Cinema e Serie TV

Ghostbusters – I romanzi originali: gli acchiappantasmi che non ti aspetti


Ghostbusters – I romanzi originali
Genere
Fantascienza
Autore
Richard Mueller, Ed Naha, Alessandro Apreda
Editore
Magazzini Salani
Collana
Indimenticabili

Le novelization sono una forma di letteratura poco apprezzata, fuori dal ristretto cerchio degli appassionati di cinema, ma che spesso si rivelano delle vere e proprie miniere di curiosità legate alle produzioni cinematografica da cui scaturiscono. Basterebbe fare esempi recenti, come quella di Rogue One, in cui veniva finalmente canonizzato un aspetto centrale nel mito di Star Wars, ma sono numerosi i grandi cult del cinema che hanno goduto di un proprio romanzo, come Alien. Non poteva mancare, quindi, un volume che raccogliesse la versione letteraria degli acchiappantasmi newyorkesi guidati da Peter Venkman, Ghostbusters – I Romanzi originali, una pubblicazione che farà la gioia degli amanti dei quattro insoliti scienziati.

ghostbusters 5

Mentre gli appassionati della saga degli acchiappafantasmi attende con ansia l’uscita Ghostbusters: Legacy, del terzo capitolo della linea narrativa tradizionale (ossia quella che non contempla il remake al femminile di qualche annetto fa), ingannare l’attesa nella speranza di poter vedere nuovamente in azione la Ecto-1 sul grande schermo leggendo queste due novelization è una vera e propria goduria. Termine esagerato? Forse, ma Ghostbusters – I Romanzi originali non si limita a ripercorrere pedissequamente gli eventi visti nelle due pellicole. Avendo a disposizione un medium differente, i due autori, Richard Mueller e Ed Naha, hanno dato vita a una visione fresca a innovativa di questo cult cinematografico, avendo accesso anche a materiale della lavorazione dei film mai utilizzato.

Ghostbusters – I romanzi originali, la storia oltre il mito

D’altronde la produzione di  questo cult fu una tale fucine di idea, alimentata dal genio creativo di Dan Aykroyd, che furono molte le idee e le scene che alla fine vennero tagliate dalla sceneggiatura definitiva. Una scelta dolorosa ma necessaria, costante di ogni produzione cinematografica, ma che nel caso di Ghostbusters fu particolarmente spietata, considerato che Ayrkroyd aveva presentato una storia che non sarebbe stata la base di un ottimo film, ma di un vero e proprio kolossal. Quando la Columbia approvò la fantasiosa idea del comico del Saturday Night Live e di The Blues Brothers, venne imposto di ridimensionare la sceneggiatura del futuro Ghostbusters, compito che gravò sulle spalle non solo di Aykroyd, ma anche di Harold Ramis.

La sceneggiatura che ne venne fuori, ovviamente, era un work in progress che si sarebbe dovuta nuovamente sottoporre a una scrematura, tra esigenze produttive e montaggi. Se alcuni dei momenti ipotizzati da Ayrkoyd non raggiunsero il grande schermo nel 1984, con Ghostbusters – I Romanzi originali possono ora prendersi il loro meritato attimo di celebrità. Ed è una ribalta ampiamente meritata, in quanto questi istanti perduti della vita dei quattro acchiappanfantasmi rendono ancora più avvincente e iconica la squadra di scienziati per paranormale.

Ghostbusters Twinkies

L’aspetto complesso di un lavoro simile è trovare il modo di mantenere inalterato il carisma dell’opera originale, cogliendo la giusta dinamica con cui integrare questi momenti mancanti. Mueller, autore con una carriera di sceneggiatore alle spalle, e Naha, già scrittore di altre opere simili come per il ciclo di Robocop, hanno saputo identificare la cifra stilistica con cui unire a una storia familiare delle piccole novità, capaci di sorprendere, e in alcuni casi confermare le sensazioni dei fan, dando vita a una lettura appassionante. Senza nulla togliere ai due autori, è giusto tributare il giusto merito anche ad Alessandro Apreda, che ha curato la traduzione di Ghostbusters – I Romanzi originali. Alessandro è un nome noto per la pop cultura nostrana, che ha potuto scoprire retroscena e curiosità dei cult del cinema grazie all’incessante lavoro di Alessandro nella sua identità digitale di Doc. Manhattan.

Ghostbusters – I Romanzi trae giovamento dal lavoro di Apreda perché nelle pagine del volume vengono rispettate con la massima venerazione le battute celebri del film. Sembra un dettaglio da poco, eppure questa aderenza all’opera originale consente di consolidare una familiarità che galvanizza l’appassionato e lo avvince nella lettura, aiutandolo a scoprire nuovi aspetti di questa storia. Il valore di queste operazioni letterarie è l’approfondire il mondo già noto, senza privarlo del suo fascino attuale ma arricchendolo, appellandosi a idee non utilizzate o ripescando scene cadute vittime di montaggi e decisioni delle major. Il successo di una novelization si nasconde dietro un lavoro da appassionato, più che da autore, si deve vivere e amare visceralmente quanto già noto e conosciuto, cercando il giusto equilibrio narrativo, ampliando il contesto originale senza indebolirlo.

ghostbusters_cover

Dalle vicende familiari di Ray Stantz alla definizione palese della relazione tra Egon e Janine, in Ghostbusters – I Romanzi originali sono tante le scene inedite che compaiono contribuendo a dare ulteriore fascino a una delle grandi avventure del cinema degli anni ’80. L’errore potrebbe essere credere che questa lettura sia appannaggio esclusivo dei fan dei due film, mentre la scrittura agile e divertente di Muelle e Naha, unita all’adattamento preciso e divertito di Apreda, rendono questo volume un momento di sano divertimento per chiunque sia in cerca di un’avventura ironica e dalle istrioniche suggestioni fantascientifiche.

Ghostbusters – I romanzi originali


Ghostbusters – I Romanzi originali presenta un nuovo modo di vivere l'incredibile storia degli acchiappafantasmi più celebri del cinema. Scene inedite e momenti esilaranti che non sono arrivati nella versione cinematografica trovano ora spazio in questa nuova forma, arricchendo il mito degli acchiappanfantasmi.

Pro

  • Il fascino di Ghostbusters viene ulteriormente esaltato
  • Alcune scene sono veramente esilaranti
  • Adattamento italiano impeccabile

Contro

  • Non pervenuti