Android

Google ibrida e-book reader e tablet: 2 schermi e-ink e LCD

L'e-book reader definitivo non poteva che avere due schermi: uno LCD e uno a inchiostro elettronico (e-ink). L'hanno pensato in molti ma è Google a detenerne il brevetto, stando a quanto riporta lo US Patent Office. Da qualche giorno si è scoperto infatti che il "patent application 20140035794" depositato nel luglio del 2011 fa riferimento a un dispositivo multi-schermo per la fruizione di contenuti editoriali e multimediali di vario genere.

In verità sfogliando le pagine del brevetto, per altro completo di immagine esplicative, si scopre che Google non ha pensato a un'unica configurazione e neanche a un unico design. In linea di massima vale l'idea del doppio schermo con cerniera a libro: potrebbero essere entrambi e-ink, oppure uno LCD e uno e-ink.

Dual reader

La nota interessante è quella che riguarda la presenza di una fotocamera capace di rilevare lo sguardo dell'utente e quindi aggiornare di conseguenza i contenuti degli schermi. Viene in mente ad esempio la modalità con cui si voltano le pagine: magari domani avverrà volgendo semplicemente la testa.

Il brevetto in alcuni passaggi perplime. Sembra che esplori l'intero territorio dei reader, anche in ambiti per altro già esistenti. Qualche passaggio potrebbe richiamare alle mente i Kindle o i Nook. E persino lo Yotaphone, con un pannello davanti e uno di dietro.

Si parla poi di fotocamera integrata ed eventuale tastiera da usare in esterno.

Insomma, non pensate che una sorta di e-book reader con pannello LCD abbinato potrebbe davvero rispondere alle esigenze dei lettori più accaniti? Libri, riviste patinate, filmati, browsing online e mail. Cosa chiedere di più? Che sia sottile e pesi poco. Se qualcuno dovesse rispondere che esistono i tablet per fare tutto questo, lasciate perdere. Vuol dire che non ha mai provato un Kindle per la lettura di un e-book.