Bonus PC 500 euro

Bonus PC e tablet: fino a 500 euro per l’acquisto di un nuovo computer

Il ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano ha annunciato l’arrivo di un nuovo bonus per le famiglie italiane dedicato all’acquisto di un nuovo PC, tablet o per dotarsi di una connessione internet. Il bonus sarà di massimo 500 euro e sarà disponibile dopo l’estate.

L’arrivo del bonus è stato confermato dal ministro Pisano al Corriere della Sera, dove sono state spiegati anche i requisiti per potervi accedere. L’approvazione è arrivata dalla Commissione Europea che ha dato il via libera all’emissione dei vaucher riconoscendo “la legittimità del regime di aiuto” per le famiglie italiane a basso reddito.

Il bonus PC 2020 è stato annunciato in un momento storico difficile. La riapertura delle scuole è sempre più vicina e, per quegli studenti che non potranno rientrare in sede a causa della pandemia di Covid-19 ancora in corso oppure che avranno la possibilità di sfruttare la didattica a distanza, questo nuovo bonus PC potrà tornare utile per potersi attrezzare nel migliore dei modi. Anche il lavoro da casa fa parte ormai della nuova normalità e poter disporre del bonus computer per l’acquisto di un nuovo prodotto potrebbe permettere a molte famiglie di non dover lottare per l’utilizzo di quello che, tante volte, è l’unico PC presente in casa.

Questo bonus tablet e PC è primo passo del piano destinato a promuovere la domanda di servizi di connettività in tutto il Paese, messo in atto dal Comitato banda larga presieduto dal ministro stesso, e prevede un fondo complessivo di 1 miliardo e 150 milioni di euro da destinare in contributi a favore di famiglie e imprese.

Dobbiamo mirare all’indipendenza tecnologica nei confronti dell’estero, a preservare la nostra sovranità digitale, ma dobbiamo muoverci in un’ottica europea rispettando un quadro di regole che ci permetta di preservare la privacy di tutti i nostri dati e ci protegga dal rischio di intrusioni esterne” ha precisato la Pisano. “L’Europa e noi al suo interno siamo in ritardo nello sviluppo di cloud che reggano la competizione con quelli extraeuropei”.

A gestire le richieste sarà Infratel, società del Ministero dello Sviluppo Economico e parte del gruppo Invitalia, che sta predisponendo la piattaforma dedicata al bonus PC.

Quali sono i requisiti per accedere al bonus?

Per ora gli unici requisiti resi noti che daranno accesso al bonus di massimo 500 euro per l’acquisto di un nuovo PC, tablet o accedere a servizi di connettività sono:

  • Avere un ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) inferiore a 20 mila euro
  • Disporre dell’Identità Digitale SPID, erogata da uno dei 9 gestori abilitati

Potranno accedere al bonus sia famiglie che singoli individui. Non si conosce ancora quando il bonus verrà ufficialmente erogato, anche se molte voci puntano al 20 settembre come data di apertura alle richieste. Sarà necessario attendere l’emanazione del regolamento attuativo da parte del MISE, passo fondamentale per dare il via alle domande per il bonus PC, per ulteriori precisazioni.

Per richiedere il calcolo del proprio ISEE è necessario effettuare una richiesta al proprio CAF di zona che effettuerà la procedura gratuitamente. È possibile effettuare una simulazione di calcolo su questa pagina. Non mancheremo di aggiornare il nostro articolo appena saranno disponibili nuove informazioni a riguardo.

Quali connessioni ad internet sarà possibile pagare con il bonus?

Le informazioni riguardanti i requisiti di rete necessari e quale tipo di connessione sarà possibile pagare sfruttando il bonus in questione non sono ancora state confermate ufficialmente, bisognerà aspettare la pubblicazione ufficiale del regolamento attuativo. Tuttavia, sembra che per poter utilizzare il bonus per la connettività ad internet sarà necessario partire da una connessione esistente inferiore ai 30Mbps e bisognerà passare al contratto più veloce disponibile nella propria zona, probabilmente FTTC o FFTH in base alla disponibilità.

Per velocità massima disponibile non si intende la velocità effettiva, che può variare e fluttuare in base alle condizioni momentanee della rete, ma della velocità massima raggiungibile secondo contratto con l’ISP scelto.

Photo credit - depositphotos.com
fibra

Quali dispositivi si potranno acquistare?

Non sono ancora state fornite indicazioni specifiche riguardo i dispositivi che si potranno acquistare con il bonus, se non genericamente che si tratterà di tablet e PC. Mentre aspettiamo ulteriori informazioni vi lascio alle nostre guide d’acquisto dedicate ai prodotti in questione: