Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

GTX 1660 Ti dei partner Nvidia, tanti modelli per ogni prezzo ed esigenza

Tutte le GTX 1660 Ti presentate dai partner. Ecco le soluzioni di Asus, MSI, Gigabyte, Zotac e di tutti gli altri. Una GTX 1660 Ti per ogni esigenza.

È arrivata la GeForce GTX 1660 Ti e in assenza di una Founders Edition, ecco le versioni presentate dai partner di Nvidia. Asus accoglie la nuova GPU con quattro soluzioni che rientrano nelle serie ROG Strix, Dual, TUF Gaming e Phoenix.

La ROG Strix OC Edition si presenta sul mercato a 449 euro, anche se in realtà si può trovarla a meno. La GTX 1660 Ti Dual è accompagnata da un prezzo di 399 euro, mentre la Pheonix è annunciata a 389 euro. La versione TUF Gaming arriverà nelle prossime settimane. Questi sono i prezzi comunicati da Asus, ma come vedete in calce a questa notizia, i prezzi negli shop sono notevolmente più bassi (per fortuna…).

Differenti sistemi di raffreddamento, come potete vedere dalle immagini, ma anche frequenze. La ROG Strix si presenta in Gaming Mode con GPU a 1500 / 1800 MHz, mentre in OC Mode lavora a 1530 / 1830 MHz.

La Dual ha le stesse frequenze, mentre la Pheonix opera a 1500 / 1785 MHz in Gaming Mode e 1530 / 1815 MHz in OC Mode. La TUF Gaming, invece, funziona a 1500 / 1815 MHz in Gaming Mode e 1530 / 1830 MHz in OC Mode. Potete vedere una panoramica delle schede in questo video realizzato dal team ROG:

Anche per MSI quattro schede, che rispondono al nome di GTX 1660 Ti Gaming X 6G, GTX 1660 Ti Armor 6G OC, GTX 1660 Ti Ventus XS 6G OC e GTX 1660 Ti Aero ITX 6G OC.

La top di gamma è Gaming X, con un dissipatore a doppia ventola e una frequenza in GPU Boost di 1875 MHz. La Armor ha anch’essa un dissipatore a due ventole, ma meno elaborato, e di fabbrica si ferma a 1860 MHz. La Ventus arriva fino a 1830 MHz, come la Aero ITX che però ha un dissipatore a singola ventola ed è più compatta (17,8 cm di lunghezza).

Gigabyte ha presentato cinque modelli chiamati Aorus GTX 1660 Ti 6G, GTX 1660 Ti Gaming OC 6G, GTX 1660 Ti WindForce OC 6G, GTX 1660 Ti OC 6G e GTX 1660 Ti MINI ITX OC 6G. Quest’ultima è lunga 17 cm e occupa due slot, ma come dice il nome è overcloccata di fabbrica a 1785 MHz, 15 MHz in più delle specifiche di riferimento.

La 1660 Ti OC 6G e la WindForce OC 6G hanno un dissipatore a due ventole e sono pressoché identiche. La differenza è che la WindForce usa ventole da 100 mm, mentre l’altro modello da 90 mm. La WindForce ha inoltre due heatpipe a contatto diretto contro una della versione non-WindForce. La WindForce è anche più lunga, 264,9 mm anziché 225,65 mm. Infine, cambiano le frequenze di punta della GPU: 1800 MHz per la OC 6G e 1845 per la WindForce OC 6G.

La GTX 1660 Ti Gaming OC 6G ha un dissipatore con tre ventole da 80 mm e tre heatpipe a contatto diretto. La GPU può lavorare fino a 1860 MHz, mentre nel caso della Aorus si arriva a 1890 MHz.

Zotac si è concentrata su due soluzioni, la Gaming GeForce GTX 1660 Ti e la versione AMP Edition. La prima è lunga 17 cm, mentre la seconda si avvicina ai 21 cm. Il dissipatore è a doppia ventola su entrambe. La versione base arriva a 1770 MHz, come da specifiche Nvidia, mentre per la versione AMP ancora non conosciamo le frequenze di punta.

EVGA ha presentato tre modelli, la GTX 1660 Ti XC Ultra con un dissipatore a due ventole, otto fasi di alimentazione e frequenza GPU Boost fino a 1860 MHz. A seguire ecco il modello XC con singola ventola, sei fasi di alimentazione e frequenza di boost a 1845 MHz. Infine ecco la XC Boost con frequenze standard e sempre sei fasi.

Gainward ha svelato due modelli chiamati GTX 1660 Ti Pegasus e GTX 1660 Ti Pegasus OC. Le due schede sono identiche, con un dissipatore a doppio slot e una singola ventola da 10 cm. La lunghezza è limitata, solo 16,8 cm. La Pegasus ha frequenze di lavoro standard, mentre la Pegasus OC lavora di fabbrica a 1815 MHz.

Inno3D ha introdotto un solo modello chiamato GTX 1660 Ti Twin X2, con frequenze di riferimento e dissipatore con due ventole. Palit ha presentato tre schede, la GeForce GTX 1660 Ti Dual OC con due ventole e frequenza di boost di 1851 MHz, la GeForce GTX 1660 Ti StormX OC con la stessa frequenza e un dissipatore a singola ventola, e la StormX che opera a frequenza di riferimento. In arrivo c’è anche una Dual “non OC”.

Per concludere, Galax ha introdotto quattro schede video: c’è un modello EX White che opera a 1815 MHz (sale a 1830 MHz installando Xtreme Tuner Plus e usando 1-Click OC) e uno White Mini, più compatto. La Galax GTX 1660 Ti lavora a 1785 MHz (1800 MHz con Xtreme Tuner Plus e usando 1-Click OC), infine la Galax GTX 1660 Ti EX arriva a 1815 MHz.

Segnaliamo che nelle scorse ore Nvidia ha pubblicato i nuovi driver GeForce Game Ready 419.17 WHQL ottimizzati per Anthem e DiRT Rally 2.0 ma anche con pieno supporto alla nuova GeForce GTX 1660 Ti. Anthem supporterà il DLSS, ed è anche uno dei giochi in bundle con le GeForce RTX, sia con le GPU desktop che le proposte mobile, quindi è massima l’attenzione di Nvidia verso questo titolo.

I driver risolvono anche alcuni bug in Doom 2016 (e Doom Eternal) e Battlefield V, e portano profili SLI aggiornati per Apex Legends e Far Cry New Dawn.

Dove acquistare le GTX 1660 Ti

I principali eshop hanno iniziano a inserire nel proprio listino le GTX 1660 Ti. Di seguito una carrellata dei modelli con accanto il link alla pagina del prodotto: