Schede Grafiche

GeForce Mobile a 28 nanometri, un Fermi rinnovato

Le GPU a 28 nanometri di Nvidia per i portatili avrebbero il nome in codice N13 e sarebbero suddivise in tre fasce principali: N13P, N13M e N13E. Le tre lettere finali potrebbero stare a indicare Performance, Mainstream ed Enthusiast.

Secondo una tabella pubblicata dal sito SemiAccurate i primi sample di questi chip saranno realizzati a inizio ottobre, mentre la produzione in volumi potrebbe partire a fine dicembre per alcuni modelli, a gennaio per altri e infine ad aprile/maggio per una soluzione di punta.

Avremo un unico chip di fascia mainstream (N13M-GS), con un bus a 64 bit, 1 GB di memoria DDR3 e un TPD tra 15-20 watt. Tante le cosiddette soluzioni “performance”, dotate sia di memoria DDR3 che GDDR5 (1/2 GB), bus a 64/128 bit e TDP tra 15 e 35 watt a seconda delle caratteristiche tecniche.

Per quanto concerne la gamma Enthusiast dovrebbero arrivare nel corso dei mesi due chip con bus a 256 bit e memoria GDDR5 (2GB) e un TDP di 70-75 watt. Nella tabella troviamo anche alcuni test al 3DMark (non è nota la versione) in cui si segnalano 15.000 e 20.000 punti, non indicativi, anche se il sito Vr-Zone afferma che potrebbe trattarsi della versione Vantage.

Per una scheda i punteggi sarebbero simili a quelli della GTX 580M e della HD 6990M, mentre il modello di punta sarebbe discretamente più potente dell’attuale generazione.

Non è chiaro se si tratti di GPU basate su architettura Kepler, sebbene Semiaccurate parli di semplici die-shrink di chip basati sull’attuale Fermi. Come abbiamo recentemente appreso da Nvidia, le schede video desktop e Tesla a 28 nm debutteranno il prossimo anno. Chissà se vedremo die-shrink a 28 nm dei chip Fermi: un’ipotesi non suffragata da informazioni ma del tutto possibile.