Cinema e Serie TV

Celestiali: gli dei cosmici marveliani

L’attesa per l’uscita di Eternals, il nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe, sta per concludersi. La Fase Quattro dell’MCU, non a caso definita cosmica, ha già cominciato a definire un percorso narrativo che, dopo gli eventi di Avengers: Endgame, si dipana in un contesto più ampio, che rivolge lo sguardo alle stelle. Se in passato questo aspetto era stato affidato a Guardiani della Galassia, gli eventi messi in moto in Loki, la serie disponibile su Disney+, hanno aperto le porte dell’MCU a personaggi ‘cosmici’ della Casa delle Idee, come gli Eterni, per l’appunto. Ed era inevitabile che in un film dedicato a questi eroi mancassero una componente essenziale della loro storia, i Celestiali.

Eternals - I Personaggi

A onor del vero, nella continuity del Marvel Cinematic Universe abbiamo già avuto modo di intravedere alcuni Celestiali. Riprova di come il corpus narrativo del MCU sia mosso da un’attenta scansione dei tempi narrativi e dei rispettivi intrecci, con lo scopo di inserire al meglio e nel giusto contesto ogni figura del ricco pantheon marveliano.

Ma chi sono i Celestiali?

Celestiali: i creatori della vita del Marvel Universe

Comparsi per la prima volta nel luglio del 1976 in The Eternals #1, anche questi misteriosi esseri alieni devono la loro nascita a uno dei grandi maestri della nona arte: Jack The King Kirby. I Celestiali rispecchiano, in un certo senso, la passione e il trasporto con cui il Re era solito immaginare grandi civiltà aliene e personaggi dal respiro epico, come dimostrato con i suoi Nuovi Dei. Parlando dei Celestiali, queste creature erano inizialmente pensate come parte della storia di background degli Eterni, ma in breve la loro importanza dilagò all’interno del Marvel Universe, andando di pari passo con la crescita di una visione ‘spaziale’ delle storie della Casa delle Idee. Non solo gli Eterni furono influenzati dalla loro presenza, ma la funzione e la figura di razza primigenia assunta dai Celestiali li portò a divenire centrali anche nell’evoluzione di altri personaggi.

celestiali

Un ruolo che viene esercitato da queste creature in quanto emanazioni del Primo Firmamento, un universo senziente primigenio che dopo un’eternità di solitudine diede vita a esseri che fossero suoi compagni. Questi esseri presto diedero vita a due correnti di pensiero: da un lato coloro che erano fedeli al Primo Firmamento, intenzionati a venerare il loro creatore e noti come Aspiranti, a cui si contrapponeva un gruppo di dissidenti, i Celestiali, che invece erano propensi a modellare l’universo, creando nuove forme di vita e guidandone l’evoluzione. A prevalere in questa guerra fratricida fu la seconda fazione, che spinse il conflitto al punto in cui il Primo Firmamento, per evitare l’estinzione della specie da lui creato, lasciò questo piano dell’esistenza con i sopravvissuti degli Aspiranti preservandoli all’interno di una parte del proprio essere, mentre i suoi frammenti creatisi come conseguenza del conflitto diedero vita a un diverso essere cosmico, composto da differenti realtà: Eternità. I Celestiali videro in Eternità l’occasione per dare vita al proprio disegno, e colonizzarono questo multiverso.

Il piano dei Celestiali per lo sviluppo di una civiltà è studiato per seguire l’evoluzione di una specie, guidandone in modo diretto le scelte. Contrariamente agli Osservatori, che hanno fatto voto di testimoniare senza intervenire direttamente, i Celestiali hanno scelto di avere un ruolo attivo, che inizia con la visita della Prima Corte, una delegazione di questi esseri che porta su un pianeta il seme della vita. In epoche successive, saranno altre Corti ad intervenire per valutare e guidare l’evoluzione delle specie generate.

A questa Prima Corte seguono altre visite da parte dei Celestiali, che in tempi diversi hanno modo di guidare l’evoluzione della specie in oggetto. Centrale in questo percorso evolutivo è l’arrivo della Quarta Corte, che visita i mondi che hanno appena appreso le nozioni per il viaggio intergalattico (una regola simile alla Prima Direttiva di Star Trek), momento che prevede la permanenza dei Celestiali sul pianeta per cinque decenni, periodo durante il quale viene giudicata l’evoluzione della specie dominante. Se i risultati di questo esame rientrano nei parametri del piano dei Celestiali, alla popolazione viene rimosso il ricordo della visita dei Celestiali per consentire di evolversi liberamente, in caso contrario si provvede allo sterminio di ogni forma di vita, ricominciando dall’inizio il procedimento.

I Celestiali e la Terra

I Celestiali conosciuti nel Marvel Universe sono quindi, a tutti gli effetti, i creatori della vita nella galassia. Se è vero che il Primo Firmamento ha generato queste creature, infatti, va notato come il suo fosse un intento egoistico, mentre i Celestiali erano mossi da una spinta differente. Potremmo vedere in questa loro intenzione un aspetto divino, che ben si concilia anche sul piano narrativo con la loro presenza all’interno della continuity marveliana. Dato il loro operato, i Celestiali sono presenti nella mitologia di diverse specie del Marvel Universe, rappresentando a tutti gli effetti un pantheon cosmico che li rende gli unici dei di questo multiverso.

celestiali

Come facilmente intuibile, anche la vita sulla Terra (o meglio, su Terra-616) è iniziata grazie ai Celestiali. La Prima Corte visitò il nostro mondo durante l’Età delle Pietra visitò il nostro mondo. Lo scopo iniziale non era quello di avviare il progetto di colonizzazione, ma di indagare sulla sparizione di un Celestiale, che si scoprì esser stato infettato da un morbo mortale.

Fortuna volle che la Terra si rivelasse un laboratorio eccellente per i loro progetti, grazie alla presenza di una razza di ominidi, nati dalla combinazione della zuppa primordiale e del sangue del Celestiale morente, il cui DNA venne rimodellato per dare vita a tre diverse specie: Eterni, Devianti e una terza genia dotata di un ricco potenziale genetico la cui evoluzione nel corso dei millenni avrebbe portata alla comparsa di nuovi esseri, come i mutanti (i Celestiali sono quindi i progenitori degli X-Men). La comparsa di super-esseri nel nostro mondo viene quindi ricondotta alla presenza nel DNA dei nostri antenati di sangue di Celestiale, come viene raccontato in Savage Avengers, la serie di Jason Aaron e Ed McGuinness in cui si svela la sorte del Celestiale disperso.

celestiali

Il ruolo dei Celestiali nello sviluppo della specie umana non si è concretizzato solo con la venuta delle Corti, ma anche in modi diversi. Ad esempio, è entrando in contatto con un’astronave celestiale che En Sabath Nur, il primo mutante della storia, entra in possesso di conoscenze incredibili e di tecnologie tali da esserne profondamente cambiato e divenire Apocalisse. La stessa astronave diventerà, dopo secoli, la base di X-Factor, squadra mutante composta dai primi cinque storici X-Men.

I Celestiali nel Marvel Cinematic Universe

All’interno del Marvel Cinematic Univers, come abbiamo accennato, i Celestiali sono già apparsi diverse volte.

celestiali

A introdurli è stato Guardiani della Galassia. Quando il Collezionista racconta a Quill e compagni la storia delle Gemme dell’Infinito, vediamo una Corte di Celestiali, capeggiati da Eson il Cercatore, intenta a utilizzare una delle potenti Gemme per distruggere un mondo che non pare avere superato l’esame dei Celesitali. Sempre nello stesso film, Ovunque, la stazione spaziale in cui il Collezionista ha costruito il proprio dominio, è ricavata proprio dal cranio di un Celestiale.

celestiali

In Guardiani della Galassia vol. 2, un Celestiale è invece parte integrante della storia. Il padre di Peter Quill, interpretato da Kurt Russell, è infatti nientemeno che Ego, il Pianeta Vivente, che contrariamente alla parte cartacea viene assimilato a questa razza di potenti alieni.

Nel trailer di Eternals, abbiamo potuto vedere alcuni dei più noti Celestiali, come Jeremiah l’Analizzatore, Hargen il Misuratore e Nezarr il Calcolatore, che sembrano comporre una Corte guidata nientemeno che da Arishem il Giudice. Quale sarà il loro ruolo nella prossima pellicola del Marvel Cinematic Universe è un mistero da scoprire, ma l’attesa sta arrivando al termine.