Schede Grafiche

MSI RTX 3060 Gaming X Trio | Recensione

La situazione del mercato hardware non accenna a migliorare: le schede video sono introvabili, così come i processori AMD, in più l’arrivo di Chia potrebbe mettere a dura prova anche le forniture di SSD. Inizialmente si diceva che le cose sarebbero migliorate nel corso del 2021, poi si è detto che lo shortage continuerà fino al 2022, ora si parla di “alcuni anni”; insomma, meglio mettersi il cuore in pace e aspettare pazientemente che tutto torni alla normalità, sperando che accada il più velocemente possibile.

La momentanea impossibilità di acquistare un prodotto non impedisce comunque di valutarlo, cosa che faremo oggi con la MSI RTX 3060 Gaming X Trio oggetto di questa recensione. Nel momento in cui scriviamo la scheda si trova online a una cifra che oscilla tra i 1000 e i 1200 euro, praticamente il doppio del prezzo di listino di 549 euro deciso dall’azienda Taiwanese; nelle nostre conclusioni terremo conto di questa cifra e non di quella a cui è possibile comprare oggi la scheda.

Design e specifiche tecniche

Il design della gamma Gaming X Trio è comune a tutta la famiglia e questa RTX 3060 non fa eccezione: abbiamo un dissipatore a tripla ventola, copertura in plastica grigia e nera, LED RGB nella parte centrale e sul lato (nella scritta MSI e nella barra LED) e backplate in grafene. Il sistema di raffreddamento Tri Frozr 2 usa delle ventole Torx 4.0, che concentrano meglio il flusso d’aria grazie alle pale collegate a coppie nella parte più esterna, in modo da garantire temperature d’esercizio estremamente contenute anche durante le sessioni di gioco più intense.

La MSI RTX 3060 Gaming X Trio misura 323 x 140 x 56 mm e occupa 2,7 slot. Offre una frequenza massima di 1852MHz3584 CUDA core, 112 Tensor core di terza generazione e 28 RT core di seconda generazione. Il TDP è di 170W e la scheda si alimenta con due connettori EPS 8 pin. A bordo troviamo poi 12GB di memoria GDDR6 a 15Gbps su un bus 192-bit, mentre per quanto riguarda la connettività MSI mette a disposizione tre DisplayPort 1.4a e una HDMI 2.1, con supporto al 4K 120Hz.

Prestazioni

Per misurare le performance della MSI RTX 3060 Gaming X Trio abbiamo eseguito la nostra classica suite di benchmark su un banchetto di prova con processore AMD Ryzen 9 5900X, scheda madre MSI MEG X570 Godlike, dissipatore EK-XLC Predator 240mm e un kit di RAM G.Skill FlareX 3200MHz CL14. Per l’archiviazione abbiamo due SSD, un Seagate FireCuda Gaming per il sistema operativo e un Corsair MP400 da 4TB per i giochi e i vari software.

Qui di seguito trovate la consueta galleria con i grafici dei benchmark effettuati. In tutti i test abbiamo impostato la massima qualità disponibile, inoltre nei titoli con supporto al ray tracing abbiamo fatto anche dei test senza DLSS, in modo da poter confrontare le schede Nvidia e la nuova MSI RTX 3060 Gaming X Trio con le proposte AMD Radeon RX 6000.

Prestazioni senza ray tracing

La RTX 3060 non è una scheda video per giocare in 4K, lo confermano i framerate raggiunti nei vari giochi: la MSI RTX 3060 Gaming X Trio supera i 60 FPS solamente in F1 2020, Forza Horizon 4 e Doom Eternal, ma in generale anche in questi titoli il framerate tende a scendere spesso sotto la soglia dei 60 FPS.

In Quad HD la situazione invece cambia e la GPU offre prestazioni più convincenti, in linea con quelle della RTX 3060 Gaming OC di Gigabyte (nostra scheda di riferimento, dato che non esiste un modello Founders Edition) e sufficienti per giocare alla maggior parte dei titoli. I giochi più pesanti come Control, Metro Exodus, Watch Dogs Legion e Microsoft Flight Simulator risultano tutti giocabili con un framerate tra i 30 e i 50 FPS; se volete raggiungere i canonici 60 FPS, vi basterà ridurre leggermente la qualità grafica o abilitare il DLSS dove disponibile.

MSI RTX 3060 Gaming X Trio - QHD RTX - Watch Dogs Legion

Il Full HD è la vera risoluzione per cui questa scheda è stata progettata e nei benchmark la MSI RTX 3060 Gaming X Trio non delude le aspettative. La proposta dell’azienda Taiwanese garantisce sempre un framerate sopra i 60 FPS, fatta eccezione per Microsoft Flight Simulator dove si ferma a 47,2 FPS. Ottimi risultati anche nei giochi più frenetici che beneficiano di framerate elevati come Doom Eternal e Forza Horizon 4: la scheda raggiunge rispettivamente i 200,7 FPS e i 150,4 FPS medi.

Prestazioni con ray tracing

Senza DLSS, le performance con ray tracing attivo della MSI RTX 3060 Gaming X Trio permettono di giocare a poco più di 30 FPS in Full HD e sono molto vicine a quelle della RTX 2070 SUPER, con una differenza che si attesta intorno al 2-3% sia un Quad HD che in Full HD. Watch Dogs Legion può essere giocato a poco più di 30 FPS in Full HD, così come Control (46,8 FPS) e Metro Exodus (51,8 FPS). Shadow of the Tomb Raider risulta invece giocabile anche in Quad HD, risoluzione dove raggiunge i 50 FPS, mentre in Full HD supera abbondantemente i 60 FPS toccano gli 83,6 FPS.

MSI RTX 3060 Gaming X Trio - FHD RTX - Control

Rispetto alle proposte di AMD, la MSI RTX 3060 Gaming X Trio offre prestazioni equivalenti alla Radeon RX 6700 XT, scheda dedicata alla risoluzione Quad HD che viene venduta a un prezzo di listino di 479 euro. Come visto nelle recensioni precedenti, anche in questo caso la bilancia pende a favore di Nvidia, che senza DLSS riesce comunque a garantire prestazioni in ray tracing al livello delle schede concorrenti di fascia superiore.

Prestazioni con ray tracing e DLSS

Abilitando il DLSS, le prestazioni della MSI RTX 3060 Gaming X Trio migliorano notevolmente e permettono di giocare in Full HD con RTX attivo anche ai titoli più impegnativi. Metro Exodus raggiunge i 60 FPS in Full HD con RT Ultra, Control raggiunge i 53 FPS in Quad HD e i 74,3 FPS in Full HD (con RT “Alto”) e Watch Dogs Legion arriva a 55 FPS in Full HD con RT Ultra e DLSS in modalità qualità.

Consumi, rumorosità, temperature

Per misurare la temperatura, la rumorosità e i consumi a pieno carico delle schede video abbiamo deciso di eseguire un loop di benchmark di Metro Exodus a risoluzione 4K, così da simulare una sessione di gioco e avere dei dati reali su cui basare le nostre valutazioni. Per leggere i valori di temperatura e consumi ci siamo affidati al software GPU-Z.

Consumi

MSI RTX 3060 Gaming X Trio - Consumi

La MSI RTX 3060 Gaming X Trio fa registrare un consumo massimo di 173,3 watt, inferiore a quello della RX 6700 XT e linea con il TDP dichiarato di 170 watt, nonché con quello della nostra RTX 3060 di riferimento. In idle invece il valore rilevato è il più alto tra quelli delle schede presenti nel grafico ed è pari a 19,6 watt.

rumorosità

Per misurare la rumorosità abbiamo posizionato il fonometro a 15cm dal centro della scheda, in posizione perfettamente perpendicolare. I valori ottenuti non sono assoluti, in quanto non abbiamo effettuato le nostre rilevazioni all’interno di una camera anecoica, ma ci aiutano a capire quanto è rumorosa la scheda in confronto alle altre schede che abbiamo provato.

MSI RTX 3060 Gaming X Trio - Rumorosità

Con una rumorosità massima di 40,5dB, la MSI RTX 3060 Gaming X Trio si posiziona come una delle schede video più silenziose tra quelle provate, al pari della Radeon RX 6800 Reference e della RTX 3060 che usiamo come riferimento.Il valore in idle di 33,1dB fa invece riferimento al rumore della piattaforma, in quanto la scheda ferma le ventole quando si trova al di sotto di una certa temperatura e di conseguenza non genera alcun rumore.

Temperature

MSI RTX 3060 Gaming X Trio - Temperatura

Da un sistema di raffreddamento come quello presente sulla MSI RTX 3060 Gaming X Trio è lecito aspettarsi temperature decisamente contenute anche sotto stress, e così è stato: nelle nostre prove la scheda non è mai andata oltre i 58,3°C massimi, la temperatura più bassa registrata tra le schede testate e di 4°C più bassa rispetto a quella della RTX 3060 Gigabyte di riferimento. Con la MSI RTX 3060 Gaming X Trio difficilmente avrete problemi di temperature, anche spingendo la scheda sempre al massimo.

Conclusioni

La “60” è sempre stata la scheda video più diffusa tra i videogiocatori PC e per un buon motivo: con una spesa tutto sommato contenuta, permetteva di giocare con un buon livello di dettaglio e senza troppe difficoltà tutti i titoli del momento. La GTX 1060 è stata per mesi (ed è tuttora) in cima alla classifica del sondaggio hardware Steam, risultando ancora la scheda più diffusa tra i PC gamer. Con il passare degli anni, l’obiettivo di queste schede non è cambiato: come la GTX 1060, anche la RTX 3060 mira a offrire un’esperienza di gioco senza compromessi in Full HD, con l’unica differenza che la nuova arrivata della famiglia Ampere permette di farlo anche con ray tracing attivo grazie al DLSS.

L’MSI RTX 3060 Gaming X Trio svolge egregiamente questo compito: come abbiamo visto dai benchmark, la scheda non ha problemi né a eseguire i diversi giochi tripla A in Full HD a 60 FPS con dettagli massimi, anche con ray tracing e DLSS, né a far girare i titoli più frenetici in Full HD a 144 FPS. In alcuni casi poi la RTX 3060 permette anche di giocare in Quad HD, sempre mantenendo un buon framerate.

Purtroppo per il momento non è possibile fare un confronto con la concorrenza, dato che AMD non ha ancora presentato delle Radeon RX 6000 dedicate al Full HD. Nell’ultimo periodo si parla molto di RX 6600 XT e RX 6600, ma finché non le avremo tra le mani non potremo fare alcuna valutazione o confronto tra le diverse proposte.

Come detto in apertura, la MSI RTX 3060 Gaming X Trio ha un prezzo di listino di 549 euro, 210 euro più alto dei 339 euro indicati da Nvidia come prezzo base. Come tutte le personalizzazioni top di gamma costa molto più di quanto proposto da Nvidia, ma offre diverse caratteristiche che aiutano a giustificarne il prezzo, in primis un sistema di raffreddamento in grado di mantenere le temperature davvero basse.

Lasciando da parte gli oltre 1000 euro necessari per portarsi a casa la scheda oggi e traendo delle conclusioni basandoci sui prezzi che si avrebbero in una situazione normale, possiamo dire che a conti fatti la MSI RTX 3060 Gaming X Trio è un’ottima soluzione per chi vuole acquistare una personalizzazione di alto livello, indipendentemente da quanto costi. Se siete tra coloro che vogliono comprare una delle migliori RTX 3060 sul mercato e non avete problemi a pagarla anche 200 euro in più, allora non potete non prendere in considerazione la proposta di MSI. Se invece vi interessano solo le prestazioni pure, vi consigliamo di dare uno sguardo alle soluzioni di fascia più alta: con 549 euro potreste acquistare una RTX 3060 Ti di buon livello, o meglio ancora uno dei modelli più economici di RTX 3070.

MSI RTX 3060 Gaming X Trio


La MSI RTX 3060 Gaming X Trio è una scheda video di ottimo livello, che farà felici tutti coloro che vogliono acquistare una delle migliori custom sul mercato, anche quando si sta parlando "solo" di una RTX 3060. Il design è quello classico della famiglia Gaming X Trio, ci piace e si adatta bene a qualsiasi build. Le prestazioni ci sono tutte e il sistema di raffreddamento tiene perfettamente sotto controllo le temperature, anche sotto stress. Oltre che performante e fresca la MSI RTX 3060 Gaming X Trio è silenziosa, difficilmente la sentirete una volta che sarà montata all'interno del vostro case.

Pro

  • Prestazioni
  • Temperature contenute
  • Design
  • Rumorosità

Contro

  • Nulla da segnalare