Accessori PC e Gaming

Acer Predator Galea 350 | Recensione

Spesso spendere molti soldi per comprare determinati accessori non si rivela la scelta migliore da effettuare, visto che sul mercato ormai da tempo esistono una miriade di prodotti caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo che non fanno rimpiangere i marchi più blasonati. Acer, con le sue nuove Predator Galea 350 prova a mettere d’accordo tutti, proponendo un headset di buona qualità e in grado di accontentare, in alcuni ambiti, anche alcuni dei videogiocatori più esigenti.

Confezione

La confezione è minimale. Al suo interno troviamo le cuffie, due adattatori per utilizzarle sia tramite jack da 3.5mm sia tramite USB e i vari manuali. La connessione USB integra una scheda audio, che permette di controllare alcune impostazioni in maniera diretta, senza dover passare dalle impostazioni di Windows.

Design e caratteristiche

Le cuffie risultano essere abbastanza ingombranti, ma molto leggere. Sono caratterizzate da un design pulito, moderno e a tratti anche elegante, nonostante si tratti di un prodotto dedicato al gaming. Per quanto riguarda i materiali a regnare è la plastica, che però risulta essere di buona fattura dato che è molto flessibile e resistente. Buono, anche se un po’ debole, il meccanismo di regolazione dei padiglioni.

Il cavo jack è sufficientemente lungo e permette il collegamento delle cuffie anche direttamente alla scheda madre del PC, senza intralciare in alcun modo i movimenti. È realizzato in nylon ed è quindi molto flessibile e resistente. Il microfono presenta un meccanismo retrattile, già visto su alcuni modelli di altre marche, che permette di nasconderlo all’interno del padiglione quando non viene usato.

Per quanto riguarda le specifiche, ci troviamo davanti delle cuffie con a bordo un driver da 50mm di diametro, con un’impedenza di 32 ohm e una risposta in frequenza che va da 20 Hz a 20 KHz. Il microfono è unidirezionale e supporta la cancellazione del rumore, ha una risposta in frequenza che va da 100 Hz fino a 10kHz.

Ergonomia

Per quanto riguarda l’ergonomia, le cuffie risultano essere abbastanza comode, data comunque l’apprezzabile leggerezza e la presenza di un piccolo cuscinetto sulla parte dell’archetto a contatto con la testa. Purtroppo però i padiglioni, nonostante siano dotati di un ottimo isolamento acustico, tendono a far sudare molto le orecchie, non garantendo quindi una buona traspirazione. Da segnalare anche una certa pressione esercitata sulla montatura degli occhiali, che rende le cuffie fastidiose da indossare dopo qualche decina di minuti.

Audio e microfono

Le Acer Predator Galea 350 offrono una buona qualità sonora, visto il segmento di mercato che vanno ad occupare. I driver da 50mm consentono di avere un audio abbastanza chiaro e adatto ai giochi, tendente ai bassi, con buoni toni medi e alti un po’ scarsi. Durante i nostri test nei videogiochi le cuffie si sono comportate molto bene, con un audio spaziale veramente ben riprodotto.

La scheda audio USB permette di gestire fisicamente e in maniera molto rapida alcune impostazioni, tra cui l’equalizzazione (è possibile selezionare i tre profili Game, Movie e Music), il controllo del volume e la disattivazione rapida del microfono, tutto senza l’ausilio di alcun software di terze parti. Al massimo del volume non abbiamo notato disturbi, fruscii o particolari distorsioni dell’audio.

Per quanto riguarda il microfono, la qualità dell’audio risulta complessivamente buona e nella media rispetto alla fascia di prezzo. Altrettanto buona è la soppressione dei rumori di fondo, anche se delle volte qualche rumore non è stato filtrato completamente. Nel complesso risulta essere un buon microfono in ambito gaming, ma lo sconsigliamo nel caso vogliate registrare dei video.

Acer Predator Galea 350


Acer aggiunge alla sua linea Predator un prodotto abbastanza equilibrato, con un bel design e dotato di un buon audio spaziale, che nei videogiochi spesso riesce a fare la differenza. Buono anche l’audio nella fruizione di contenuti multimediali, tenendo in considerazione la fascia a cui appartiene il prodotto. Peccato per la scarsa traspirazione dei padiglioni e per il meccanismo di regolazione degli stessi, non all’altezza di un prodotto che complessivamente si è comportato bene durante tutte le prove.

Pro

  • Qualità audio nei giochi
  • Audio spaziale
  • Leggerezza
  • Ottimo isolamento acustico

Contro

  • Scarsa traspirazione dei padiglioni
  • Meccanismo di regolazione dei padiglioni non preciso
  • Pressione elevata sulla montatura degli occhiali