Schede Grafiche

Nvidia: Pascal è il dopo Maxwell, con NVLink e tanto altro

"C'era una Volta…", ma invece "fu Pascal". È facendo il verso alle fiabe della nostra infanzia, nonché al celebre romanzo di Pirandello, che si può goliardicamente inquadrare l'ultimo cambio nella roadmap di Nvidia sul fronte delle GPU.

La vecchia roadmap: dopo Maxwell c'era Volta

La casa di Santa Clara, con una mossa abbastanza sorprendente, ha annunciato che dopo le GPU Maxwell toccherà alle soluzioni Pascal. Finora il successore dell'attuale architettura era rappresentato da Volta, un nuovo progetto dedicato al fisico comasco inventore della pila. Non sarà così.

I nuovi piani di Nvidia indicano che Maxwell nasce come un'architettura pensata per supportare le nuove librerie DirectX 12 di Microsoft, annunciate non molti giorni fa. Sparisce, rispetto alla precedente roadmap, la memoria virtuale unificata. Le soluzioni Maxwell godranno invece di una soluzione "ridotta" via software, offerta tramite CUDA 6.

La nuova roadmap, sparisce Volta compare Pascal

Dopo Maxwell, nel 2016 inoltrato, arriverà Pascal. Tre le caratteristiche di questa architettura: la memoria unificata, la memoria 3D (on-package DRAM) attraverso l'uso di interconnessioni through-silicon via (TSV) e NVLink. Su quest'ultimo punto vale la pena soffermarsi, perché è un progetto che potrebbe mandare in pensione la classica interconnessione PCI Express, partendo chiaramente dal mondo dei supercomputer, fino un giorno (chissà) ad arrivare ai computer tradizionali.

NVLink è infatti un'interconnessione ad alta velocità che nasce con l'obiettivo di permettere a GPU e CPU di condividere i dati fino a 12 volte più velocemente (si parla di un bandwidth aggregato di 20 GB/s) di quanto possano fare oggi. In questo modo saranno eliminati i colli di bottiglia e si spianerà la strada a nuova generazione di supercomputer exascale, che saranno 50-100 volte più veloci dei sistemi più potenti di oggi. La nuova interconnessione è stata sviluppata insieme a IBM, che la integrerà nelle versioni future delle CPU POWER.

NVLink

Nvidia ha progettato anche un modulo per ospitare le GPU basate su architettura Pascal con NVLink. Questo nuovo modulo sarà di dimensioni pari a un terzo della misura delle schede PCIe standard usate oggi per le GPU. I connettori in fondo al modulo Pascal consentiranno il collegamento alla scheda madre, migliorando il design del sistema e l'integrità del segnale.

Il modulo Pascal

Infine, la seconda generazione dell'interconnessione sarà in grado di mantenere una coerenza tra le cache di più chip grafici. E l'architettura Volta, è sparita nel nulla? No, esiste ancora, ma slitta a dopo il 2016 e al momento Nvidia non ha voluto comunicare ulteriori dettagli.