Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Matt Brodlie di Netflix passa alla concorrenza: sarà vicepresidente di Disney+

Matt Brodlie, responsabile dei film originali Netflix è ora vicepresidente senior dello sviluppo dei contenuti internazionali per Disney+, la guerra dei servizi streaming continua.

Mancano ormai pochi mesi al debutto di Disney+ negli Stati Uniti, ed il servizio streaming sta iniziando ad affilare gli artigli aggiungendo alle fila dei suoi responsabili, Matt Brodlie, che fino a poco tempo fa ricopriva per Netflix il ruolo di responsabile per la creazione di film originali.

Matt Brdolie

A comunicarlo agli organi di stampa è Ricky Strauss, presidente dei contenuti e del marketing di Disney+: Matt Brodlie sarà il suo secondo in comando e rivestirà la carica vicepresidente senior dello sviluppo dei contenuti internazionali. Il ruolo che gli è stato affibiato gli permetterà la coordinazione e lo sviluppo di strategie riguardanti i contenuti internazionali per la piattaforma streaming, determinando quali produzioni di terze parti a livello internazionale sia meglio acquistare per arricchire la già folta lineup di titoli.

Ecco perché diventa particolarmente significativa l’acquisizione di Brodlie, a cui si deve non solo l’arrivo su Netflix di film di grande successo ed impatto di pubblico e critica, come il blasonato Roma di Alfonso Cuaron, vincitore di diversi Oscar e Golden Globes. Ma anche il successo di pellicole sentimentali a basso budget dall’alto impatto commerciale sui più giovani quali Come far perdere la testa al capo, Sierra Burgers è una sfigata e Tutte le volte che ho scritto ti amo.

Disney+ cover

Sebbene Netflix si sia rifiutata di commentare l’accaduto, in più occasioni il presidente del colosso streaming californiano Reed Hastings ha avuto modo di ribadire che non teme la concorrenza con Disney+: “Bob Iger ha dimostrato a più riprese di avere una chiara visione dell’intrattenimento, riuscendo ad acquisire licenze incredibili, eppure non credo che esista rivalità tra le due piattaforme: entrambe producono contenuti di qualità profondamente diverse tra loro, non andranno a rivaleggiarsi, quanto più a completarsi.” Ma inesorabilmente in un momento storico in cui i servizi in abbonamento non fanno che aumentare, il pubblico sarà costretto a scegliere con più attenzione quale sottoscrivere, voi da che parte state?

Disney+ verrà lanciato in America a novembre, in Italia è previsto per marzo 2020.

Rivivi venti imperdibili capolavori Disney senza tempo in questa prestigiosa edizione su Amazon!