Apple

Apple Watch, in futuro potrebbe misurare la pressione sanguigna

Apple pone sempre particolare attenzione al tema della salute nello sviluppo delle funzione per il suo smartwatch. In futuro Apple Watch potrebbe essere in grado di misurare anche la pressione sanguigna, senza la necessità di utilizzare uno strumento aggiuntivo. Il funzionamento è spiegato all’interno di un brevetto depositato negli Stati Uniti.

Ciò che Apple propone è di misurare la pressione arteriosa tramite la tonometria ad applanazione, procedura utilizzata dagli optometristi per misurare la pressione oculare. Il sistema ideato dal colosso di Cupertino prevede di utilizzare i sensori propri degli strumenti per la misurazione della pressione all’interno di un “dispositivo da polso”. Il brevetto segnala che potrebbero essere utilizzati sensori di pressione capacitivi ma anche altre tipologie, come i sensori di pressione piezoresistivi che cambiano forma se viene esercitata pressione.

Non si menziona mai direttamente Apple Watch, ma è chiaro che qualora Apple portasse avanti il progetto, il prescelto sarebbe proprio lo smartwatch della società californiana. Infatti, il brevetto sottolinea che l’obiettivo è “aumentare l’adozione di misurazioni non cliniche e il monitoraggio della pressione arteriosa da parte dei consumatori comuni”. Inoltre, il brevetto – depositato nel 2016 – è stato pubblicato nella giornata ieri. Per questo, non escludiamo la possibilità che la funzione possa essere introdotta sul prossimo Apple Watch Serie 6.

Per il momento, non ci sono state indiscrezioni a tal proposito. Il prossimo Apple Watch però potrebbe essere in grado di misurare il livello di ossigeno nel sangue e di rilevare eventuali attacchi di panico.

Il nuovo Apple Watch Serie 5 è disponibile all’acquisto su Amazon, tramite questo link.