17 funzioni verranno rimosse da Google Assistant, scopriamo quali

Google ha annunciato la rimozione di almeno 17 funzionalità dal suo celebre Google Assistant, in seguito alle centinaia di licenziamenti recenti

Avatar di Andrea Maiellano

a cura di Andrea Maiellano

Author

Google ha annunciato la rimozione di almeno 17 funzionalità dal suo prodotto Assistant, in seguito alla notizia del licenziamento di "centinaia" di dipendenti della divisione dedicata all'assistente virtuale.

Questa mossa, secondo l'azienda, riflette una maggiore attenzione nei confronti della "qualità e dell'affidabilità", portando all'individuazione e alla cancellazione di funzionalità poco utilizzate.

Duke Dukellis, vicepresidente di Google Assistant, ha comunicato sul blog di Google che a partire dal 26 gennaio, quando si richiederà una di queste funzionalità, potrebbe comparire un avviso che informa che nel breve periodo non sarà più disponibile, indicandone di seguito la data precisa di deprecazione.

Nonostante l'annuncio, Google non ha fornito dettagli su come la rimozione delle specifiche funzioni contribuirà a migliorare Assistant, né ha specificato i problemi di qualità e affidabilità che hanno portato a questa decisione.

La società ha dichiarato che in passato gli aggiornamenti sono stati guidati dal feedback degli utenti, suggerendo che le segnalazioni del pubblico potrebbero aver influenzato questa decisione.

©bumbledee/123RF.COM
Google Headquarters
Sede Google in California

Tra le funzioni che saranno rimosse ci sono la riproduzione, e il controllo, degli audiolibri su Google Play Libri con la voce, l'impostazione di sveglie, e radiosveglie, multimediali, la gestione del ricettario di cucina, l'uso della voce per chiamare un dispositivo o inviare messaggi, la riprogrammazione di eventi su Google Calendar tramite la voce, e altre funzioni elencate nel post sul blog di Google.

Google fornisce suggerimenti su cosa fare dopo l'eliminazione di ciascuna funzione e sottolinea che alcuni servizi potrebbero essere ancora accessibili attraverso modalità alternative.

Oltre alla cancellazione delle funzionalità, Google apporterà modifiche all'operatività di Assistant su dispositivi mobile. L'icona del microfono nella barra di ricerca non mostrerà più l'Assistente, ma avvierà solo una ricerca vocale su Google, mentre la parola chiave "Hey Google", e la pressione prolungata del tasto di accensione, continueranno ad attivare l'Assistente come di consueto.

Questi cambiamenti sono finalizzati a enfatizzare, e migliorare, gli utilizzi più diffusi di Google Assistant.