Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Raffreddamento

Prestazioni Corsair H100i Pro

Pagina 2: Prestazioni Corsair H100i Pro

Usando i dati ottenuti dai test di altri dissipatori, possiamo confrontare l'H100i Pro con l'H150 Pro, il Kraken X72 di NZXT e il Cooler Master MasterLiquid ML240R RGB. I test sono stati svolti su un Core i7-5930K overcloccato a 4,2 GHz e 1,2V che produce un carico termico notevole dopo circa due ore di esecuzione di Prime95.

test 01

L'H100i Pro segue a ruota il Kraken X72 e supera il Corsair H150i Pro, entrambi dotati di radiatore da 360mm. Questo porta a una curiosa rivalità all'interno dei prodotti Corsair.

test 02

La maggiore capacità di raffreddamento del H100i Pro è dovuta alle ventole più veloci, ma come sappiamo spesso ventole più veloci significa anche ventole più rumorose.

test 03

Come ci aspettavamo infatti, le ventole del H100i Pro sono molto più rumorose di quelle degli altri AIO testati quando girano alla loro massima velocità. Le cose non migliorano molto nemmeno quando sono al 50%.

test 04

Le ottime prestazioni accoppiate alle ventole rumorose portano a risultati abbastanza negativi nel nostro grafico che si concentre sull'efficienza acustica, principalmente a causa del fatto che le temperature sono molto simili a quelle dei concorrenti, mentre il valore in decibel del rumore prodotto è molto più alto.

test 05

Con un prezzo di vendita di circa 120 euro, il Corsair H100i Pro offre un ottimo rapporto qualità/prezzo, e si va a inserire in una fascia di mercato dove i prezzi alti delle soluzioni da 360 mm non sono sempre giustificati dalle loro prestazioni. 

flir

L'immagine termica ottenuta dalla FLIR One PRO mostra le temperature con ventole 50% del computer all'interno del case.

Conclusioni

Il nuovo H100i Pro dà il via a una discussione interessante. Mentre l'H150i Pro non ci aveva sorpresi, specialmente considerando il suo grande radiatore da 360mm, la situazione è cambiata con l'arrivo dell'H100i Pro: grazie alle sue ventole più veloci, questo dissipatore è in grado di raggiungere (quando queste girano al 100%) le stesse temperature del fratello maggiore, pur essendo il 33% più piccolo e costando circa 60 euro in meno.

Usando ventole da 2400 RPM Corsair ha dato la possibilità di ottenere buone prestazioni mantenendo margini di rumore ancora gestibili. Se si imposta una buona curva per la gestione delle ventole, in idle e con carichi di lavoro leggeri il dissipatore risulta molto silenzioso. Quando la CPU inizia a lavorare le ventole si fanno sentire, ma i nostri test hanno dimostrato che l'H100i Pro è in grado di mantenere il processore a temperature più basse rispetto ad altri dissipatori più grandi e costosi.

In definitiva, a meno che non cerchiate una soluzione che sia silenziosa anche con grossi carichi di lavoro oppure riteniate insufficienti gli RGB di questo H100i Pro per quella che sarebbe la build dei vostri sogni, non avete motivo di scegliere un altro sistema di raffreddamento AIO.