Computer Portatili

Bonus PC e tablet, cambiano le specifiche dei prodotti

Infratel, società del MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico) , ha dovuto modificare i requisiti hardware per i tablet e i PC che possono essere venduti dagli operatori telefonici come parte integrante delle offerte legate al bonus da 500 euro. Alla base delle modifiche le pressioni di quasi tutti gli operatori di rete che manifestavano problemi a reperire prodotti in specifica con le indicazioni di Infratel.

Infratel

Il bonus PC e tablet da 500 euro è parte dell’iniziativa del MISE per spingere la diffusione della banda ultralarga e di conseguenza per poterne usufruire è necessario sottoscrivere un contratto internet ad alta velocità con uno degli operatori telefonici. Le offerte proposte dagli ISP devono essere conformi a rigide regole poste dal Ministero per la tutela dei diritti dei consumatori.

Photo credit - depositphotos.com
fibra

Subito dopo aver presentato le prime offerte in grado di sfruttare in bonus, la maggior parte degli operatori ha chiesto a gran voce a Infratel la modifica dei requisiti hardware necessari all’inclusione dei dispositivi nelle proprie offerte. TIM, avendo già firmato degli accordi per prodotti che rientrano nei parametri non ha partecipato alla richiesta.

Il motivo? La difficoltà di reperire sul mercato prodotti compatibili e nelle fasce di prezzo considerate.

Tra le modifiche annunciate la più importante riguarda il sensore fotografico. Il requisito degli 8 megapixel imposto da Infratel per le videocamere dei PC potrà ora essere soddisfatto anche aggiungendo all’offerta un dispositivo esterno, ovvero una webcam.

Anche la specifica della batteria è stata modificata. Il valore di 6000mAh considerato come punto di partenza potrà ora essere raggiunto anche includendo nel pacchetto un powerbank.

Tra gli altri requisiti fondamentali per i prodotti inclusi nelle offerte del bonus banda ultralarga troviamo un display con risoluzione minima HD (1366×768) su una diagonale di partenza di 14″ per i PC e FullHD (1920×1080) su una diagonale di almeno 10″ per i tablet. La memoria di sistema dev’essere minimo da 8GB per i PC, mentre i tablet possono partire dai 4GB di RAM.

Le CPU di entrambe le classi di dispositivo dovranno essere come minimo quad-core da almeno 2GHz di frequenza. Riguardo quest’ultimo punto viene chiarito ora che tablet e PC con processori a 8 core con frequenza di 1,6GHz o superiore rientrano comunque nelle specifiche.

La memoria interna dei tablet minima accettata è 64GB mentre si parla di 256GB di dico rigido o SSD per i PC.

Vi interessa lavorare in mobilità? Acer Swift 3 è un laptop da 14″ con processore Intel Core i5-10210U, 8GB di RAM DDR4, 512GB SSD NVMe PCIe e disponibile su Amazon a prezzo scontato.