Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
  • 5
  • 0

Altoparlanti Bluetooth portatili | I migliori di maggio 2020

Il più economico

JBL GO 2


Potenza
3.1 watt
Autonomia dichiarata
5 ore
Impermeabilità
Si, IPX7
In alternativa
  • -

Perfetto da portare in giro

Ultimate Ears Wonderboom 2


Potenza
86 dBC
Autonomia dichiarata
13 ore
Impermeabilità
IP 67
In alternativa

Migliore per rapporto prezzo/qualità

Denon Envaya Pocket DSB-50BT


Potenza
13 watt
Autonomia dichiarata
10 ore
Impermeabilità
IP 67
In alternativa
  • -

Il più versatile

JBL Flip 5


Potenza
20 Watt
Autonomia dichiarata
12 ore
Impermeabilità
IPX7
In alternativa
  • -

Il top se cercate bassi potenti

JBL Charge 4


Potenza
30 W
Autonomia dichiarata
20 ore
Impermeabilità
IPX7
In alternativa
  • -

Perfetto per ogni occasione

Ultimate Ears Megaboom 3


Potenza
90 dBA
Autonomia dichiarata
20 ore
Impermeabilità
Certificazione IP67
In alternativa
  • -

Il più potente

Marshall Stanmore II


Potenza
80 W
Autonomia dichiarata
Alimentazione via cavo
Impermeabilità
No
In alternativa
  • -

Gli speaker o altoparlanti bluetooth sono dispositivi molto richiesti dagli utenti in ogni periodo dell’anno, ma è proprio quello antecedente all’estate che causa il boom di interesse. Merito della loro versatilità, in quanto compagni ideali da avere con sé quando si viaggia, mentre si è in compagnia, mentre ci si rilassa o si guarda un film. Insomma, vanno bene un po’ in tutte le occasioni, non solo per migliorare l’audio degli altoparlanti integrati degli smartphone e notebook, ma anche come gadget da usare quotidianamente.

Ne esistono di diversi tipi: compatti, impermeabili, con elevata qualità audio oppure con assistente vocale integrato. Con questa guida vi proponiamo quelle che sono, secondo il nostro parere, i migliori altoparlanti bluetooth attualmente disponibili sul mercato, considerando non solo la fascia di prezzo, ma soprattutto la tipologia d’uso.

Come scegliere l’altoparlante Bluetooth

Prima di iniziare a descrivere i dispositivi però, cerchiamo di capire come si sceglie uno speaker Bluetooth, partendo dalle basi. Il Bluetooth è una tecnologia presente ormai nella maggior parte dei dispositivi: smartphone, notebook, tablet, MacBook e addirittura smart TV. Va da sé che ciò permette di collegare l’altoparlante Bluetooth a praticamente qualsiasi dispositivo, indipendentemente da marca e modello scelto è proprio il supporto alla connessione Bluetooth. Oltre a questo però ci sono delle caratteristiche da tenere in considerazione nell’acquisto e che vi elenchiamo di seguito.

In breve

Se non avete voglia di leggere tutte le caratteristiche tecniche, eccovi un veloce riepilogo in punti dper acquistare il perfetto altoparlante bluetooth da portare sempre con voi.

  1. Dimensioni: più compatte possibili
  2. Potenza e suono: da Bluetooth 4.1 in su, 20 metri raggio d’azione, meglio con più driver
  3. Autonomia: 10 – 15 ore
  4. Impermeabilità: preferibilmente si, ma dipende dall’utilizzo
  5. Supporto: Wi-Fi, Spotify Connect

1 – Dimensioni

Le dimensioni sono un fattore molto importante per degli altoparlanti Bluetooth. Una scocca più grande permette di avere driver più potenti ma anche una batteria più capiente. Certo resta comunque da verificare la qualità audio e l’autonomia, caratteristiche poi intrinseche di ogni prodotto. Esistono dispositivi si grandi ma con autonomia di qualche ora, così come altri molto piccoli ma che offrono una durata superiore alle 24 ore come per esempio l’Anker SoundCore 2 (che trovate qui).

Il nostro consiglio è quello di puntare su dispositivi non troppo grandi o pesanti, anche perchè uno smart speaker si porta spesso nello zaino o direttamente addosso. È quindi meglio preferire altoparlanti di piccole dimensioni, compatti e comodi da trasportare, ma in grado di fornire una grande potenza di suono.

2 – Potenza: watt, raggio d’azione e driver

La potenza di un altoparlante bluetooth viene indicata in Watt. Alcune aziende nascondono tale valore, altre invece lo mettono in bella mostra, ma il wattaggio di uno speaker non è sinonimo di qualità del suono. Questo infatti dipende da diversi fattori, tra cui il materiale usato per i driver. Questi sono infatti quei componenti che si occupano di tradurre il segnale elettrico in suono, nelle casse più grandi ce ne è uno dedicato per ogni frequenza come i woofer per i bassi o i tweeter per le frequenze più alte. In uno speaker portatile però il numero di driver è solitamente ridotto ad uno che si occupa di tutte le frequenze, per questo bisogna valutare un altoparlante bluetooth dotato di un buon driver o che ne abbia più di uno.

Inoltre, per una perfetta qualità del suono, è bene capire qual è il range di frequenza (misurato in Hz) che il dispositivo riesce a coprire. Questo serve per fare in modo che il suono che fuoriesce dalla cassa mantenga una elevata fedeltà con l’originale. L’orecchio umano può percepire frequenze che si aggirano tra i 20 e i 20.000 Hz quindi diffidate dai prodotti che promettono Hz eccessivi.

Infine va valutato anche il raggio d’azione. Ogni speaker bluetooth è ormai in grado di arrivare fino a 15 metri di distanza con il suono, ma con tecnologia Bluetooth 4.1, Bluetooth 4.2 o Bluetooth 5 potrete quasi raddoppiare il raggio d’azione. Queste garantiscono infatti un suono più pulito anche a distanza e, quelle di fascia più alta, sono capaci di far in modo che la musica si propaghi fino a 30 metri. Se volete portare il vostro speaker per animare le feste notturne in spiaggia è meglio preferire altoparlanti con questa tecnologia.

3 – Autonomia

Sarebbe un peccato se il nostro speaker si scaricasse appena prima di quel magnifico assolo di chitarre che smuove l’anima. La durata della batteria è molto importante, anche se possiamo affermare che oggi la maggior parte degli altoparlanti Bluetooth offre una durata di almeno 15 ore, anche se spesso la durata dichiarata dai produttori non equivale a quella reale.

Il nostro consiglio è quindi quello di orientarvi sull’autonomia a seconda dell’utilizzo che dovete farne. Se dovete portarlo in campeggio, al mare o in luoghi in cui difficilmente potrete ricaricare lo speaker puntate su una autonomia maggiore. Se invece lo usate principalmente a casa non abbiate paura di sacrificare l’autonomia per un altroparlante bluettoth più potente. Attenzione però perchè alcuni di essi si scaricano anche quando non vengono usati, come ad esempio il Bose Revolve (che trovate qui)

4 – Impermeabilità

Con il passare degli anni è quasi diventato uno standard di questa tipologia di prodotti. La maggior parte di essi, soprattutto quelli di fascia alta come UE MegaBoom 3 e Sony SRS-XB41, offrono infatti certificazione IP67, il che significa che possono sopportare senza problemi schizzi d’acqua e brevi immersioni. È importante dunque verificare l’impermeabilità, soprattutto se si ha intenzione di usare gli speaker bluetooth in spiaggia, a bordo piscina o anche solo in ambienti umidi come cucina e bagno.

5 – Supporto

Questa caratteristica cambia in base a vari fattori o agli altri dispositivi e servizi a cui dovete collegare l’altoparlante bluetooth. Ormai quasi tutti gli altoparlanti portatili sono dotati di Wi-Fi, una caratteristica che è sempre bene preferire soprattutto se volete ascoltare la radio digitale o collegarvi a qualsiasi tipologia di playlist in streaming o a librerie musicali ospitate da NAS (Network Attached Storage). Se invece utilizzate spesso Spotitfy verificate che la nuova cassa bluetooth abbia il supporto a Spotify Connect mentre se avete dispositivi Apple controllate che sia supportato il protocollo di utilizzo AirPlay.

Un altra caratteristica funzionale, ma non indispensabile è il supporto NFC (Near Field Communication). Questo tipo di tecnologia vi permette di associare la cassa al vostro smartphone semplicemente appoggiando lo speaker bluetooth al telefono. È comunque una tecnologia acerba e che deve supportare anche il vostro smartphone, attualmente non è così immediata come dovrebbe essere.

Se invece siete patiti della grande qualità audio, sugli altoparlanti bluetooth di fascia più alta potrete trovare anche il supporto aptX che permette una riproduzione dei brani a 24 bit. Naturalmente è una tecnologia che, come l’NFC, deve essere supportata anche dai dispositivi che fungono da sorgente.

Infine, se avete intenzione di usare lo speaker anche come ricevitore per le chiamate, magari implementando un sistema di low budget per quando siete in auto, esistono anche casse con vivavoce e microfono integrato. In alcuni casi queste casse sono in grado di interagire persino con gli assistenti vocali.

Smart Speaker

Piccola parentesi anche sugli smart speaker che possono fungere benissimo da altoparlante bluetooth oltre che da centro multimediale per controllare quasi tutto. Naturalmente non sono consigliati per essere portati in giro, ma in casa risultano molto utili grazie agli assistenti vocali integrati attivabili con un pratico comando vocale. I più diffusi sono quelli di Amazon con Alexa e Google con l’assistente integrato, ma se avete un ecosistema Apple potete farvi aiutare da Siri.

Per ricevere i prodotti Amazon in questa guida nel minor tempo possibile* iscrivetevi ad Amazon Prime gratuitamente per i primi 30 giorni.
*Verifica la data di consegna durante il processo d’acquisto

Potenza
3.1 watt
Autonomia dichiarata
5 ore
Impermeabilità
Si, IPX7
Dimensione
8,6 x 3,1 x 7,1 cm
Peso
186 gr
Il più economico

JBL Go 2 è sicuramente tra gli altoparlanti più piccoli e apprezzati di tutta la categoria. Disponibile in tanti colori diverse si caratterizza per forme semplici e per l’essere estremamente compatto e facile da trasportare. Garantisce un audio buono con una discreta presenza di bassi, grazie al woofer passivo e un’autonomia di 5 ore. Perfetto dunque per chi è sempre in movimento ma non vuole rinunciare alla propria musica preferita anche in riva al mare.

Potenza
86 dBC
Autonomia dichiarata
13 ore
Impermeabilità
IP 67
Dimensione
9,5 x 9,5 x 10,4 cm
Peso
422 gr
Perfetto da portare in giro

Ultimate Ears ha rinnovato la sua linea di altoparlanti Bluetooth, compreso il WonderBoom, ovvero il più piccolo della famiglia che ha raggiunto la seconda versione. Piccole le differenze dal punto di vista estetico, con la classica trama in tessuto esterno disponibile in diversi colori, ma tante le novità. L’audio a 360 gradi è una peculiarità molto apprezzata che si abbina perfettamente alla buona potenza e ai bassi ben presenti. Inoltre, è possibile abbinare più dispositivi della serie Boom per ottenere un suono stereo, direttamente dall’applicazione. È poi impermeabile con certificazione IP67 e se cade in acqua niente paura: infatti galleggia per poter tranquillamente essere recuperato.

Potenza
13 watt
Autonomia dichiarata
10 ore
Impermeabilità
IP 67
Dimensione
5,6 x 16,3 x 5,8 cm
Peso
390 gr
Migliore per rapporto prezzo/qualità

Denon è un brand da sempre legato al concetto di qualità audio e i suoi prodotti si contraddistinguono per un design minimale con linee semplici ed estremamente eleganti. Il DSB50 ha come caratteristiche peculiari l’impermeabilità con certificazione IP67, il che significa che può essere tranquillamente immerso in acqua per 30 minuti. Si ricarica in circa 2,5 ore per offrire un’autonomia di 10 ore e può esser eusato anche per le chiamate. Ottimo l’audio: frequenze cristalline sia per quanto riguarda i bassi che soprattutto la gamma dei medi e degli alti, riprodotti in maniera certosina. Un prodotto dedicato agli appassionati della buona qualità, portatile e bello da vedere.

Potenza
20 Watt
Autonomia dichiarata
12 ore
Impermeabilità
IPX7
Dimensione
181 x 69 x 74 mm
Peso
540g
Il più versatile

JBL Flip 5 è l’offerta di fascia media pensato per soddisfare praticamente qualsiasi esigenza. La batteria di 4800 mAh permette di avere 12 ore di autonomia. L’altoparlante è poi dotato di certificazione IPX7 e può essere immerso in acqua senza riportare danni. La ricarica avviene tramite una pratica USB-C posizionata dietro, dove si trovano anche i pulsanti per l’accensione e l’abbinamento Bluetooth, mentre nella parte superiore quattro pulsanti permettono di gestire la riproduzione musicale. Con una potenza di 20W risulta essere la soluzione ideale da usare a casa e da portare con sé agevolmente per party e feste, grazie al peso di soli 540 grammi.

Potenza
30 W
Autonomia dichiarata
20 ore
Impermeabilità
IPX7
Dimensione
220 x 95 x 93 mm
Peso
965 g
Il top se cercate bassi potenti

JBL Charge 4 è un sicuro riferimento nel suo settore: bassi potenti, volume alto e grande autonomia lo rendono tra le migliori scelte dal punto di vista della qualità audio, seppur bisogna rinunciare alla trasportabilità dato il peso che si avvicina a un chilogrammo. Ha però dalla sua la protezione IPX7, una potenza di 20 watt ma soprattutto un’autonomia grandiosa di ben 20 ore. Presente anche la USB di tipo C per la ricarica, molto comoda in quanto non costringe ad avere un cavo proprietario e la possibilità di collegare in serie fino a 100 JBL Charge per un effetto party senza precedenti.

Potenza
90 dBA
Autonomia dichiarata
20 ore
Impermeabilità
Certificazione IP67
Dimensione
87x225mm
Peso
925g
Perfetto per ogni occasione

UE MegaBoom 3 è tra gli altoparlanti Bluetooth che più ci hanno convinto durante il 2019. Seppur grande, la forma completamente cilindrica lo rende agevole da trasportare. Molto bello il rivestimento in tessuto, che lo rende elegante e sobrio, adatto dunque in tutte le situazioni, dall’uso in salotto al party in riva al mare. Gode di protezione IP67, non teme schizzi, polvere e cadute e quando è in acqua galleggia, in modo da consentirne un facile recupero. L’audio è molto bilanciato, con bassi ben presenti ma che non oscurano le frequenze medie e alte. Qualità, stile, durata e impermeabilità: ha praticamente tutte le carte in regola.

Potenza
80 W
Autonomia dichiarata
Alimentazione via cavo
Impermeabilità
No
Dimensione
29,7 x 43,7 x 27,7 cm
Peso
4,63 Kg
Il più potente

Marshall Stanmore II è un peso massimo assoluto nella categoria degli altoparlanti Bluetooth. Tutto è votato alla qualità audio e alla fedeltà di riproduzione. Il Bluetooth 5.0 con tecnologia aptX offre infatti una fedele trasmissione dei dati, in modo da ottenere un audio pieno e corposo. A ciò si aggiunge il design classico degli altoparlanti dell’azienda, che richiama le casse acustiche di qualche anno fa, con un rivestimento in tessuto nella parte anteriore e in finta pelle per quanto riguarda la scocca. Un prodotto di fascia alta per chi cerca non solo purezza audio, ma anche un bellissimo elemento di arredo per la propria casa.