Software

DogeCoin, uno dei co-creatori ha commesso un grosso errore anni fa

Recentemente Dogecoin, una criptovaluta nata da un noto meme che dilagava su Internet, ha visto crescere il proprio valore notevolmente nel corso degli ultimi mesi, arrivando sino ad una capitalizzazione di mercato di ben 79 miliardi di dollari.

Dogecoin

Probabilmente molti di voi ricorderanno che il meme che raffigura un cane Shiba Inu con testo in Comic Sans si era diffuso largamente nel 2013 e, proprio in quell’anno, due ingegneri, Billy Markus, che lavorava in IBM, e Jackson Palmer, in servizio presso Adobe, hanno creato il DogeCoin quasi per scherzo. Tuttavia, generalmente il DogeCoin non ha mai davvero preso piede ed è stato principalmente usato per dare mance agli artisti online. Con la sua impennata di valore, la situazione è cambiata, tanto che uno dei maggiori rivenditori americani, NewEgg, ha annunciato di accettare DogeCoin come metodo di pagamento tramite BitPay.

Tuttavia, sembra proprio che uno dei co-creatori, nello specifico, Billy Markus, non avrà modo di beneficiare della nuova vita della sua creatura. Infatti, in un’intervista rilasciata a Benzinga, Markus ha rivelato di aver venduto tutti i suoi DogeCoin nel 2015 per acquistare una Honda Civic usata del valore di 10.000 dollari. Piuttosto ironico, dato che attualmente la rete DogeCoin vale più dell’intera Honda Motor Co.Ltd., la quale ha una capitalizzazione di 54 miliardi di dollari. Ma non solo, Markus ha anche venduto all’epoca anche altre criptovalute, come LiteCoin e Bitcoin.

DogeCoin

Molto probabilmente, l’impennata del valore di DogeCoin è stata causata anche da Elon Musk, il quale, involontariamente, ha reso la capitalizzazione della criptovaluta maggiore rispetto a Space X (74 miliardi), come riportato da Blockfolio.

Su Amazon trovate il kit da 32GB di G.Skill Trident Z RGB DDR4-3600 ad un prezzo davvero interessante.