Cinema e Serie TV

Thor: Love and Thunder, svelata la data di produzione

Se non ci saranno ulteriori imprevisti Thor: Love and Thunder verrà prodotto ad inizio 2021. In un recente incontro con la tennista Serena Williams la star di Thor: Love and Thunder, Natalie Portman, avrebbe affermato di aver approfittato dei ritardi legati alla quarantena per mettersi ulteriormente in forma ed allenarsi in vista delle riprese del prossimo anno.

Natalie Portman

Portman e Williams due stavano parlando della nuova squadra professionistica di calcio femminile, le Angel City, che hanno fondato a Los Angeles perché competesse nella National Women’s Soccer League, quando Portman ha aggiunto che avrebbe iniziato le riprese di Thor: Love and Thunder in Australia all’inizio del prossimo anno. L’attrice si è detta molto eccitata per questo sequel ed entusiasta di riprendere il ruolo di Jane Foster, personaggio che ha già interpretato sia in Thor sia in Thor: The Dark World.

Sebbene sia stato divulgato che, nel film, Jane Foster verrà trasformata nel “Mighty Thor”, in omaggio a Jason Aaron ed all’omonima serie di fumetti scritta da Esad Ribic, non è stato rivelato molto altro. Il regista di Thor: Love and Thunder, Taika Waititi ha annunciato che si tratterà di un film “folle” e “romantico”.

“Penso che sarà davvero buono. Abbiamo finito, abbiamo scritto il copione per più di un anno e questa settimana sto solo facendo un’altra prova. È così folle e anche molto romantico. Sono appassionato di romanzi ora. Voglio solo fare una storia d’amore. Voglio fare qualcosa che non ho mai fatto o mai curato. Vorrei confrontarmi con qualcosa di simile.”

In un’altra intervista il regista ha parlato di come l’interruzione della produzione a causa della pandemia gli abbia permesso di perfezionare la sceneggiatura del film, che farà sembrare Thor: Ragnarok un film cauto. Quando gli è stato chiesto di condividere qualche indiscrezione su Thor: Love and Thunder ha affermato di non poter rivelare nulla. Waititi ha però aggiunto di essere riuscito a trarre qualcosa di positivo dalla crisi Covid-19, primo tra tutti il fatto di essere riuscito a curare il film nei minimi dettagli, apportando migliorie e cambiamenti alla sceneggiatura. Secondo il regista infatti è proprio nella fase di scrittura in cui si gettano le basi per ottenere un grande film, e nell’industria del cinema raramente si riesce ad avere tutto il tempo necessario per lavorare su ogni tipo di dettaglio. I lavori di rifinitura in questo caso sono stati talmente tanti che il copione ad oggi non è ancora finito, ma si prospetta un lavoro eccellente.

Potete trovare il primo volume di Mighty Thor: Goddess of Thunder a questo link