CPU

La prima CPU Rocket Lake-S è passata per 3DMark

Il noto leaker Rogame ha scoperto su 3DMark 11 quello che pare un ES (Engineering sample) di una CPU Rocket Lake-S. Il processore in questione vanta 6 core/12 thread, una frequenza base di 3,5GHz e una massima di 4,2GHz.

Come potete vedere, questo ES ha totalizzato 11887 punti nel test Physics e 1900 punti in quello Graphics. A confronto un Intel Core i5-10400 fa segnare 12828 punti in Physics e 1822 punti in Graphics. Il punteggio nel test della CPU è condizionato dalla minore frequenza del presunto Rocket Lake-S, infatti il Core i5-10400 raggiunge i 4,3GHz contro i 4,1GHz di questo sample. Per quanto riguarda invece l’iGPU, si possono intravedere le migliorie apportate dalla nuova architettura grafica Xe.

Considerando che si tratta di un semplice campione e non del prodotto finale, le prestazioni non sono affatto male. In particolare, l’iGPU (che non è supportata da driver ottimizzati) lascia ben sperare. Le CPU Rocket Lake-S sono previste per il Q4 di quest’anno o il Q1 del 2021 e dovrebbero offrire numerose novità rispetto ai predecessori (Comet Lake-S) tra cui:

  • Core ad alte prestazioni di nuova generazione (Golden Cove)
  • Nuove funzionalità di overclocking
  • Nuova architettura grafica Xe
  • Porta HDMI 2.0 integrata, HBR3
  • Supporto a RAM DDR4 più veloci
  • USB 3.2 Gen 2×2 integrata (20G)
  • Linee PCIe 4.0
  • Fino a 20 linee PCIe 4.0 per la CPU
  • Supporto avanzato (AV1 / HVEC a 12 bit, compressione E2E)
  • Memoria collegata alla CPU o memoria Intel Optane
  • Offload audio USB
  • CNVi integrato e Wireless-AX
  • Porte Ethernet da 2,5Gbps
  • Intel Thunderbolt 4 (USB4)

Le CPU Rocket Lake-S dovrebbero anche essere le prime soluzioni del Team Blue con architettura ibrida big.LITTLE (ispirata dai SoC degli smartphone) costituita da core ad alte prestazioni e core a basso consumo, al fine di ottimizzare prestazioni ed efficienza. Queste soluzioni saranno prodotte ancora una volta dall’azienda a 14nm, poiché questo nodo assicura frequenze superiori rispetto agli attuali 10nm+. Detto questo, il successore di Rocket Lake-S, Alder Lake-S, dovrebbe finalmente esser realizzato col nodo a 10nm++.

Nel frattempo, AMD introdurrà prima i Ryzen 4000 (nome in codice Vermeer) prodotti con i 7nm+ (EUV) di TSMC e successivamente i Ryzen 5000 (Zen 4) prodotti col nodo a 5nm della fonderia di Taiwan. Nel corso dei prossimi 12-18 mesi, il mercato delle CPU sarà scosso come ai tempi dell’uscita dei Ryzen 1000 e tutti coloro che risparmiavano in attesa di CPU innovative avranno pane per i loro denti.

Cercate la GPU di fascia alta col miglior rapporto qualità-prezzo? Vi consigliamo la Nvidia GeForce RTX 2080 Super.