Giochi in scatola

Splendor Marvel, la recensione della rivisitazione del grande classico


Splendor Marvel
Autore
Marc André
Editore
Asmodee Italia
N° Giocatori
2-4
Età consigliata
10+
Durata Media
30 minuti

Era il 2014 quando in Italia arrivò il grande classico dei giochi da tavolo Splendor che riuscì ad appassionare migliaia di giocatori grazie alle sue meccaniche tanto semplici e intuitive, quanto ben studiate e per nulla banali. Grazie al grande successo del Marvel Cinematic Universe, questa ha invaso anche il mondo dei giochi da tavolo portando nei negozi numerosi giochi ambientati nel multiverso Marvel, con un occhio di riguardo per l’ambientazione della Saga dell’Infinito, con lo scontro tra gli Avengers e Thanos. Proprio su quest’ultimo si basa Splendor Marvel, il nuovo gioco di Marc André realizzato da Space Cowboys ed edito in Italia da Asmodee.

Splendor Marvel: unboxing e componentistica

In ogni recensione dedichiamo un paragrafo apposito alla scatola prima di addentrarci all’interno delle meccaniche di gioco e per Splendor Marvel è quasi necessario come capirete tra pochissimo. La confezione di vendita, infatti, è esteticamente di alto livello e certamente è uno dei punti di forza dell’opera. Le dimensioni non sono compattissime (27,5 x 21,4 x 6,5 cm) ma rientrano comodamente nei limiti per garantire una facile trasportabilità e non si discostano nemmeno più di tanto da quelle della versione classica di Splendor.

Le stampe retinate e idrorepellenti mettono subito in mostra il tema del gioco, ovvero Thanos con il celebre guanto sul quale sono incastonate le Gemme dell’Infinito sotto il quale giganteggia la scritta Marvel per confermare che si tratta di un prodotto ufficiale. Aprendola ci troviamo davanti al regolamento di gioco sotto il quale sono conservati gli elementi di gioco: 30 gettoni Gemme dell’Infinito, 90 carte, 5 gettoni S.H.I.E.L.D., 4 tessere luogo, una tessera Guanto dell’Infinito e una tessera Avengers Uniti.

Splendor Marvel

Gli elementi di gioco, nonostante i materiali siano pochi ed essenziali, rivelano una grande cura sia dal punto di vista grafico che della robustezza tattile. I gettoni di plastica sono robusti, ben intagliati e anche pesantucci confermando l’ottima realizzazione. Presentano i colori delle 6 gemme (giallo, arancio, rosso, blu, viola e verde) e il colore grigio per indicare lo S.H.I.E.L.D., ma le prime sono arricchite da stampe lucide che donano ai disegni la lucentezza simile a quelle delle gemme. Le carte sono di cartoncino sottile e spiccano per le meravigliose stampe che raffigurano i principali personaggi Marvel, compresi di villain e di protagonisti di Spider-Man: Into the Spider-Verse, ma purtroppo non presentano alcuna telatura e noi consigliamo l’acquisto di apposite pellicole protettive. Le tessere sono, invece, realizzate in cartoncino spesso con telatura che le rende robuste e resistenti. Menzione finale per la parte interna della scatola che presenta una comoda plancia in plastica dove conservare minuziosamente ogni elemento di gioco senza il rischio che, durante i trasporti, possano girovagare per la scatola.

Preparazione e meccaniche di gioco

Splendor Marvel è un gioco da tavolo strategico e competitivo da 2 a 4 giocatori di età superiore ai 10 anni e di durata media di 30 minuti. L’ambientazione cambia del tutto rispetto al gioco classico, passando dai mercanti rinascimentali ai supereroi Marvel. L’anima del gioco però rimane la stessa, con solo piccole aggiunte che rendono un po’ più varie delle meccaniche ben fatte e collaudate.

Prima di passare alla spiegazione effettiva del gioco è fondamentale porre una breve lente d’ingrandimento sulle carte personaggio. Queste sono divise in tre livelli differenti che cambino solo alcune caratteristiche, ma non il ruolo nel gioco. Al centro vi è la grande illustrazione che rappresenta il personaggio protagonista della carta con tanto di nome stampato in basso a destra. Sul lato sinistro troviamo il suo costo in Gettoni dell’Infinito, mentre in alto a destra il suo Bonus che corrisponde a un colore di Gemma dell’Infinito. Questo è importante perché ogni personaggio reclutato fa le veci di una Gemma dell’Infinito di quel colore. Più personaggi abbiamo, meno gettoni vanno usati per reclutare altri personaggi. Accanto al Bonus sono presenti uno o più stemmi Avengers necessari per guadagnare la Tessera Avengers Uniti e infine in alto a sinistra sono presenti eventuali Punti Infinito della carta e la Gemma Verde necessaria per vincere il gioco.

Splendor Marvel

Ora possiamo passare al setup di gioco, molto sbrigativo e che non si discosta da molto dal classico Splendor. Si prendono le carte Personaggio, si dividono nei tre mazzi di colore arancione, blu e verde che indicano rispettivamente i tre livelli e si posizionano al centro del tavolo in una fila verticale. Poi a lato di ogni mazzo si rivelano le prime 4 carte e si posizionano in faccia in su. Accanto ad esse si posizionano le Gemme dell’Infinito (tranne la Gemma Verde del Tempo) e sopra i personaggi si posizionano le Gemme del Tempo, i gettoni S.H.I.E.L.D., le tessere Luogo, la tessera Avengers Uniti e la grande tessera del Guanto dell’Infinito.

A questo punto ha inizio il gioco, a partire dal giocatore più giovane. Nel proprio turno ogni giocatore può svolgere una sola azione tra le quattro disponibili e queste sono:

  1. Prendere tre Gemme dell’Infinito di colori differenti dalla riserva
  2. Prendere due Gemme dell’Infinito dello stesso colore
  3. Prenotare una carta Personaggio e un gettone S.H.I.E.L.D.
  4. Reclutare una carta Personaggio

Le Gemme rappresentano la valuta da spendere per reclutare i personaggi e bisogna sempre ricordare che ogni giocatore può avere una riserva di massimo dieci gettoni e di massimo tre carte prenotate. A differenza di Splendor originale, qui entra in gioco il gettone S.H.I.E.L.D. che va sommato alla riserva di Gemme, ma funge da jolly perché può essere usato come una Gemma di qualsiasi colore (tranne la verde). Le Tessere Luogo si prendono alla fine del turno, non vanno considerate come un’azione e si devono considerare le carte Personaggio in possesso confrontandole tra quelle indicate sulla tessera. È solo un requisito, non un costo, quindi le carte non si scartano.

Splendor Marvel

La Tessera Avengers Uniti, altra novità, invece tiene conto dei loghi degli Avengers presenti su alcune carte personaggio e quando un giocatore recluta personaggi che hanno almeno tre loghi Avengers prende la tessera speciale che vale tre punti extra. Questa tessera però può cambiare di continuo proprietario, ovvero in base a coloro i quali riescono ad avere più punti Avengers. Splendor Marvel poi presenta la Gemma del Tempo e il Guanto dell’Infinito. La prima non è una moneta e si prende solo quando si recluta un personaggio di terzo Livello per la prima volta, infatti in ogni partita ci sono tante Gemme del Tempo quanti sono i giocatori. Possederla non dà poteri né ha qualche funzione speciale, serve solo per completare la raccolta delle sei Gemme e reclamare il Guanto dell’Infinito.

Scopo del gioco e regola speciale

Quest’ultima funzione non è altro che l’obiettivo finale del gioco e per farlo occorre avere 16 punti, sommando sia i valori dei Personaggi che delle Tessere, almeno un personaggio per ciascun colore e un personaggio di livello 3 che ci ha fornito il gettone verde. Quando un giocatore reclama il Guanto dell’Infinito ed è l’ultimo giocatore del turno vince la partita. Se non è l’ultimo giocatore si completa il giro e se qualcun altro raggiunge i requisiti per reclamare il Guanto dell’Infinito si confrontano i punteggi. Il giocatore con più punti Infinito vince. Se rimane la parità, vince chi ha la tessera Avengers Uniti. Se nessuno di loro ha la tessera si contano i personaggi reclutati, chi ha meno carte vince. Se perfino in questo caso c’è parità non si può far altro che condividere la vittoria.

Splendor Marvel

Vi è anche una regola speciale che si applica quando un giocatore reclama il Guanto dell’Infinito e ha la Tessera Avengers Uniti. I giocatori successivi possono bloccare la fine della partita e proseguire la partita con lo scopo di prendergli la tessera Avengers. Questo vale solo quando, togliendo quei tre punti dati dalla tessera, il giocatore scende sotto i 16 punti necessari per vincere. In caso contrario avrebbe ugualmente i requisiti per vincere e quindi non può essere applicata questa regola.

Cosa cambia dal classico Splendor?

Splendor è uno dei grandi cult dei giochi da tavolo capace di vincere in un solo anno il Meeples’ Choice, il Tric Trac de Bronze, il Golden Geek Board Game of the Year e il Golden Geek Best Family Board Game. Se foste interessati a provarlo e vi steste chiedendo le differenze con la versione Marvel, vi basta sapere che tra le due edizioni ci sono davvero poche differenze se non l’ambientazione e due piccole nuove meccaniche aggiunte proprio nella versione oggetto di recensione. Le principali azioni da compiere sono le medesime e le uniche due aggiunte rendono Splendor Marvel ancora più appagante e interessante.

Splendor Marvel

La prima è l’azione di poter prenotare i personaggi con tanto di possibilità di prendere un gettone S.H.I.E.L.D. e usarlo come jolly, la seconda è la presenza della tessera Avengers Uniti che spinge i giocatori a investire maggiormente nel reclutamento di personaggi con i loghi degli Avengers avviando una piccola competizione interna al gioco stesso. Al netto di ciò, però, il gioco nasconde poca dinamicità soprattutto durante le prime fasi e le azioni da compiere sono sempre le stesse. Queste, partita dopo partita, potrebbero minare in qualche modo il divertimento che si limita alla meccanica del set collection. A equilibrare questo aspetto ci pensa la velocità delle partite una volta ingranate e un regolamento semplicissimo, fruibile da qualsiasi tipologia di giocatore.

Gioco adatto a…

Splendor Marvel è un gioco consigliato a coloro i quali cercano un titolo semplice, immediato, adatto a tutti e che possa coprire i tempi morti in maniera intelligente e divertente. Difficilmente piacerà a chi, invece, cerca un titolo più impegnativo, approfondito e con meccaniche varie. Non si tratta, però, di un gioco banale e sicuramente potrà coinvolgere anche coloro che dai giochi da tavolo cercano un modo per applicare la logica e una certa strategia. Indubbiamente, infine, piacerà agli amanti dell’universo Marvel che vogliono quanti più prodotti legati al brand, di contro potrebbe non coinvolgere coloro i quali sono lontani dal mondo supereroistico dei fumetti e del cinema. Per quest’ultimi potrebbe essere consigliato l’acquisto del più classico e neutro Splendor.

Conclusioni

Splendor Marvel non delude e anzi stupisce. Pur basandosi su un gioco da tavolo di grande successo ampiamente rodato, questa nuova versione riesce a migliorare alcuni aspetti del grande gioco cult introducendo due meccaniche tanto semplici, quanto funzionali. L’ambientazione nell’universo Marvel lo rende ancora più intrigante per il grande pubblico, anche da coloro i quali non hanno grande affinità con questo ambiente. Le stampe, infatti, sono splendide così come i materiali usati per realizzare gli elementi di gioco.

Splendor Marvel


Splendor Marvel è un gioco dalle meccaniche semplici, rapide e alla portata di tutti. Questa versione ambientata nell'universo supereroistico Marvel è consigliata agli amanti del franchise per la sua splendida realizzazione dei personaggi nelle carte, ma anche a tutti coloro che vogliono un gioco davvero molto leggero e veloce. Non cambia di molto rispetto al gioco classico, ma le due piccole aggiunte lo rendono un titolo molto più competitivo e strategico.

Pro

  • Veloce da giocare e facile da imparare
  • Materiali di gioco di alta qualità realizzativa ed estetica
  • Le due novità rendono il gameplay più competitivo

Contro

  • Carte delicate