Cinema e Serie TV

We are one, i festival del cinema finiscono su YouTube

Tutti insieme appassionatamente, i festival cinematografici del mondo intero si stanno riunendo sotto lo stendardo di We Are One: A Global Film Festival. Trattasi di un evento YouTube fortemente voluto da Tribeca Enterprises, piattaforma fondata nel 2003 da Robert De Niro e Jane Rosenthal che produce il Tribeca Film Festival.

La manifestazione digitale, che si terrà dal 29 maggio al 7 giugno, riunisce sotto alla propria ala le più prestigiose manifestazioni del genere: Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, il Festival di Cannes, di Berlino, il Tribeca Film Festival, il Toronto International Film Festival, Sundance Film Festival e altri ancora.

Probabilmente nessuno dei partecipanti schiererà in campo i calibri grossi – soprattutto quei festival che, come nel caso di Venezia, non sono ancora stati cancellati – tuttavia ogni organizzazione si sta impegnando a predisporre film, corti, documentari e tavole rotonde da trasmettere in digitale per il pubblico virtuale.

«Spesso si parla del potere unificante dei film e del ruolo che hanno nell’ispirare le persone ovunque oltre che come aiuto a curare il mondo», ha dichiarato Rosenthal. «Ora tutto il mondo ha bisogno di essere curato. We Are One: A Global Film Festival unisce artisti, scrittori, curatori per intrattenere e offrire sollievo ad una platea globale. Attraverso la collaborazione con i nostri partner e YouTube speriamo di offrire un assaggio di ciò che rende ogni festival così unico oltre che far apprezzare l’arte e il potere dei film».

We Are One: A Global Film Festival avvierà anche una raccolta fondi con cui sostenere l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per la lotta a Covid-19. Un piccolo gesto che tuttavia dichiara a forte voce la posizione del mondo artistico/culturale, soprattutto ora che il presidente Donald Trump ha sospeso la partecipazione economica statunitense all’ente delle Nazioni Unite.

Nell’attesa dei grandi festival, su Amazon potete trovare Parasite, film di Bong Joon-ho che ha fatto piazza pulita dei premi 2019.