Tom's Hardware Italia
Libri e Fumetti

Alla Ricerca del Drago: la recensione di un librogame pensato per i bambini


La mia Prima Avventura – Alla Ricerca del Drago
Genere
Librogame
Autore
Roméo Hennion
Editore
Da Vinci Games
Collana
La mia Prima Avventura
Alla Ricerca del Drago è un libro gioco per bambini in età prescolare, adatto come introduzione a questo genere di intrattenimento.

Alla Ricerca del Drago di Roméo Hannion e con i disegni di Arnaud Boutle è un libro gioco illustrato per bambini della collana “La mia prima avventura”, edita da dV Giochi e dedicata ai bambini dai 4 anni in su.
Attraverso un ingegnoso utilizzo della cartotecnica, con questo libro gioco sarà possibile diventare il protagonista di una storia interattiva.

Alla Ricerca del Drago

Alla Ricerca del Drago è un’avventura fantasy, ambientata in uno scenario medievaleggiante in cui il lettore dovrà impersonare uno dei tre protagonisti della storia, cercando di portare a termine (e con successo) la loro ambiziosa missione: cercare di adottare un drago.
Alla Ricerca del Drago ha una trama lineare, ma le cui scelte rappresenteranno sfide tutt’altro che banali per i giovani lettori.
Per iniziare l’avventura bisognerà scegliere uno dei tre personaggi protagonisti. A disposizione ci saranno Lina la tosta, Timon il maghetto e Sachat il ladruncolo, rispettivamente una guerriera, un mago ed un ladro: i tre archetipi classici del genere fantasy. Per superare la varie prove e completare il libro con successo, occorrerà ragionare e scegliere l’opzione migliore per il personaggio intepretato.

Alla Ricerca del Drago: Il libro

Alla Ricerca del Drago

A differenza degli altri libri gioco (o libri game), la collana “La mia prima avventura” presenta con una struttura molto particolare, che punta molto sulla manipolazione delle pagine, trattandosi di volumi pensati principalmente per bambini di età prescolare.
Il libro è di formato cartonato con angoli arrotondati e presenta una rilegatura a spirale metallica, mentre le pagine del libro sono ricavate da una carta robusta trattata con una finitura plastificata, che le rende particolarmente resistenti e difficili da strappare o stropicciare.

Alla Ricerca del Drago

Il volume permetterà la fruizione dei contenuti interattivi in maniera innovativa grazie all’intelligente cartotecnica e design.
All’interno della copertina sarà possibile trovare quattro dischi colorati che serviranno per tenere traccia degli oggetti raccolti durante l’avventura nonché dell’eventuali ferite riportate dal personaggio.
La componente interattiva sarà poi aumentata grazie a una particolare impaginazione: la storia proporrà ogni volta tre scelte possibili, che occuperanno ognuna un terzo di ogni pagina e grazie a dei tagli sarà possibile sfogliare solo la sezione corrispondente alla scelta operata.

Alla Ricerca del Drago

Per via di questi tagli, la lettura “da divano” però potrebbe risultare un po’ difficoltosa quando il libro non poggia su una superficie piana come un tavolo, perché le sezioni delle pagine tenderanno a puntare verso il basso per via della gravità.

Alla Ricerca del Drago: l’avventura

Alla Ricerca del Drago

Alla Ricerca del Drago sarà un libro gioco di facile comprensione, le regole di utilizzo e la spiegazione di come navigare tra le diverse scelte saranno spiegate chiaramente all’inizio del libro e occuperanno le prime due pagine del volume.
Nonostante la linearità della storia, pensata specificatamente per un target molto giovane, la possibilità di sfogliare la sezione di libro corrispondente alla scelta è una piacevole sorpresa, in grado di divertire fin da subito.

Alla Ricerca del Drago: i finali

Alla Ricerca del Drago

A seconda delle scelte che il lettore avrà operato durante l’avventura ci saranno tre finali differenti, determinati dalla quantità di errori e ferite (rappresentate da cerotti) accumulati.
A differenza dei libri game classici – dove la storia viene interrotta prima della fine – quando si accumulano troppi errori in Alla Ricerca del Drago in ogni caso l’avventura verrà portata a termine, con il tipo di finale (buono, discreto, pessimo) che ha sempre un messaggio positivo.

Per chi è adatto?

Alla Ricerca del Drago

Questo genere di esperienza è indicata sia per bambini piccoli, guidati nella lettura da un adulto, oppure per via del suo stile semplice è adatto anche per chi è già in grado di leggere autonomamente.
Alla Ricerca del Drago rappresenterà un punto di partenza ideale per introdurre i bambini, anche molto piccoli, nell’universo della narrazione interattiva, che potrebbe portare in un secondo momento al mondo dei giochi di ruolo. I bambini che invece hanno già avuto modo di misurarsi con una narrazione con scelte meno guidate e vincolanti potrebbero non apprezzare la rigidità delle scelte proposte giudicando l’esperienza globale troppo limitante.

Conclusioni

Alla Ricerca del Drago si è rivelato un buon prodotto pensato per un pubblico giovane ed adatto al suo scopo: quello di introdurre al mondo dei racconti interattivi le “nuove leve”. Materiali di qualità ed illustrazioni accattivanti lo rendono un perfetto regalo sia per i propri figli sia per amici e parenti mettendo a loro disposizione una nuova esperienza legata alla lettura ed in grado di stimolare interesse e curiosità verso il mondo dei libri e del fantastico.

La mia Prima Avventura – Alla Ricerca del Drago

La mia Prima Avventura – Alla Ricerca del Drago è un libro gioco per bambini ad ambientazione fantasy classico ideato da Roméo Hennion e pubblicato da Da Vinci Games. I piccoli lettori potranno avventurarsi tra le pagine di questa storia interattiva alla ricerca di un drago da adottare, scegliendo le azioni che che intraprenderà il proprio personaggio.

Verdetto

Alla Ricerca del Drago è un libro gioco dai materiali resistenti e adatto al target prescolare a cui si rivolge. La storia interattiva è presentata in modo semplice e immediato ed è in grado di introdurre i più piccoli a questo genere di intrattenimento.

Pro

- Materiali e design del prodotto estremamente curati
- Meccanica divertente e comprensibile da tutti
- Introduzione al mondo dei giochi di narrativa

Contro

- Potrebbe scontentare chi ha già sperimentato giochi di ruolo o libri game più strutturati