Giochi di ruolo

Robotech – A Macross Saga Role Playing Game


Robotech – A Macross Saga Role Playing Game
Editore
SpaceOrange42
Autori
Jason Lang, Jonathan M. Thompson
Ambientazione
Macross Saga
N. Pagine
184

Robotech – A Macross Saga Role Playing Games, edito in italia da SpaceOrange42, è un modulo di ambientazione per il sistema di gioco Savage Worlds che porta sul tavolo la famosa serie animata nipponica degli anni 80.

In Robotech i giocatori saranno chiamati a vestire i panni dei coraggiosi e abili piloti dei caccia trasformabili Veritech, combattere contro la minaccia aliena Zentrade e salvare l’umanità.
Oppure, volendo, potranno decidere di appartenere alla fazione opposta e alterare il corso degli eventi così come ci sono stati narrati.

Macross Saga

Robotech

Prima di parlare del prodotto è necessaria una piccola introduzione su cosa sia Macross.
Nata nel lontano 1982, per opera di Shōji Kawamori, la serie animata narra gli eventi che prendono luogo a partire da un ucronico 1999.
Qui la terra viene in contatto con una razza di gigantesche creature aliene: gli Zentradi.
Nel corso dei 36 episodi originali, a cui hanno fatto seguito altre due stagioni (e ben 3 film animati e due manga), vengono narrate le vicende degli incontri e degli scontri tra le due popolazioni (per completezza di informazioni segnaliamo che in origine la prima stagione era completamente a se stante, e venne “fusa” alle due seguenti per intervento del canale americano).
Nello specifico la serie si concentra sulle gesta di un piccolo gruppo di piloti dei caccia trasformabili Veritech (in grado di cambiare assetto a seconda delle condizioni imposte dalla battaglia) e sulle vicende della grande ammiraglia della flotta aereospaziale umana, la Macross, e del suo equipaggio.
Piccola nota: non tutti gli Zentradi entreranno in conflitto con il nostro pianeta: affascinate da una cultura a loro totalmente estranea e, soprattutto, dal potere della musica alcune di queste creature cercheranno di portare avanti una convivenza pacifica sul nostro pianeta; Robotech, fedele al suo scopo, permetterà di giocare anche questo tipo di personaggi (o giocare sul versante degli invasori).

Il prodotto

Il manuale di Robotech – A MAcross Saga Role Paying Game è un volume di piccolo formato di circa 190 pagine brossurato, completamente a colori.
Dal punto di vista editoriale dobbiamo fare veramente i complimenti sotto ogni possibile punto di vista: di fatto non abbiamo riscontrato un solo errore o refuso. Inoltre è giusto sottolineare che l’edizione italiana, grazie alla sforzo del traduttore, si presenta più dettagliata, ampliata e rifinita di quanto non sia quella inglese di riferimento.
Anche sotto il punto di vista grafico non possiamo che complimentarci con la SpaceOrange42: come detto sopra, ogni singola pagina del manuale è a colori e le immagini presenti sono molte e di alto livello
Insomma: sotto ogni punto di vista il livello qualitativo è molto soddisfacente.

Robotech

Passando ai contenuti il manuale, sebbene conti sette capitoli, può essere a grandi linee diviso in cinque grosse parti: panoramica generale, la sezione dedicata al genere umano, quella dedicata agli Zentradi, le regole di ambientazione specifiche per giocare nell’universo creato da Kawamori e, infine, le missioni.

Panoramica

In questa piccola porzione del manuale, circa 15 pagine, verranno presentati un breve riassunto degli eventi avvenuti, il loro impatto sociale e, soprattutto, tecnologico nonché una piuttosto approfondita cronologia degli eventi.
In tutta onestà per quanto non possa dirsi completamente esaustiva (riassumere in poche pagine quanto narrato in oltre trent’anni di produzione sarebbe stato decisamente impossibile) vengono esposti gli elementi più importanti dell’ambientazione.
Inoltre, grazie alla linea temporale esposta, possiamo venire a sapere che di fatto quanto qui contenuto è riferito al 2014.
Questo permette di avere in mano un piccolo ma pratico strumento che da una parte ci informa che, almeno teoricamente, quello è il passato: noi giocheremo in un mondo dove quelle cose sono già avvenute… ma dall’altra ci fornisce invece una rapida carrellata di quali siano i grossi eventi avvenuti di anno in anno e, volendo, ci permetterà di giocare (e magari cambiare) alcuni dei momenti più significativi della storia.

Lo schieramento umano

Questo capitolo si apre con una nutrita selezione di Archetipi “preconfezionati”. Ben undici permettono di prendere in mano Robotech e giocare immediatamente.
Le tipologie offerte sono piuttosto varie e spaziano dal pilota Veritech fino all’Ufficiale di Plancia di una delle navi spaziali senza però trascurare elementi “minori” come l’agente di polizia, lo scienziato o il personaggio del mondo dello spettacolo.
Ovviamente non manca la possibilità di creare dei personaggi personalizzati: a tal proposito Robotech – A Macross Saga Role Playing Games introduce tutta una serie elementi appositamente creati o modificati per questa ambientazione: che siano abilità, vantaggi o svantaggi (spesso legati al background del personaggio), quanto qui elencato si inserisce alla perfezione nel panorama generale. Per fare un esempio: ci sarà modo di far avanzare il proprio personaggio nella gerarchia della Robotech Defense Force.

Robotech

Il capitolo prosegue con quella che, secondo chi vi scrive, sarà la vera perla del manuale insieme alla parte dedicata all’equipaggiamento: la presentazione dei personaggi famosi (qui chiamati Personaggi Principali); in realtà, per scelte editoriali, qui troveremo sia gli esseri umani che gli Zentradi che nel corso delle opere di Macross hanno avuto un ruolo importante, fino ad esserne persino i protagonisti.
Per ciascuno di essi, oltre alle statistiche di gioco verrà dato un’esauriente biografia, saranno illustrate le gesta più eclatanti e ci verrà dato anche il destino a cui sono andati incontro all’interno della saga di Macross.
A tutti gli effetti l’ho trovata una parte ben curata e approfondita, che riesce nel fornire tutte le informazioni necessarie anche a chi non ha mai avuto modo di vedere le serie animata.
Se invece già conoscete Macross, qui troverete il valore aggiunto di poter giocare alcuni dei vostri beniamini (o, perché no, alcuni degli antagonisti principali) senza che ci sia bisogno di doverli ricostruire “a sentimento” ( o di usarli come ispirazione per eventuali npc o personaggi personalizzati).
Infine, elemento non trascurabile, grazie alle biografie fornite spesso saremo in grado di stabilire l’eventuale presenza, o meno, di molti di loro nel momento in cui andremo a giocare specifici episodi o archi temporali di Macross.

Robotech

In precedenza abbiamo accennato all’equipaggiamento. Per dirla in maniera semplice: qui troverete praticamente ogni cosa apparsa all’interno della saga nipponica oggetto del manuale che possa avere un qualche effetto in gioco.
E credetemi, non è un’esagerazione.
Inizialmente ci verranno presentate le varie uniformi e tute militari per il volo.
A seguire ci verrà fornito ogni sorta di equipaggiamento tattico personale: dalle armi da mischia alle granate, passando per il badile di ordinanza, radio da campo e kit di sopravvivenza.
Poi ci verrà svelato il grandioso mondo dei caccia, dei mech e dei “normali” mezzi militari della fazione umana di Macross.
E qui c’è veramente da perderci la testa. Nell’arco di circa 50 pagine ci verranno fornite le statistiche per ogni singolo elemento elencato, con note di “biografia” e le varie modifiche ed evoluzioni dei singoli modelli (e, quando necessario, ci verranno esposte anche le statistiche delle diverse “trasformazioni” che alcuni modelli di Mech possono effettuare).
Ovviamente il manuale non mancherà di fornire tutto quanto sarà necessario per conoscere e giocare al meglio la gigantesca nave che ha dato il nome a tutto: la SDF1-MACROSS.
Questa parte del manuale è una vera e propria miniera di informazioni, e la cura data alla ricostruzione plausibile dei diversi elementi è semplicemente stupefacente.

La fazione Zentrade

Robotech

La porzione del manuale dedicata alla gigantesca razza aliena si presenta invece meno ampia, poco più di trenta pagine, ma non per questo meno ricca di informazioni. Anche qui come prima cosa troveremo una serie di archetipi destinati ad essere utilizzati prevalentemente come npc Zentradi: fedele al concetto di razza dalla spiccata mentalità militare, sono tutti orientati all’aspetto combattivo del gioco (piloti di mech, soldati, guardie, ufficiale ecc ecc)

A seguire troveremo una piccola sezione dedicata all’equipaggiamento “personale”: verrà utile qualora volessimo creare un personaggio alieno.
Infine, sempre in linea con la controparte umana, ci verrà fornita una lunga lista di veicoli, spaziali e non, con i relativi armamenti e le diverse evoluzioni o declinazioni. A far la parte della regina troveremo un’ampia selezione degli enormi Vascelli spaziali Zentradi (di cui la sopra citata SDF1-Macross è l’unico esemplare in mano al genere umano).
Anche qui a stupire è il lavoro certosino di ricostruzione e l’enorme quantitativo di informazioni fornite: senza sforzo avremo modo di schierare l’interno armamentario Zentrade, dal soldato semplice fino a fortezze mobili in grado di devastare intere regioni.

Eucronia e regole

L’ultima parte puramente “meccanica” del volume è destinata a raccogliere le regole concepite appositamente per Robotech. Qui troveremo molte informazioni e consigli utili per gestire i numerosi aspetti caratteristici di un’ambientazione di questo tipo, che vanno dalla gestione delle grandi battaglie campali (con alcuni esempi di missioni) fino alle regole specifiche per armi ed equipaggiamenti. Ovviamente saranno presenti anche le regole per il combattimento sottomarino e spaziale nonché una lista di tratti da applicare ad eventuali personaggi veterani della appena trascorsa Guerra Civile Globale.

Robotech

Parere strettamente personale, questa è la sezione meno riuscita del manuale a cui sarebbe stato giusto dedicare un po’ di spazio in più. Dovendo costringere tutto in meno di quindici pagine l’impressione che ne deriva (soprattutto dopo il tripudio di informazioni ricevute prima) è che sia un po’ troppo ridotta all’osso, soprattutto la porzione dedicata alle grandi battaglie campali.
Vero Robotech – A Macross Saga Role Playing Games è indirizzata prevalentemente a farci vivere gli scontri che vedono come protagoniste piccole squadriglie di caccia o una manciata di Mech, ma visto il lavoro fatto e la possibilità di allargare il “campo d’azione”, aggiungere anche qualche regola in più sulla gestione di conflitti più ampi male non avrebbe fatto.

Nuove avventure

L’ultimissima parte del manuale è dedicata esclusivamente al master. Qui troveremo una serie di tabelle per creare in maniera facile e veloce le nuove missioni: pescando poche carte avremo modo di definire cosa saremo chiamati a fare, chi o cosa sarà al centro della missione, quale tipo di complicazione inserire e quale opposizione schierare.
Considerando che ogni tabella fornisce ben 52 opzioni possibili, tutte diverse e liberamente associabili tra loro, le possibilità di creazione sono enormi (ben oltre 7.300.000 possibili combinazioni).
Personalmente, per quanto come strumento sia piuttosto semplice, le ho trovate di enorme utilità: in caso di mancanza di fantasia, o qualora dovessimo improvvisare una missione al volo, la presenza di queste quattro tabelle renderà tutto estremamente facile e veloce.
Senza contare che, con qualche accorgimento e un piccolo lavoro di fantasia, saranno praticamente applicabili a qualsiasi sistema di gioco e/o ambientazione.
Facendo un esempio: diciamo di aver pescato in sequenza 9 di cuori, donna di cuori, 8 di quadri e 4 di picche. Stando alla tabella avremmo ottenuto:liberare, scienziato, furto e malattia. Nel giro di pochissimi secondi avremo un canovaccio di base dove saremo chiamati a liberare uno scienziato il quale ci permetterà di scoprire chi ha rubato la formula necessaria per sintetizzare un farmaco in grado di debellare una malattia di origine Zentrade (ma sarà facile riportare il tutto in chiave fantasy, western o per altri sistemi di gioco). Certo sarà comunque necessario lavorarci sopra un po’, ma almeno avremo una buona base di partenza. E praticamente senza il minimo sforzo.

Robotech

Il capitolo prosegue fornendo le informazioni (più correttamente le impalcature) per creare diversi tipi di campagna, dalle grandi manovre militari fino a quelle che coinvolgono principalmente personaggi non militari.
In ultimo viene fornito un piccolo, ma tutto sommato esaustivo, esempio di prima missione: sebbene non sia nulla di particolarmente elaborato riesce perfettamente nel compito di introdurre gli elementi tipici di Robotech e fornire un’idea base su come strutturare le avventure in questo mondo di gioco (o almeno da cosa partire per farlo).

Prodotto adatto per…

Robotech

Considerato il sistema di gioco e il “tema” trattato va da sé che Robotech sia indirizzato a chi conosce il sistema di gioco Savage Worlds e siano anche amanti della serie animata qui trasposta o che vogliano imparare a conoscerla
Allargando un po’  la cerchia Robotech potrebbe essere indicato anche a coloro i quali vogliano mettere sul tavolo da gioco i mech e in generale robot e veicoli militari di vario genere: qui sicuramente il materiale e le informazioni necessarie non mancano.

Conclusioni

Robotech

Robotech – A Macross Saga Role Playing Games è un manuale perfetto per tutti coloro che vorranno rivivere i momenti della serie animata a cui si rifà o persino giocare specifici personaggi o situazioni chiave della stessa.
Il bagaglio di informazioni e dettagli forniti è veramente ampio e in grado di coprire praticamente ogni aspetto della creazione di Kawamori: questo da una parte permette agli estimatori della saga di ritrovare praticamente ogni elemento dello stessa ma, alla stesso tempo, è in grado di far conoscere il mondo di Macross anche a tutti coloro che ne siano completamente a digiuno.
Inoltre, considerato il vasto approfondimento sui Mech e in generale su tutti i veicoli da combattimento, potrà essere utilizzato senza difficoltà anche da coloro che vorranno introdurre questi aspetti, o specifici elementi, all’interno delle loro sessioni di Savage Worlds

Robotech – A Macross Saga Role Playing Game

Robotech – A Macross Saga Role Playing Game è la fedele ricostruzione del mondo creato da Kawamori per il sistema Savage Worlds. Qui potrete rivivere le storie della saga e crearne di nuove vestendo i panni di coraggioso piloti, abili comandanti o perfino normali cittadini.


Verdetto

Robotech - A Macross Saga Role Playing Games riesce a ricreare fedelmente il mondo della serie creata da Kawamori, e l’enorme quantitativo di dettagli e di informazioni lo rende accessibile anche a chi fosse completamente a digiuno dell’ambientazione. Se poi cercate una sorta di “enciclopedia” di Robot, Mech e veicoli militari per le vostre sessioni di Savage Worlds, qui c’è materiale per centinaia di sessioni.

Pro

- Alto livello editoriale
- Componente grafica curatissima
- Lavoro di ricostruzione della saga eccezionale
- Alta cura dei dettagli

Contro

- Regole sulle battaglie campali un po’ scarne