Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Action Figure

Nuova armata “pelleverde” per Warhammer: Gloomspite Gitz

E’ ormai imminente l’arrivo di una nuova armata di pelleverde nel mondo di Warhammer: Age of Sigmar. E’ in uscita a partire dal 12 gennaio il Destruction Battletome: Gloomspite Gitz  con nuove miniature al seguito.

Il suddetto tomo racchiude tutti i segreti delle unità della  fazione “Bad Moon,” compresi i grot, i troggoth, i gargant e gli squig che combattono sotto lo stesso stendardo. Nel libro possiamo trovare ogni riferimento alla storia della fazione, ma anche curiosità come ad esempio i dettagli sull’uso di un fungo allucinogeno che viene consumato dall’esercito e che accomuna tutti i personaggi. Ci sono anche statistiche interessanti come la descrizione dettagliata di ogni unità, quelle che sono le abilità di fazione, i setup ideali di ogni battaglione, e altre regole speciali per i seguaci di questo culto parecchio strambo. In ultimo non dimentichiamo le foto che raffigurano le unità dipinte he rappresentano il fiore all’occhiello di ogni produzione Games Workshop.

Il prezzo del singolo libro dovrebbe attestarsi sui 40 dollari, mentre una versione limitata in “pelle di squig” arriverà costare il doppio, ma vuoi mettere la soddisfazione?

Per quanto concerne le unità e i prezzi, avremo i seguenti set:

L’eroe Skragrott the Loonking, mistico del culto Bad Moon e autoproclamato re dei grots (35 dollari).

Gli Squig Hoppers, una cavalleria in monta sulle perfide bestie divortrici a due zampe. (50 dollari).

I fanatici Guerrieri Grot, armati di flagelli e mazzafrusti grandi quanti loro. (40 dollari).

La Bad Moon Loonshrine, una caverna che permette ai grot uccisi in battaglia di ritornare in gioco (60 dollari).

Dulcis in fundo il gregge di squig da battaglia per 45 dollaroni americani.
Ci sarà anche un set di magie riconoscibili come “endless spells” cucite a misura per i Gloomspite Gitz.

Per quanto rigurda gli accessori ne usciranno due: un set di dadi dal look “carnivoro” rassomigliante agli squig, e le Warscroll Cards: Gloomspite Gitz, con carte per ogni unità Gitz da usare come riferimento veloce durante la partita oltre a una raccolta di token per tenere traccia degli effetti applicati alle unità, come bonus, ferite, eccetera.

Avete preso il vostro primo set di miniature e vi preparate a colorarle? Il set base di pittura della Games Workshop è un buon inizio, così come i Feldherr Storage Box per riporre i vostri eserciti in sicurezza senza rischiare di rovinarli durante il trasporto!