Cinema e Serie TV

Gli Eterni arrivano nel Marvel Cinematic Universe.. ma chi sono?

Nemmeno il tempo di riprenderci dall’epico finale di Avengers: Endgame, che già siamo bombardati dalle nuove indiscrezioni su quali eroi potrebbero arrivare sul grande schermo per la Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe. Tra attesi ritorni e nuovi eroi pronto all’esordio, a tenere banco è però un nome che ha mandato i lettori Marvel in delirio: Gli Eterni.

Personaggi poco noti fuori dal contesto di divoratori di fumetti, in effetti, ma siamo onesti, in quanti conoscevano i Guardiani della Galassia prima di James Gunn? Eppure, gli Eterni sono stati un capitolo importante della storia della Casa delle Idee, nati, in un certo senso, come una sorta di riciclo da un’idea di sua maestà Jack Kirby.

Gli Eterni Marvel

Ad inizio anni ’70, Kirby aveva lasciato la Marvel per passare alla Distinta Concorrenza (meglio nota come DC Comics), con l’idea di creare una nuova saga che unisse la fantascienza all’epica classica: nacquero così i Nuovi Dei. Nella mente di Kirby, questi personaggi dovevano godere di un arco narrativo conclusivo, ma questi eroi non ebbero il successo atteso, tanto che la serie venne cancellata. Ma non nella mente di Kirby.

Al ritorno del Re in Marvel, la voglia di mescolare epica e fantascienza prese nuovamente vita, e in Marvel arrivarono gli Eterni. Ma il destino sembra opporsi all’idea di Kirby, al punto che anche la Casa delle Idee decise di cancellare la serie, lasciando incompiute molte trame.

L’importanza degli Eterni all’interno di un universo narrativo come quello della Marvel, però, non poteva certo venire sminuita. Personaggi di questo tipo potevano prestarsi ad avventure cosmiche, magari all’interno della vita di altri eroi di maggior richiamo. Fu grazie a questi collegamenti che i lettori poterono vedere gli Eterni in azione al fianco di Thor (durante la gestione di Thomas), fino a quando si decise di dare loro una connotazione più precisa collegandoli in modo definitivo ai celebri Celestiali.

Gli Eterni, infatti, sarebbero il prodotto di un esperimento dei Celestiali, razza di semidei, che agli albori della vita umana sulla Terra decisero di infondere in alcuni umani la possibilità di poter controllare il potere cosmico, una forza simile a quella che anima le Gemme dell’Infinito. La loro nascita era dovuta alla volontà dei Celestiali di bilanciare la creazione di un’altra specie, i Devianti, geneticamente instabili e dalle fattezze mostruose.

Questi umani acquisirono dei poteri unici, oltre ad una longevità tale da renderli pressoché immortali. Consci di avere un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’umanità, pur sentendosene in un certo senso separati, non persero quel senso di familiarità che portò alcuni di loro a trovare l’amore presso gli umani.

Fedeli all’idea di volere unire una trama spiccatamente sci-fi all’epica classica, i diversi autori che si susseguirono tentarono l’impresa di conciliare questi due elementi narrativi dando agli Eterni una dimensione nuova all’interno della continuity Marveliana. Data la loro longevità, gli Eterni si prestarono magnificamente all’idea di diversi cicli narrativi che consentissero di mostrare diverse epoche dell’umanità, con una particolare attenzione all’antica Grecia.

Eterni Marvel

E quale modo migliore di identificare gli Eterni con gli dei classici? Personaggi come Zuras, Thena e Ikaris divennero Zeus, Athena e Icaro, dando vita ad un pantheon che avrebbe segnato profondamente l’immaginario umano. Rimanendo fedeli alla struttura classica della mitologia, gli scontri tra gli Eterni portarono alla separazione di famiglie, con esodi spaziali verso Urano o Titano, faide e vendette sanguinarie, con battaglie che vennero viste da un’umanità ancora primitiva come dimostrazione di poteri divini.

Data la loro longevità, gli Eterni vennero utilizzati dalla Marvel come avversari per altri pezzi grossi della Casa delle Idee dalla lunga vita, come Thor o Apocalisse, il letale nemico degli X-Men e primo mutante della storia.

Una simile profondità narrativa non poteva, dunque, lasciare indifferente Kevin Feige e la Disney, soprattutto ora che vogliono rendere ancora più marcata la dimensione ‘galattica’ del Marvel Cinematic Universe. E ripensandoci, gli Eterni sono già comparsi, in un certo senso, al cinema.

Eterni Marvel

Per introdurre questi personaggi si potrebbero utilizzare due nomi importanti già arrivati sul grande schermo: Ego e Thanos!

Il padre di Peter Quill, visto in Guardiani della Galassia vol. 2, appartiene alla razza dei Celestiali, ed è quindi parte della specie che ha dato origine agli Eterni. Il Marvel Cinematic Universe ha mostrato di esser attento alla costruzione di questi piccoli collegamenti.

E poi, lui, il villain per eccellenza dell’MCU, Thanos. Se Marvel intendesse rispettare le origini fumettistiche del Titano Folle, potremmo scoprire che anche Thanos è un Eterno, figlio di due Eterni esuli dalla Terra, ma portatore del gene dei Devianti, da cui il suo aspetto. In effetti, sarebbe una scelta interessante, e le azioni mostrate da Thanos nel Marvel Cinematic Universe si sposano piuttosto bene con la sua controparte cartacea. Se Disney volesse creare una continuità all’interno dell’MCU, collegare gli Eterni a Thanos potrebbe essere la scelta migliore.

Anche perché, in tal modo, si potrebbe ambientare il film all’epoca della guerra fratricida tra Zuras e A’lars, una lotta con in palio il ruolo di re degli Eterni, vinto da Zuras. Lo sconfitto A’lars si ritirò su Titano, dove creò una nuova società di Eterni, in cui crebbe anche suo figlio Thanos!

Eterni Marvel

Ad oggi, non ci sono idee precise su quale delle tante storie degli Eterni potrebbe ispirare gli sceneggiatori. Un’ipotesi era stata formulata nell’aprile 2018, quando The Wrap aveva svelato che diversi sceneggiatori erano stati interpellati, con la sola indicazione di sviluppare un’idea che avesse come protagonista l’Eterna Sersi. Il personaggio era comparso ancora prima della nascita ufficiale degli Eterni, all’interno di un numero di Strange Tales del 1963, ed era stata identificata da Kirby come l’ispiratrice del mito della maga Circe.

L’annuncio di Zhao come regista a settembre 2018 aveva aggiunto qualche dettaglio, come la possibilità di vedere la storia d’amore tra Sersi e Ikaris, che avrebbero interpretato le due diverse idee degli Eterni per una pacifica convivenza con l’umanità.

Ma da allora, le notizie si sono fatte sempre più rade, con qualche indiscrezione sul casting, che dopo avere ventilato l’idea di vedere nientemeno che Angelina Jolie nel ruolo di Sersi, in questi giorni vorrebbe addirittura Keanu Reeves in un ruolo di primo piano per il film sugli Eterni.

Di sicuro, la sfida maggiore sarà quella di orchestrare una trama che presenti le origini di svariati personaggi. All’epoca del primo Avengers, gli spettatori avevano già familiarizzato con gli eroi principali (Iron Man, Captain America, Thor e Hulk), quindi un film corale aveva una maggiore solidità di base per introdurre un super-gruppo. L’esperienza maturata con i due Guardiani della Galassia potrebbe esser cruciale per dare alla pellicola degli Eterni il giusto senso di epicità.

Al momento  possiamo seguire con attenzione i dettagli che si stanno affacciando sul web riguardo il film degli Eterni, quindi per ora, come direbbe un uomo saggio, ‘nuff said!

Volete recuperare le storie a fumetti degli Eterni? Su Amazon sono disponibili volumi e serie per tutti i gusti e prezzi.