Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Hard disk da 1.8″, nella botte piccola…

Pagina 1: Hard disk da 1.8″, nella botte piccola…
La miniaturizzazione del mercato informatico interessa tutti componenti, e gli hard disk non sfuggo a questa regola. Compaiono i primi modelli da 1.8", mentre quelli da 2.5" diventano sempre più capienti.

Come si comportano gli hard disk da 1.8"?

C’è qualcuno che dice "grande è meglio", ma quando si parla di archiviazione su PC, grande è peggio. Dando uno sguardo al trend degli ultimi 15 anni si evince che il settore degli hard disk è alla costante ricerca di dimensioni sempre più ridotte. Per molti anni i drive da 5.25" erano lo standard, lasciando poi il campo alle unità da 3.5". I vantaggi ricavati dalla riduzione del diametro dei piatti sono tangibili nei tempi di risposta e nelle velocità di rotazione più elevate, entrambe pilastri prestazionali. I drive da 2.5" sono diventati lo standard per i portatili già da alcuni anni e hanno trovato impiego anche nell’hardware fisso; ma un nuovo standard sta prendendo piede: gli hard disk da 1.8".

Questi modelli rimpiazzeranno completamente i drive da 3.5"? non pensiamo che sarà così. Sebbene la riduzione delle dimensioni continuerà, ha uno scopo molto differente. Un sempre maggior numero di server utilizza drive da 2.5" di classe enterprise, perché molti di questi si possono inserire più facilmente rispetto ai drive da 3.5". Il maggior numero di drive in questo caso corrisponde alla maggiore densità, e aiuta ad incrementare le prestazioni.

Oggi gli hard disk da 2.5" dominano il settore dei PC portatili e grazie alle differenti velocità di rotazione l’attuale spettro prestazionale è abbastanza soddisfacente. Oltre ai dispositivi da 3.5 pollici, anche gli hard disk da 2.5” si rivelano ancora troppo grandi e pesanti per i computer più piccoli, dove la grandezza e il peso contano di più di ogni altro fattore. Per andare incontro a questi requisiti, i produttori presentano hard disk da 1.8” per PC ultra portatili, oltre a drive da 1” e 0.85" per PDA, camere digitali e dispositivi simili. Un altro fattore da ricordare è che il mercato per le applicazioni PC sulle auto sarà sempre più ampio negli anni a venire e incrementerà sicuramente la crescita, lo sviluppo e la diffusione di hard disk sempre più piccoli.

Abbiamo deliberatamente descritto lo spettro prestazionale dei drive da 2.5” come “soddisfacente” e nulla più – perché gli hard disk da 2.5” lavorano con velocità di rotazione basse rispetto ai modelli da 3.5”; questa è una delle ragioni per cui i notebook sono notevolmente più lenti rispetto a un PC desktop. L’avvio di Windows o l’avvio di giochi o applicazioni richiede più tempo con un hard disk  da 2.5”, specialmente se funziona a velocità di rotazione ridotta. Inoltre, più applicazioni lavoreranno in parallelo, maggiore sarà il deficit prestazionale. Servizi come il desktop search di Google o Microsoft, o programmi antivirus possono far crollare rapidamente le prestazioni di un hard disk.  

Toshiba domina senza dubbio il segmento degli hard disk da 1.8", ma Hitachi sta divenendo competitiva. Abbiamo confrontato i modelli più recenti di entrambi i produttori.