Apple

Apple A5 prodotto da TSMC, Samsung è il nemico

Apple potrebbe essersi sbarazzata di Samsung per la produzione del chip A5, preferendole la neutrale TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Co.). Il sito EETimes afferma che Apple e TSMC avrebbero recentemente firmato un accordo di produzione per l’A5, il chip dual-core che Apple ha integrato nell’iPad 2 (Apple iPad 2, più sottile e potente, lo presenta Jobs).

Il system on chip dovrebbe essere prodotto con processo produttivo a 40 nanometri, ma l’accordo prevedrebbe la collaborazione tra le due aziende anche per il successivo nodo a 28 nanometri. 

Il patto potrebbe danneggiare Samsung, che perderebbe un cliente importante, anche se al momento non vi sono conferme ufficiali sul matrimonio tra Apple e TSMC. L’azienda sud coreana si infatti è occupata di produrre il chip A4 adottato da iPad 1 e iPhone 4.

Stando alle indiscrezioni, Apple avrebbe deciso di cambiare fornitore per tre ragioni. La prima è che Samsung è una concorrente diretta nei settori smartphone e tablet. Le altre due ragioni sono invece prettamente industriali. TSMC è infatti l’azienda che ha la resa più alta con processo produttivo a 40 nanometri (dopo mesi di problemi, ormai risolti) e ha capacità di produrre più chip.

L’obiettivo di Apple è avere una disponibilità elevata di iPad, in modo da consegnarlo rapidamente e coprire la domanda di mercato in modo più efficace. Secondo un report di FBR, la produzione del tablet “è cresciuta più rapidamente delle attese. I nostri contatti pronosticano una produzione di 5,5 milioni di unità di iPad nel primo trimestre rispetto alle precedenti stime di 5,1 milioni”.

La produzione di iPad 2 è ora stimata in 2 milioni di unità, rispetto alle 300 mila delle previsioni precedenti. Alcuni problemi (come la disponibilità dei pannelli touch) sono stati risolti in tempo per avviare la produzione in buoni volumi a marzo”. Va detto però che il dato si scontra con quello delle vendite pronosticato da Piper Jaffray per il primo trimestre (iPad 2 venderà due volte l’iPad: stima a 5,5 milioni). Qualcosa non torna.

###old752###old

“Per il secondo trimestre i nostri contatti stimano una produzione di 7,2 milioni di unità, in crescita rispetto alla previsione precedente di 7 milioni di unità. La cosa più importante è che quasi tutta la produzione del secondo trimestre riguarda iPad 2. Questo anticipa significativamente i tempi rispetto ai precedenti piani di produzione”.

Il report termina con una stima interessante: Apple avrebbe intenzione di richiedere la produzione di 45 milioni di iPad nel 2011, di cui 13 milioni di unità nella prima parte dell’anno e 32 milioni nella seconda.