Software

882 brevetti per Microsoft, a Novell solo le briciole

Novell è stata acquisita da Attachmate per 2,2 miliardi di dollari. L’accordo si chiude con un esborso di 6,10 dollari per azione, un “premio” del 9 percento rispetto al prezzo delle azioni Novell alla chiusura di venerdì (5,59 dollari) e del 28 percento rispetto a marzo, quando Novell rifiutò un’offerta del fondo di private equity Elliott Associates (che comunque rientra in questa operazione).

Nell’accordo trova posto anche CPTN Holdings LLC, un consorzio tecnologico guidato da Microsoft che per 450 milioni di dollari (parte dei 2,2 miliardi) ha acquisito 882 brevetti Novell – una cifra tutto sommato esigua per così tante proprietà intellettuali.

Attachmate è gestita da un gruppo d’investimento guidato da Francisco Partners, Golden Gate Capital e Thoma Bravo, che si descrive come una realtà che “consente alle organizzazioni IT di estendere i servizi mission critical e ne consente la gestione, la sicurezza e la compatibilità“.

Novell ha nel proprio cuore SUSE Linux Enterprise Server, concorrente di Red Hat – che però non ha mai impensierito sino in fondo. Con il passaggio nelle mani di Attachmate, la linea di prodotti Novell sarà divisa in due gruppi, uno per SUSE e uno per altri software server.

Microsoft non ha rivelato su quali proprietà intellettuali abbia messo le mani. Ricordiamo che nel 2006 le due aziende avevano stretto una partnership con sanciva una collaborazione per adattare SUSE Linux a lavorare al meglio con il software di virtualizzazione Hyper-V di Microsoft (Novell e Microsoft, Windows e Linux vicini). Nell’accordo anche altri progetti, tutti incentrati sull’interoperabilità.

Con quel patto Novell si mise anche al riparo da azioni legali Microsoft, che in quegli anni portarono diverse aziende del settore open source a sborsare soldi al colosso di Redmond.

In attesa di ulteriori dettagli, è lecito farsi tutte le domande possibili. Alla casa di Redmond potrebbe interessare Mono, il progetto open che consente di realizzare software .Net non solo per Windows ma anche per altri sistemi operativi.

Novell però ha anche i brevetti che riguardano la piattaforma UNIX, che coprono importanti tecnologie di rete e sui sistemi operativi (quelle del caso SCO, per esempio). Nel mondo open è subito iniziato a serpeggiare qualche dubbio, perché se davvero fossero questi i brevetti ad essere passati a Microsoft, si potrebbe riaprire lo scontro con il mondo Linux – anche se non sono state rilevate infrazioni nel caso SCO.