Libri e Fumetti

Dylan Dog e Vasco Rossi insieme per tre episodi speciali

I due mondi della musica rock e del fumetto italiano si incontrano nuovamente grazie a tre numeri speciali che ampliano le avventure di Dylan Dog, l’eroe di casa Sergio Bonelli Editore. Questa volta l’Indagatore dell’Incubo ha deciso di rendere omaggio a Vasco Rossi con tre episodi intitolati Sally, Albachiara e Jenny, tutti dedicati alle canzoni di Vasco.

Sergio Bonelli Editore presenta così l’iniziativa:

“Grazie all’inedita collaborazione tra uno degli artisti italiani più amati di sempre e Sergio Bonelli Editore, per la prima volta nella sua storia l’Indagatore dell’Incubo sarà protagonista di un ciclo di tre albi ispirati ai titoli di tre celebri canzoni del rocker di Zocca.”

Dylan Dog incontra Vasco Rossi

La notizia è stata data dallo stesso Vasco Rossi su Instagram dopo un’anticipazione fornita dalla stessa Bonelli su Facebook nei giorni scorsi.

Dylan Dog

Dylan Dog è il popolare personaggio di uno dei fumetti più amati di casa Bonelli, che porta il suo nome e che fece il suo debutto nel lontano 1986 grazie a Tiziano Sclavi.

Ora la lunga saga dell’eroe si amplierà con tre racconti speciali, ispirati alle tre delle canzoni più note del cantautore emiliano: Sally, Albachiara e Jenny è pazza.

Per l’occasione, la sceneggiatura degli albi è stata affidata a tre delle autrici di punta della scuderia di via Buonarroti: Paola Barbato, Gabriella Contu e Barbara Baraldi, che hanno dato un’interpretazione personale alle emozioni suscitate in loro dalle parole e dalla musica per trasferirle a pieno titolo nel mondo di Dylan Dog. Corrado Roi, Sergio Gerasi e Davide Furnò hanno visualizzato il tutto con la loro arte. Gigi Cavenago e Fabrizio De Tommaso hanno illustrato le copertine.

Dylan Dog

Dylan Dog 418 con l’episodio Sally, creato dal concept di Paola Barbato e dai disegni di Corrado Roi, uscirà il 30 giugno.

Spiega Vasco Rossi:

Ho sempre amato la sintesi e i fumetti in questo son perfetti: il racconto si dipana per immagini e poche parole ma quelle che bastano a farti capire un mondo intero di cose. Il mio percorso direi che va da Nembo Kid a Tex Willer per arrivare fino a Dylan Dog, il più colto, raffinato e impegnato, il suo mondo visionario mi ha affascinato. Ancora oggi è per me un mito e sono strafelice di incontrarlo. A proposito, da Dylan Dog sono passato direttamente ai libri di filosofia.

Racconta Tiziano Sclavi:

Una volta ho fatto un sogno. Di solito i miei sogni sono incubi paurosi e disperati, ma quello, caso più unico che raro, era felice. Non ricordo come si svolgeva, so solo che a un certo punto cantavo “Voglio una vita spericolata”. Era indubbiamente un segno. Segno che qualcosa di Vasco mi era entrato nel profondo.

Aggiunge Michele Masiero, Direttore Editoriale di Sergio Bonelli Editore:

È curioso come gli aggettivi che si possono usare per Vasco e per Dylan siano facilmente intercambiabili tra i due: ribelle, insofferente agli schemi, determinato eppure fragile, disilluso eppure vitale. Insomma, umano, molto umano. Inevitabile, quindi, che fossero destinati a incontrarsi.

Queste le parole di Roberto Recchioni:

“Come avete capito dalla copertina, la Sally del titolo è proprio quella cantata da Vasco Rossi, perché la storia che avete tra le mani (così come le due che seguiranno) è stata concepita assieme al Blasco nazionale, in una originale rielaborazione horror dei temi del “provocautore” (la definizione è sua) di Zocca. Per combinarne la poetica a quella di Tiziano Sclavi, abbiamo deciso di rivolgerci alla regina dell’orrore, l’oscura e morbosamente geniale Paola Barbato, che, da par suo, ha confezionato una storia del tutto personale, eppure perfettamente aderente al mondo di Vasco”.

Recuperate Dylan Dog. Streghe disponibile su Amazon!