Tom's Hardware Italia
Case e PC Completi

Antec al Computex 2019: memorie Katana e case per tutti i gusti

Antec ci ha mostrato al Computex 2019 le nuove memorie DDR4 Katana e tanti nuovi case per ogni esigenza di spazio.

Al Computex 2019 abbiamo fatto visita ad Antec, azienda con una buona presenza nel nostro paese. Quando si parla di Antec, ci vengono in mente facilmente i case, ma prima di arrivarci partiamo dalle memorie.

L’azienda crede molto nelle Katana, delle DDR4-3600 per ora previste nel taglio da 2 x 8 GB (16 GB) e timing 18-20-20-44, con tensione di alimentazione di 1,35 V.

Se le specifiche appaiono piuttosto ordinarie, Antec ha cercato di colpire con il look: le Katana hanno un heatspreader nero con la parte superiore che assomiglia proprio alla lama di una spada.

Fanno quindi una bella figura anche da spente, ma spiccano ancora di più grazie all’illuminazione LED ARGB. Non sono le classe memorie RGB “pacchiane”, quindi potrebbero trovare il gradimento di chi ama configurazioni sobrie senza disdegnare un tocco di colore.

Tra i case l’azienda crede molto nel P82 Crystal e nella sua variante P82. Il nome di questi case in realtà è tutt’altro che definito e sarà verosimilmente cambiato per un numero più alto di quello del noto P110.

Questi case mid-tower sono in acciaio e plastica ABS e supportano schede madre fino al formato E-ATX. Il Crystal espone completamente l’hardware all’interno, per questo ha catturato subito la nostra attenzione.

I P82 sembrano molto duttili, in quanto consentono d’inserire diverse schede di espansione grazie a sette slot, ma ce ne sono altri tre per posizionare una scheda video in verticale tramite riser card. Il case è dotato di due porte USB 3.0 e all’interno ha quattro alloggiamenti per soluzioni di archiviazione.

Il supporto ai radiatori consente di posizionare soluzioni da 360 mm nella parte inferiore e laterale, oppure uno da 120 mm in quella posteriore. Per quanto riguarda le ventole invece, c’è spazio per sette soluzioni da 120 mm.

L’azienda ha mostrato anche lo Strider, un case in via di sviluppo interamente in alluminio per chi ama i PC mini-ITX, quindi particolarmente compatti. Le dimensioni sono 415 x 212 x 405 mm (D x W x H) e come vedete è una soluzione open air con i componenti in bella vista.

Può ospitare due unità da 2,5”, due ventole posteriori da 120 mm e altrettante lateralmente o nel caso un radiatore da 240 mm sempre sul lato. La scheda video deve avere una lunghezza massima di 330 mm – Antec lo venderà con un cavo riser in bundle. Completano le specifiche la USB C 3.1 e il supporto ad alimentatori ATX, oltre che SFX.

Un altro case di piccole dimensioni – può ospitare schede madre fino alle micro ATX – è il Cube Max, con quattro slot di espansione, spazio per al massimo due unità da 2,5”, due radiatori 3 ventole. Attenzione però, si possono montare schede video lunghe fino a soli 165 millimetri. Anche in questo caso il case è totalmente in alluminio, con effetti di luce ARGB nei quattro angoli.

Chiudiamo con il Blazer GT, un case posizionabile sia in verticale che in orizzontale. Ha dimensioni di 595 x 560 x 305 mm (D x W x H), è un mid-tower realizzato in alluminio e può ospitare configurazioni fino all’ATX.

Il pannello laterale è in vetro temperato, può ospitare fino a otto ventole, è semi-open air e ha spazio per due unità di archiviazione da 2,5/3,5 pollici. È possibile installare un dissipatore della CPU con un’altezza fino a 165 mm.

A circa 95 euro trovate l’Antec P110 Luce su Amazon, un case che ha riscosso un discreto successo.