Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

The Boondocks: Sony Animation progetta il reboot

Sony Animation sta lavorando al reboot di The Boondocks, serie animata basata sull'omonima striscia a fumetti che in modo satirico affronta gli stereotipici della cultura afroamericana.

All’Annecy International Animated Film Festival, Sony Animation svela una notizia che farà felici molti fan dell’animazione occidentale: una delle serie più popolari, apprezzate e controverse degli ultimi anni, The Boondocks, potrebbe presto tornare in TV con un reboot.

Lo studio ha in programma “una rivisitazione totale dello show”, che intende introdurre la storia da “una nuova prospettiva”. Non è chiaro sapere a cosa ci si riferisca, ma il fumetto di Aaron McGruder, nato come striscia a fumetti è stato al centro di numerose critiche e controversie a causa della delicatezza dei temi trattati.

La serie originale infatti, dipingeva con tratti satirici usi, costumi e cliché della società americana in relazione alla cultura afroamericana prendendo in esame la famiglia Freeman, residente nella tranquilla cittadina di Woodcrest, popolata prevalentemente da bianchi. Protagonista delle storie, contrasti e dinamiche relazionali tra i fratelli Huey e Riley Freeman (entrambi doppiati da Regina King), rispettivamente dipinti come un ottimo e precoce pensatore su temi scottanti quali politica, religione, stampa, media e cultura afroamericana; e voce del ghetto, ossessionato dai rapper e dallo stile di vita gangsta. Guida spirituale dei due, Robert Jebediah Freeman (John Witherspoon), nonno e tutore legale dei due trasferirosi da Chicago a Woodcrest per prendersi cura di quelle teste caldi dei suoi nipoti tra consigli e cinghiate con la cintura dei pantaloni quando questi vanno a cacciarsi nei guai disobbedendo ai suoi ordini.

Trasmessa dal 2005 al 2014, la serie ricordata anche per le sue influenze grafiche fortemente giapponesi, conta quattro stagioni per un totale di cinquantacinque puntate andate in onda negli Stati Uniti su Adult Swim. In Italia furono trasmesse solo i primi trenta episodi su Paramount Comedy (l’attuale Comedy Central), le rimanenti due stagioni non andarono mai in onda in seguito al fallimento di Sony Entertainment Italia, che deteneva anche i diritti di distribuzione home-video della serie nel nostro paese.

Sony ha recentemente vinto un Oscar con Spider-Man: Un Nuovo Universo come miglior film d’animazione, se non l’hai ancora visto recuperalo su Amazon!