Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

FOX: flop per 170 milioni, Disney corre ai ripari cancellando centinaia di film

I film FOX hanno causato perdite per 170 milioni, Disney cancella centinaia di film ed ordina i reboot di alcuni classici.

Disney conferma grandi cambiamenti in arrivo nella divisione cinematografica di 20th Century FOX: nuovi sequel e reboot, ma anche tante cancellazioni. Cosa sta succedendo?

Disney Fox

Secondo Variety, tutto ha avuto inizio dopo che lo studio ha registrato una perdita del valore di oltre 170 milioni di dollari nel terzo trimestre fiscale. A seguito dell’annuncio tenutosi lo scorso martedì agli analisti di Wall Street, l’amministratore delegato Disney, Bob Iger, ha dichiarato che tutti i franchise supereroistici targati FOX finiranno sotto l’ala di Kevin Feige, che ha contribuito nell’ultima decade a portare l’Universo Cinematografico Marvel ad un successo miliardario. Questa scelta è la conseguenza diretta della scarsa performance ottenuta da X-Men: Dark Phoenix, che costato 200 milioni è riuscito ad incassarne solamente 65, attestandosi come il capitolo dagli incassi peggiori della serie cinematografica dedicata ai mutanti. Disney ha apertamente dichiarato che i risultati del film sono stati “ben al di sotto delle aspettative”, e che nello stesso trimestre dell’anno scorso, le stime degli introiti FOX generarono entrate per oltre 180 milioni: “Uno dei maggiori problemi per noi è stata la performance delle pellicole targate FOX, ben al di sotto dei risultati sperati al momento della nostra acquisizione”, ha detto Iger, secondo cui parte integrante delle perdite è insito anche nella campagna promozionale delle pellicole come Le Mans ’66 – La grande sfida.

L’idea secondo Iger, sarebbe quella di valorizzare franchise già esistenti e dall’assodato successo: “Da qui in avanti intendiamo prendere una nuova direzione, proseguire con una linea di sviluppo completamente nuova mentre ci concentriamo su un gruppo ristretto ed accuratamente selezionato di proprietà già esistenti”  come Alien, Avatar, Il Pianeta delle Scimmie (sebbene ad oggi non siano stati annunciati altri sequel dall’ultimo capitolo della trilogia) e Kingsman, mentre non sono esclusi reboot di cult ed hit che lo studio desidera invece rilanciare ad un pubblico di nuove generazioni come Mamma, ho Perso l’Aereo!, Una Notte al Museo e Diario di una Schiappa, che potrebbero trovare nuova vita sulla piattaforma streaming Disney+. “Probabilmente ci vorrà un anno, forse due, prima che questa nuova strategia possa avere un impatto sulla produzione ed i profitti, ma siamo tutti piuttosto fiduciosi di ribaltare il risultato e rilanciare alla grande FOX” conclude Bob Iger. Stando a The Gamer, questa perdita si dice avrebbe portato Disney a cancellare quasi 300 film tra quelli in programma nei prossimi anni alla 20th Century FOX come importanti adattamenti videoludici quali: Assassin’s Creed 2, Mega Man, The Sims e Magic L’Adunanza, ma anche sequel di pellicole apprezzate come Chronicle 2.

Xmen dark phoenix copertina

Tuttavia per FOX non tutto è perduto nell’immediato futuro: diverse pellicole infatti restano in produzione, tra i quali citiamo Venom 2 di Andy Serkis, West Side Story di Steven Spielberg, Woman in the Window di Amy Adams e Ad Astra di Brad Pitt, mentre Fox Searchlight Pictures, etichetta rivolta al cinema impegnato, indipendente e sperimentale, continuerà a lavorare a nuovi prodotti pensati tanto per la distribuzione cinematografica quanto quella streaming.

Scopri il grande cinema 20th Century Fox su Amazon!