GUIDA ALL'ACQUISTO

Migliori monitor gaming (marzo 2024)

Siete alla ricerca del vostro prossimo monitor gaming? In questa guida vi aiuteremo a scegliere quello più adatto al vostro utilizzo!

1
Il miglior ultrawide
Immagine di Alienware AW3423DWF

Alienware AW3423DWF

Il monitor Alienware AW3423DWF è considerato uno dei migliori monitor gaming ultrawide sul mercato, grazie al suo schermo curvo OLED da 34 pollici.
2
Il migliore curvo
Immagine di Samsung Odyssey Neo G8

Samsung Odyssey Neo G8

Il Samsung Odyssey Neo G8 è un monitor gaming curvo da 32'' con risoluzione UHD 4K, 240Hz di refresh rate e 1ms di tempo di risposta.
3
Il migliore economico
Immagine di ASUS TUF Gaming VG249Q1R

ASUS TUF Gaming VG249Q1R

Il monitor ASUS TUF Gaming VG249Q1R è apprezzato per le sue prestazioni elevate, rendendolo un'ottima scelta economica per i gamer.
4
Il miglior 1440p
Immagine di LG 27GR95QE UltraGear

LG 27GR95QE UltraGear

LG 27GR95QE conquista il titolo di miglior monitor gaming da 27 pollici a 1440p grazie al pannello OLED, ideale per i giocatori esigenti.
5
Il migliore di grandi dimensioni
Immagine di Samsung Odyssey Ark

Samsung Odyssey Ark

Per chi non vuole compromessi, nemmeno in termini di dimensioni
Avatar di Antonello Buzzi

a cura di Antonello Buzzi

Editor

Nel mondo del gaming, la scelta di un monitor non rappresenta solamente una decisione tecnica, ma è un vero e proprio investimento nell'esperienza ludica. Un monitor adeguato può trasformare sessioni di gioco da semplici passatempi a momenti di profonda immersione, dove ogni dettaglio è vivido e ogni movimento è cristallino. In un'era in cui i videogiochi si avvalgono di una grafica sempre più sofisticata e meccaniche di gioco che richiedono riflessi pronti, il monitor diventa l'arena dove si svolge l'azione, il palcoscenico che dà vita alla magia del gioco.

Però, con l'ampia varietà di opzioni disponibili sul mercato, scegliere il monitor gaming che meglio si adatta alle proprie esigenze può sembrare un'impresa ardua. Risoluzione, dimensione, frequenza di aggiornamento, tempo di risposta, tipo di pannello, tecnologie di sincronizzazione... Questi sono solo alcuni dei termini tecnici che ogni appassionato si trova a dover navigare nella ricerca del monitor ideale. La questione diventa ancor più complessa considerando che la scelta dovrebbe bilanciare non solo le prestazioni e la qualità dell'immagine ma anche il rapporto qualità-prezzo.

In questo articolo, ci proponiamo di guidarvi attraverso il labirinto delle specifiche tecniche, offrendovi una panoramica chiara e dettagliata dei migliori monitor gaming disponibili sul mercato. Che siate giocatori hardcore alla ricerca della massima fluidità di gioco o appassionati di mondi virtuali alla ricerca della più alta fedeltà grafica, vi aiuteremo a identificare il monitor che fa per voi. Prepariamoci quindi a scoprire insieme come elevare la vostra esperienza di gioco al livello successivo. E se desiderate una panoramica più completa sui modelli, anche non specifici per il gaming, presenti in commercio, vi consigliamo di dare un'occhiata anche alla nostra guida inerente ai migliori monitor PC.

Come scegliere un monitor gaming

Quando siete alla ricerca del monitor gaming perfetto per le vostre esigenze, considerate alcuni fattori chiave per fare la scelta migliore. Prima di tutto, pensate alla risoluzione che desiderate: i monitor 1080p sono ancora popolari per la loro efficienza prestazionale, ma quelli 1440p e 4K offrono dettagli più nitidi, a patto di avere l'hardware adatto per supportarli. La frequenza di aggiornamento è altrettanto importante: un monitor con 144Hz o superiore può fornire un'esperienza di gioco più fluida, specialmente in titoli veloci e competitivi.

Non trascurate il tempo di risposta, soprattutto se giocate a giochi in cui ogni millisecondo conta. I monitor con un tempo di risposta di 1ms minimizzano il ghosting e le sfocature, garantendo immagini chiare anche nelle azioni più rapide. La tecnologia del pannello influisce sulla qualità dell'immagine e sugli angoli di visione: gli IPS offrono i migliori colori e angoli di visione, i TN vantano i tempi di risposta più rapidi, mentre i VA bilanciano contrasto e tempo di risposta.

Infine, considerate funzionalità aggiuntive come la compatibilità con tecnologie di sincronizzazione adattiva (NVIDIA G-Sync o AMD FreeSync) per ridurre il tearing dello schermo, oltre a connettività, ergonomia e, naturalmente, il budget. Scegliendo attentamente, potrete trovare il monitor che non solo eleva la vostra esperienza di gioco ma si adatta perfettamente al vostro spazio di gioco e alle vostre esigenze.

Che differenza c'è tra risoluzione 4K e Full HD in un monitor gaming?

La differenza tra la risoluzione 4K e Full HD in un monitor gaming risiede principalmente nella nitidezza e nel dettaglio visivo che ciascuna risoluzione è in grado di offrire. Un monitor Full HD, con la sua risoluzione di 1920x1080 pixel, è da tempo lo standard per la maggior parte dei giochi e delle configurazioni di gaming, offrendo un'immagine chiara e dettagliata sufficiente per la maggior parte delle esigenze ludiche.

Tuttavia, con l'avanzare della tecnologia e l'aumento delle capacità di elaborazione grafica dei computer e delle console, la risoluzione 4K, o Ultra HD, che offre una risoluzione di 3840x2160 pixel, è diventata sempre più popolare. Questa risoluzione quadruplica il numero totale di pixel rispetto al Full HD, risultando in un'immagine eccezionalmente più nitida e dettagliata. Questo significa che texture, ombre, luci e particolari del gioco sono molto più definiti, contribuendo a un'esperienza visiva più immersiva e realistica.

Tuttavia, ci sono alcune considerazioni importanti da tenere a mente quando si sceglie tra 4K e Full HD per il gaming:

  • Prestazioni del sistema: Giocare a risoluzioni 4K richiede hardware più potente, inclusa una scheda grafica di fascia alta, per mantenere un frame rate stabile e elevato. Questo può significare un investimento maggiore in termini di hardware per sfruttare appieno i benefici del 4K.
  • Dimensioni del monitor e distanza di visualizzazione: Per apprezzare appieno la maggiore risoluzione del 4K, potrebbe essere necessario un monitor più grande o sedersi più vicino allo schermo rispetto al Full HD. La maggiore densità di pixel del 4K risulta meno percettibile su schermi più piccoli o a distanze maggiori.
  • Compatibilità dei giochi: Mentre sempre più giochi supportano nativamente la risoluzione 4K, alcuni titoli più vecchi o meno ottimizzati potrebbero non beneficiare in modo significativo dall'aumento della risoluzione.

La scelta tra un monitor 4K e uno Full HD dipenderà dalle vostre priorità specifiche, come la qualità dell'immagine rispetto alle prestazioni del sistema, nonché dal vostro budget. Per gli appassionati di gaming che desiderano l'esperienza visiva più ricca e dettagliata possibile e dispongono dell'hardware per supportarla, il 4K offre un significativo passo avanti rispetto al Full HD. Tuttavia, per coloro che danno priorità alla fluidità del gioco o hanno un budget più limitato, un monitor Full HD rimane un'ottima scelta.

È necessaria una frequenza di aggiornamento elevata per il gaming?

La frequenza di aggiornamento, misurata in Hertz (Hz), indica quante volte al secondo un monitor è in grado di rinfrescare l'immagine visualizzata sullo schermo. Per il gaming, una frequenza di aggiornamento elevata è spesso considerata non solo desiderabile, ma in molti casi necessaria, soprattutto per i giocatori competitivi e per coloro che cercano un'esperienza di gioco il più fluida e reattiva possibile.

Perché è importante?

  • Fluidità dell'immagine: Una frequenza di aggiornamento più alta significa un'immagine più fluida. Questo è particolarmente evidente in giochi ad alta velocità, come i titoli FPS (First-Person Shooter), dove movimenti rapidi e scatti sono all'ordine del giorno. Un monitor con una frequenza di aggiornamento di 144Hz o superiore può ridurre significativamente il blurring (sfocatura) e migliorare la chiarezza visiva durante questi movimenti rapidi.
  • Miglioramento della reattività: La fluidità aggiuntiva fornisce anche un vantaggio in termini di reattività. Quando il gioco si aggiorna più volte al secondo, gli input dell'utente (come muovere il mouse o premere un tasto) sono rappresentati sullo schermo in modo più tempestivo. Questo può tradursi in un vantaggio competitivo, permettendo ai giocatori di reagire più velocemente agli avversari o agli eventi in gioco.
  • Riduzione del tearing dello schermo: Il tearing dello schermo si verifica quando la frequenza di aggiornamento del monitor non è sincronizzata con i frame al secondo (FPS) generati dalla GPU, risultando in una frattura visiva dell'immagine. Monitor con frequenze di aggiornamento elevate, particolarmente quelli dotati di tecnologie di sincronizzazione come NVIDIA G-Sync o AMD FreeSync, possono mitigare questo problema offrendo una sincronizzazione più fluida tra monitor e scheda grafica.

Ma è sempre necessaria?

La necessità di una frequenza di aggiornamento elevata dipende dal tipo di giochi a cui si gioca e dalle proprie priorità personali. Per i titoli single-player che si concentrano più sulla narrazione e sulla grafica, una frequenza di aggiornamento standard di 60Hz potrebbe essere perfettamente adeguata. Tuttavia, per il gaming competitivo e i giochi che richiedono reazioni rapide, una frequenza di aggiornamento più alta può fare una grande differenza.

Inoltre, è importante considerare le capacità del proprio hardware. Non ha senso investire in un monitor con una frequenza di aggiornamento estremamente elevata se la propria scheda grafica non è in grado di produrre abbastanza frame al secondo per sfruttarla pienamente. 

Qual è la differenza tra G-Sync e FreeSync?

NVIDIA G-Sync e AMD FreeSync sono due tecnologie progettate per ridurre o eliminare il tearing dello schermo e l'input lag, migliorando l'esperienza di gioco attraverso una visualizzazione più fluida. Sebbene entrambe mirino a risolvere lo stesso problema, operano in modi leggermente diversi e sono compatibili con hardware specifici.

G-Sync

G-Sync è una tecnologia introdotta da NVIDIA che richiede un modulo hardware specifico all'interno del monitor per funzionare. Questo modulo consente al monitor di sincronizzarsi direttamente con la scheda grafica NVIDIA del PC, regolando la frequenza di aggiornamento del monitor in tempo reale in base ai frame per secondo (FPS) prodotti dalla GPU. Ciò elimina il tearing e riduce il stuttering senza causare un impatto significativo sul lag di input. Tuttavia, la necessità di hardware dedicato per G-Sync tende a rendere i monitor compatibili più costosi, sebbene in tempi recenti NVIDIA abbia dato la possibililità di attivare il G-Sync anche su monitor sprovvisti in modulo proprietario, definendoli "compatibili G-Sync".

FreeSync

FreeSync è la risposta di AMD al G-Sync, progettata per fornire benefici simili ma senza la necessità di hardware aggiuntivo specifico nel monitor. FreeSync utilizza lo standard Adaptive-Sync incluso nello standard DisplayPort (e successivamente supportato anche su HDMI), per permettere al monitor di variare la frequenza di aggiornamento in modo dinamico in base al numero di FPS generati dalla scheda grafica AMD. Il vantaggio principale di FreeSync risiede nel suo costo inferiore rispetto a G-Sync, poiché non richiede un modulo hardware proprietario.

Differenze Chiave

  • Compatibilità: G-Sync è compatibile solo con le schede grafiche NVIDIA, mentre FreeSync è stato sviluppato per le GPU AMD. Tuttavia, NVIDIA ha iniziato a supportare FreeSync su alcuni dei suoi prodotti, sebbene con prestazioni potenzialmente meno ottimizzate rispetto a G-Sync.
  • Costo: I monitor G-Sync tendono ad essere più costosi a causa del modulo hardware NVIDIA richiesto. FreeSync, sfruttando lo standard Adaptive-Sync, non richiede hardware aggiuntivo, rendendo i monitor FreeSync generalmente più accessibili.
  • Prestazioni: G-Sync assicura una sincronizzazione forse più consistente e una gamma di frequenze di aggiornamento supportate più ampia, specialmente nelle situazioni di frame rate molto basso. FreeSync ha fatto passi da gigante in termini di prestazioni, ma la sua efficacia può variare in base al monitor e alla gamma di frequenze di aggiornamento supportate.

Per maggiori dettagli sulle differenze tra i due standard, vi consigliamo anche di dare un'occhiata al nostro articolo dove li mettiamo a confronto.

Un monitor curvo è migliore di uno piatto per il gaming?

La scelta tra un monitor curvo e uno piatto per il gaming dipende molto dalle preferenze personali e dal tipo di giochi ai quali si predilige giocare. I monitor curvi sono progettati per offrire un'esperienza più immersiva, avvolgendo leggermente il campo visivo del giocatore. Questo può essere particolarmente vantaggioso nei giochi che beneficiano di un ampio campo visivo, come i simulatori di volo o di guida, e i titoli in prima persona, dove l'immersività è una componente chiave dell'esperienza di gioco.

D'altra parte, i monitor piatti possono essere preferiti per giochi che richiedono precisione assoluta, come gli sparatutto competitivi, poiché offrono una distorsione visiva minore sui bordi dello schermo. Inoltre, i monitor piatti sono spesso la scelta per chi utilizza il computer anche per attività non legate al gaming, come il lavoro d'ufficio o la produzione multimediale, dove la fedeltà dell'immagine e la consistenza del colore su tutto lo schermo sono fondamentali.

In ultima analisi, non c'è una risposta definitiva su quale sia migliore in assoluto; si tratta di valutare le proprie priorità in termini di immersione, precisione e uso multifunzione. Alcuni giocatori potrebbero apprezzare l'esperienza coinvolgente offerta dai monitor curvi, mentre altri potrebbero preferire la praticità e la versatilità di quelli piatti.

Cosa significa che un monitor supporta l'HDR?

Quando un monitor supporta HDR, che sta per High Dynamic Range, significa che è in grado di visualizzare un'ampia gamma di livelli di luminosità e un più vasto spettro di colori rispetto ai monitor standard. Questo consente di vedere immagini più vicine a come appaiono nella realtà, con bianchi più brillanti, neri più profondi e colori più vivaci e naturali. L'HDR migliora significativamente la qualità visiva, rendendo i dettagli nelle aree molto illuminate e molto ombreggiate più distinti e visibili.

Caratteristiche principali dell'HDR

  • Maggiore luminosità: I monitor HDR possono raggiungere livelli di luminosità molto più elevati rispetto ai display tradizionali, migliorando la visibilità dei dettagli anche nelle scene molto luminose.
  • Contrasto migliorato: L'HDR permette un contrasto maggiore, distinguendo più chiaramente le differenze tra le zone più chiare e quelle più scure dell'immagine.
  • Colori più rcchi e precisi: Grazie alla capacità di visualizzare un maggiore spettro di colori, i monitor HDR offrono un'esperienza visiva più ricca e immersiva, con colori che appaiono più naturali e sfumature meglio definite.

Importanza nell'esperienza di gioco e nell'uso professionale

Nel gaming, l'HDR apporta un livello di realismo e immersione senza precedenti. I giochi progettati con supporto HDR possono mostrare ambienti e effetti visivi con una profondità e un dettaglio notevolmente superiori. Per gli utenti professionali, specialmente coloro che lavorano nel campo della fotografia, del video editing e della progettazione grafica, l'HDR consente una rappresentazione più accurata dei colori e dei dettagli, essenziale per un lavoro di precisione.

Considerazioni sull'acquisto di monitor HDR

Non tutti i monitor HDR sono uguali, e il livello di supporto HDR può variare significativamente tra i modelli. Alcuni aspetti da considerare includono:

  • Standard HDR: Esistono diversi standard HDR, come HDR10, Dolby Vision, e HLG. Ogni standard ha specifiche tecniche diverse, e non tutti i contenuti sono compatibili con ogni standard.
  • Picco di luminosità: Un fattore chiave per un'efficace visualizzazione HDR è il picco di luminosità che il monitor può raggiungere, misurato in nits. Maggiore è il valore, migliore sarà l'esperienza HDR.
  • Profondità del colore e gamma di colori: Per sfruttare appieno i vantaggi dell'HDR, un monitor dovrebbe supportare una profondità di colore di almeno 10 bit e coprire una vasta gamma di colori, come lo spazio colore DCI-P3 o Rec.2020.

È meglio un monitor con pannello IPS, TN o VA per il gaming?

La scelta del tipo di pannello in un monitor gaming — IPS (In-Plane Switching), TN (Twisted Nematic) o VA (Vertical Alignment) — dipende da diversi fattori, tra cui le preferenze personali, il tipo di giochi a cui si gioca più frequentemente e l'importanza data a vari aspetti dell'esperienza visiva come il tempo di risposta, la qualità dei colori e gli angoli di visione.

Pannelli TN

I pannelli TN sono noti per i loro tempi di risposta estremamente rapidi, che possono arrivare fino a 1ms. Questo li rende ideali per i giochi ad alta velocità, come i titoli FPS (First-Person Shooter), dove ogni millisecondo conta. Inoltre, tendono ad essere più economici rispetto ai monitor con pannelli IPS o VA. Tuttavia, soffrono in termini di qualità del colore e angoli di visione, che possono degradare notevolmente quando si guarda lo schermo da angolature diverse.

Pannelli IPS

I pannelli IPS offrono una riproduzione dei colori superiore e angoli di visione molto ampi, rendendoli la scelta perfetta per giochi che si avvalgono di grafiche dettagliate e colori vivaci, nonché per attività al di fuori del gaming che richiedono precisione del colore come il photo/video editing. Sebbene i pannelli IPS siano migliorati nel tempo in termini di tempo di risposta, arrivando a cifre simili a quelle dei TN, possono ancora avere tempi leggermente più lunghi e un prezzo generalmente più alto.

Pannelli VA

I pannelli VA si collocano in una sorta di punto medio tra IPS e TN, offrendo migliori angoli di visione e qualità del colore rispetto ai TN, ma con tempi di risposta generalmente più rapidi rispetto agli IPS. Sono particolarmente noti per il loro elevato contrasto, che li rende eccellenti per giochi con scene scure o per l'uso in ambienti con poca luce. Tuttavia, possono soffrire di ghosting, soprattutto in scene di gioco particolarmente rapide.

Per ulteriori dettagli a riguardo, vi consigliamo di leggere il nostro precedente articolo sull'argomento.

1. Alienware AW3423DWF

Immagine di Alienware AW3423DWF

Il miglior ultrawide

Il monitor Alienware AW3423DWF è considerato uno dei migliori monitor gaming ultrawide sul mercato, grazie al suo schermo curvo OLED da 34 pollici.

L'Alienware AW3423DWF si posiziona come uno dei migliori monitor gaming ultrawide disponibili sul mercato. Questo modello offre un'esperienza di gioco immersiva grazie al suo schermo curvo OLED da 34 pollici che garantisce una qualità d'immagine superiore, con colori vividi e contrasti profondi. La tecnologia QD-OLED combinata con una risoluzione UltraWide potenzia ulteriormente la capacità del monitor di produrre immagini nitide e dettagliate, rendendolo ideale per i giochi più recenti e graficamente intensivi. Con una frequenza di aggiornamento che raggiunge i 240 Hz, offre anche una fluidità di gioco eccezionale, minimizzando il ritardo e migliorando la reattività, caratteristiche particolarmente importanti per i giocatori competitivi.

2. Samsung Odyssey Neo G8

Immagine di Samsung Odyssey Neo G8

Il migliore curvo

Il Samsung Odyssey Neo G8 è un monitor gaming curvo da 32'' con risoluzione UHD 4K, 240Hz di refresh rate e 1ms di tempo di risposta.

Il Samsung Odyssey Neo G8 (modello S32BG850) si distingue come uno dei migliori monitor gaming curvi sul mercato, offrendo un'esperienza visiva senza pari per gli appassionati di gaming. Con un display da 32 pollici, questo monitor curvo unisce una risoluzione UHD 4K con una frequenza di aggiornamento di 240Hz e un tempo di risposta di 1ms, garantendo immagini nitide e movimenti fluidi anche nelle sessioni di gioco più intense. La combinazione di queste caratteristiche tecniche avanzate fa del Samsung Odyssey Neo G8 una scelta eccellente per i giocatori che cercano di immergersi completamente nei loro giochi preferiti, beneficiando di una qualità d'immagine superiore e di prestazioni di gioco ottimali. 

3. ASUS TUF Gaming VG249Q1R

Immagine di ASUS TUF Gaming VG249Q1R

Il migliore economico

Il monitor ASUS TUF Gaming VG249Q1R è apprezzato per le sue prestazioni elevate, rendendolo un'ottima scelta economica per i gamer.

ASUS TUF Gaming VG249Q1R si afferma come una scelta eccellente per chi cerca un monitor gaming economico senza compromessi sulla qualità. Questo monitor da 23,8 pollici combina una risoluzione Full HD (1920x1080 pixel) con un pannello IPS che garantisce colori vivaci e angoli di visione ampi. Ciò che lo distingue particolarmente è la sua frequenza di aggiornamento overcloccabile fino a 165Hz, superiore al già notevole standard di 144Hz, e un tempo di risposta di 1ms MPRT, ottimale per ridurre al minimo il motion blur e garantire un'esperienza di gioco fluida e reattiva. Inoltre, la tecnologia Extreme Low Motion Blur migliora ulteriormente la chiarezza dell'immagine durante le scene d'azione rapide

4. LG 27GR95QE UltraGear

Immagine di LG 27GR95QE UltraGear

Il miglior 1440p

LG 27GR95QE conquista il titolo di miglior monitor gaming da 27 pollici a 1440p grazie al pannello OLED, ideale per i giocatori esigenti.

Il monitor LG 27GR95QE si afferma come il miglior monitor gaming da 27 pollici, grazie a una serie di caratteristiche avanzate che soddisfano le esigenze dei giocatori più esigenti. Dotato di un pannello OLED QHD, offre una qualità dell'immagine eccezionale con colori vividi e contrasti profondi, garantendo un'esperienza visiva immersiva. Il suo supporto per una frequenza di aggiornamento di 240Hz e un tempo di risposta di appena 0.03ms migliora ulteriormente le prestazioni in gioco, rendendo ogni movimento fluido e privo di sfocature o ritardi

5. Samsung Odyssey Ark

Immagine di Samsung Odyssey Ark

Il migliore di grandi dimensioni

Per chi non vuole compromessi, nemmeno in termini di dimensioni

Samsung Odyssey Ark (modello LS55CG970) si posiziona come il miglior monitor gaming di grandi dimensioni grazie alla sua impressionante diagonale di 55 pollici e alla curvatura 1000R, che insieme offrono un'esperienza visiva senza precedenti nel mondo del gaming. Questo display curvo UHD 4K non solo garantisce immagini straordinariamente nitide e dettagliate ma è anche progettato per immergere completamente il giocatore nell'azione, avvolgendolo letteralmente nel gioco grazie alla sua vasta area visiva e profondità di campo migliorata. La frequenza di aggiornamento di 165Hz e un tempo di risposta di 1ms elevano ulteriormente l'esperienza di gioco, rendendo il gameplay estremamente fluido e privo di sfocature o ritardi, perfetto per titoli ad alta velocità e per garantire una competitività al top.