Storage

SK Hynix, il Regno Unito potrebbe rallentare l’acquisizione del business NAND di Intel

La “Competition and Markets Authority” del Regno Unito sta esaminando la proposta di acquisizione delle attività NAND e SSD di Intel da parte di SK Hynix. Le autorità di regolamentazione come la CMA di solito indagano su grandi transazioni per assicurarsi che non abbiano alcun impatto negativo sugli acquirenti e sulle imprese locali. Se la CMA ritiene che l’acquisizione possa in qualche modo influire negativamente sui clienti nel Regno Unito, potrebbe rallentare l’operazione e fare determinate richieste.

Credit: SK Hynix
SK Hynix

A questo punto CMA invita le parti interessate a commentare la transazione proposta tra SK Hynix e Intel. Il regolatore prevede di ricevere i commenti entro l’11 maggio, quando inizieranno le indagini di fase 1.

In una dichiarazione della CMA si legge:

La CMA sta valutando se questa transazione comporterà la creazione di una situazione di fusione rilevante ai sensi delle disposizioni sulla fusioni dell’Enterprise Act 2002 e, in caso affermativo, se la creazione di tale situazione determini una sostanziale diminuzione della concorrenza all’interno di uno o più mercati nel Regno Unito di beni o servizi. Per assisterla a questa valutazione, la CMA invita qualsiasi parte interessata a fornire eventuali commenti sulla transazione.

Attualmente SK Hynix e Intel controllano insieme circa il 20% del mercato globale delle flash NAND, secondo TrendForce. Se SK Hynix riuscirà a mantenere questa quota di mercato dopo aver rilevato le risorse NAND di Intel, diventerà il secondo o terzo fornitore al mondo di memoria flash. Inoltre, la transazione ridurrà il numero dei principali produttori di NAND a cinque, riducendo in modo significativo la concorrenza sul mercato. Resta da vedere se le autorità di regolamentazione vogliano o meno avanzare richieste a SK Hynix prima di approvare l’accordo.

SK Hynix 4D NAND 128 layer

Intel e SK Hynix si aspettano che le autorità di regolamentazione di tutto il mondo approvino la transazione entro la fine del 2021. Dopo aver ricevuto le approvazioni, SK Hynix pagherà a Intel sette miliardi di dollari per le attività NAND e SSD di quest’ultima, che includono la fabbrica cinese di Dalian, IP e dipendenti. L’accordo dovrebbe concludersi definitivamente nel marzo 2025, quando SK Hynix pagherà a Intel gli ultimi 2 miliardi di dollari per le restanti attività, inclusa la proprietà intellettuale relativa alla produzione e alla progettazione di wafer flash NAND, i dipendenti dei reparti di “ricerca e sviluppo” e la forza lavoro di Dalian. Nel frattempo, Intel continuerà a produrre flash NAND presso la fabbrica fino alla chiusura definitiva del contratto.

Volete un SSD M.2 NVMe ma non volete spendere una fortuna? Sabrent M.2 NVME SSD TLC da 512GB è disponibile su Amazon a meno di 80 euro!