluzioni di ultima generazione di Backup as a Service (BaaS), Disaster Recovery as a Service (DRaaS) e soluzioni Agent-based per infrastrutture cloud private, gestite, pubbliche e ibride.

"Mentre molte imprese stanno trasferendo i propri carichi di lavoro su piattaforme Cloud e allo stesso tempo stanno adottando soluzioni per il business SaaS e native per il Cloud, Veeam sta tracciando la strada con investimenti e software che consentono alle aziende di sfruttare il pieno potenziale del cloud", ha commentato Paul Mattes Vice President, Global Cloud Group di Veeam.

Una conferma  dell'impegno strategico di Veeam nel Cloud è la partnership con Microsoft. Tramite il servizio Direct Restore to Microsoft Azure è ad esempio possibile acquisire carichi di lavoro on-premises e ripristinarli o migrarli su Azure utilizzando funzioni di conversione automatizzata.

direct restore microsoft azure JPG
I servizi disponibili

Servizi gratuiti di DRaaS e Backup 

Per favorire l'adozione di soluzioni di i disaster recovery su Cloud, Veeam e  suoi partner hanno dato il via ad una iniziativa che ha lo scopo di distribuire 200 milioni di dollari attraverso un esclusivo programma gratuito.

L'iniziativa prevede che ogni cliente che usufruisce delle soluzioni Veeam per il backup e recovery on-premises possa ricevere fino a un valore di 1.000 dollari per servizi di backup in cloud o di Disaster Recovery as a Service (DRaaS) offerti da Veeam e dai suoi partner.

Per aiutare le aziende ad adottare il DRaaS, Veeam ha anche dato il via al programma gratuito Cloud Services con lo scopo di incoraggiare i rivenditori tradizionali ad espandersi verso il mercato dei servizi basati sul cloud.

In base al programma Veeam collega i rivenditori ai suoi VCSP partner, permettendo loro di gestire il proprio business basato su servizi cloud per generare crescenti e costanti flussi di fatturato mensile.

L'offerta è disponibile per tutti i clienti, con contratti di assistenza validi con Veeam Availability Suite, Veeam Backup & Replication e Veeam Backup Essentials. Il programma gratuito Cloud Service, ha commentato Veeam, verrà lanciato inizialmente in Nord America e si espanderà nelle regioni EMEA, LATAM e ANZ nei prossimi mesi.

Più availability con la Suite 9.5

Nell'ambito di processi di digital transformation le aziende si trovano di fronte alla necessità di modernizzare i propri data center al fine di far fronte alle nuove esigenze degli utenti finali.

Tra queste si evidenziano come primarie quelle di poter disporre di un accesso di tipo h24 a dati e applicazioni, di non sperimentare interruzione di servizio e conseguente perdita di dati, e del poter gestire una crescita esponenziale dei dati stimabile su base annua tra il 30 e il 50%.

E' uno scenario che, osserva Albert Zammar, i backup tradizionali non sono in grado né di soddisfare né di garantire la disponibilità dei dati necessaria ai data center moderni. E' una criticità a cui Veeam ha risposto con lo sviluppo del software di backup compreso nella sua Veeam Availability Suite ora giunta alla release 9.5.

A quanto previsto nelle versioni precedenti la nuova versione Veeam Availability Suite 9.5 Update 1 disponibile per VMware vSphere e Microsoft Hyper-V!, soluzione che si inquadra nella vision per una "Availability for the Always-On Enterprise" di Veeam, prevede:

  • Supporto di VMware vSphere 6.5.
  • Miglioramenti della scalabilità a livello enterprise per distribuire in modo ottimizzato le attività di backup e replica, ridurre le finestre di backup e l'impatto sull'ambiente di produzione.
  • Integrazione con le tecnologie data center di Microsoft 2016.
  • Direct Restore to Microsoft Azure.
  • Integrazione degli snapshot storage estesa a Nimble Storage.
Veeam Availability Suite

Ai fini pratici, la suite.  comprende tutto ciò che serve per proteggere e gestire ambienti VMware vSphere e Microsoft Hyper-V, fornendo un data center ad alta disponibilità basato su funzionalità quali: ripristino ad alta velocità; RPO ridotti e disaster recovery ottimizzato; ripristino di file, applicazione e server virtuale; monitoraggio proattivo e notifica dei problemi prima che colpiscano l'operatività.