Cinema e Serie TV

Lupin III – La Donna Chiamata Fujiko Mine e Il Castello di Cagliostro in blu-ray 4k da Anime Factory

Anticipando di qualche giorno le uscite ufficiali previste per giugno, attraverso la sua pagina facebook ufficiale, Anime Factory ha annunciato, pochi minuti fa, che il prossimo 17 giugno saranno disponibili, in nuova edizione blu-ray 4K UHD, La Donna Chiamata Fujiko MineIl Castello di Cagliostro ovvero due delle più apprezzate produzioni legate allo storico franchise di Lupin III.

Ovviamente dovremmo attendere ancora qualche giorno per i dettagli di queste nuove edizioni home video ma per Il Castello di Cagliostro si tratta di una prima assoluta in questo formato.

La Donna Chiamata Fujiko Mine

La Donna Chiamata Fujiko Mine è lo spin-off della serie anime composto da 13 episodi prodotti da TMS Entertainment e trasmessi per la prima volta in Giappone su Nippon Television dal 4 aprile al 27 giugno 2012.

Foto generiche

La serie è diretta da Sayo Yamamoto, prima donna alla regia di un prodotto dell’universo di Lupin III, con sceneggiature di Mari Okada (AnoHana). Il character design e la direzione dell’animazione furono curati da Takeshi Koike (responsabile anche della trilogia composta dai film La Lapide di Daisuke Jigen, Il Sangue di Goemon e La Menzogna di Fujiko Mine) e, secondo la stessa regista, puntavano ad essere molto più fedeli al manga rispetto ad altri anime sul personaggio, accentuando la cupezza e sensualità delle storie cartacee e riprendendo i disegni nel tipico stile di Monkey Punch.

Eccovi la sinossi:

La serie è incentrata soprattutto sul personaggio di Fujiko Mine, parlando del suo passato. La narrazione parte col suo primo incontro/scontro con Lupin III, entrambi interessati alla formula segreta di una potente droga. Fujiko conoscerà poi anche Daisuke Jigen e Goemon Ishikawa, suoi futuri soci insieme a Lupin, e l’ispettore Koichi Zenigata.

Il Castello di Cagliostro

È il secondo lungometraggio dedicato al celebre ladro e lo si ricorda principalmente per due motivi.

Il primo è perché si tratta dell’esordio alla regia di Hayao Miyazaki, da poco splendido ottantenne e riconosciuto come i massimi Maestri di animazione di sempre. Il regista aveva infatti già lavorato nel settore e nello specifico dirigendo proprio alcuni episodi della serie animata di Lupin.

Foto generiche

Tuttavia non aveva ancora mai dato corpo a un lungometraggio e questo film segna il suo esordio, il primo tassello di una serie indimenticabile di capolavori. Il secondo motivo per cui Cagliostro ha fatto breccia nel cuore degli appassionati è per la celebre e iconica presenza della mitica Fiat 500 gialla.

L’automobile tutta italiana è diventata un vero e proprio cult associata alla banda di criminali più famosi della cultura pop: un marchio di fabbrica che svetta su gadget, t-shirts e memorabilia vari e che proprio da questo film ha iniziato il suo percorso.

A proposito di Lupin III

Lupin III è un manga incentrato sull’omonimo personaggio, Arsenio Lupin III, ideato nel 1967 dal mangaka Monkey Punch e liberamente ispirato al personaggio di Arsène Lupin ideato da Maurice Leblanc. Dai fumetti sono stati tratti vari anime, sia trasposizioni televisive che cinematografiche, lungometraggi live-action e un merchandising ispirato ai personaggi della serie a fumetti e alla loro versione animata. Debutta il 10 agosto 1967 sulle pagine di Weekly Manga Action, una rivista settimanale della casa editrice Futabasha.

Vi ricordiamo che le anime classiche sono recentemente tornate in edicola, in questo nostro articolo dedicato trovate tutti i dettagli!

In attesa di queste nuove edizioni, recuperate la prima storica serie di Lupin III in blu -ray su Amazon!