CPU

Differenze tra i processori AMD

Pagina 1: Differenze tra i processori AMD

Questo articolo è per i neofiti e ne segue uno analogo incentrato sui microprocessori Intel. La gamma di CPU e APU AMD per il mercato consumer è stata aggiornata in questi anni con minor frequenza di quella di Intel per cui ci focalizzeremo sulle soluzioni attualmente sul mercato al fine di capire cosa si nasconda dietro sigle e nomi che non a tutti potrebbero essere d'immediata comprensione. Partiamo dalle soluzioni AMD per desktop.

AMD FX

La famiglia dei processori FX descrive la fascia alta dell'offerta AMD. Per intenderci, se dovessimo fare un parallelo teorico (non dettato da prestazioni, prezzi, ecc.), queste soluzioni dovrebbero sfidare i Core i7 di Intel con 6/8 core.

La realtà è tuttavia un po' differente e le prestazioni di queste soluzioni sono più simili ai Core i5 / i7 con quattro core di Intel, attualmente rappresentati dalle proposte Skylake.

Detto questo, è bene sapere che la famiglia FX è suddivisa in quattro sotto classificazioni – FX-4000, FX-6000, FX-8000 e FX-9000. I core di queste CPU non sono identici a quelli delle soluzioni Intel, stiamo infatti parlando di architetture differenti, quindi non basatevi solo su questi parametri per fare un confronto sommario tra le proposte delle due aziende.

amd fx

Senza entrare nei dettagli, non è lo scopo di questo articolo, possiamo banalizzare e dire che un processore della linea FX-4000 ha quattro core, un FX-6000 ha sei core e un FX-8000 ha otto core. I processori FX-9000 hanno quindi nove core? No, continuano ad averne otto. In questo caso si tratta di CPU "speciali", come vedremo più avanti.

Tutti questi processori, in ogni caso, sono sprovvisti di grafica integrata, non stiamo infatti parlando di APU (Accelerated Processing Unit) ma di processori monolitici. Se il primo numero della sigla è importante per capire il numero di core attivi in un determinato processore, le tre sigle successive rappresentano la potenza. Sono cifre progressive, per cui un FX-8320 sarà meno potente di un FX-8350, per intenderci.

Il numero 3 identifica le CPU più recenti con architettura Piledriver, mentre se c'è un 1 (come l'FX-4130 per esempio) si parla di CPU Bulldozer. L'architettura Piledriver è leggermente più veloce di quella Bulldozer.

I processori FX non sono accompagnati da suffissi di alcun tipo. Sono tutti dotati di moltiplicatore sbloccato per facilitare l'overclock. Le CPU FX quad-core hanno 4 MB di cache L2, le CPU a sei core 6 MB di cache L2 e quelle a otto core hanno 8 MB di cache L2. Tutte le CPU FX, salvo i modelli FX-4130 e FX-4300, che hanno 4 MB di cache L3, integrano 8 MB di cache L3.

Per quanto concerne il TPD, le CPU FX sono caratterizzate da un TDP di 95 o 125 watt e realizzate con processo a 32 nanometri SOI. Tutto i processori sono compatibili con le motherboard socket AM3+.

Caso speciale: FX-9000

maxresdefault

La serie FX-9000, caratterizzata dai modelli FX-9590 e FX-9370, rappresenta un caso speciale nella famiglia di proposte della casa di Sunnyvale. Si tratta di soluzioni appunto "speciali", elitarie e se ci permettete, anche senza senso. Si tratta di CPU a otto core a cui è stata aumentata la frequenza: nel caso dell'FX-9590 si arriva a 4.7 / 5 GHz. Il TDP sale a livelli elevatissimi, 220 watt, e per questo AMD consiglia di usare questi processori con un debito raffreddamento a liquido.

Riassumendo: 4, 6 o 8 core, 4, 6 o 8 MB di cache L2, 4 / 8 MB di cache L3, TDP di 95/125/220 watt. Moltiplicatore sbloccato su tutti i modelli, compatibilità con motherboard socket AM3+.

AMD FX-6350 Black Edition AMD FX-6350 Black Edition
AMD FM2 A8-7650K AMD FM2 A8-7650K