Tom's Hardware Italia
Apple

iPhone 8, Galaxy Note 8 e Mate 10, la battaglia dei phablet

Dopo la presentazione del Galaxy Note 8, si attendono quelle di iPhone 8 e Mate 10, per una seconda parte del 2017 in cui i phablet la faranno da padroni. Un segmento destinato a dominare sempre più il settore dei dispositivi mobili.

Il Galaxy Note 8, presentato meno di una settimana fa, è solo il primo dei phablet top di gamma che stanno per invadere il mercato dei dispositivi mobili in questa seconda parte del 2017. Il 12 settembre sarà infatti svelato iPhone 8, mentre il 16 ottobre sarà la volta del Mate 10. Tre dispositivi che si daranno battaglia sul mercato, puntando soprattutto sull'ampia diagonale dello schermo, all'interno però in dimensioni generali più contenute rispetto al passato.

 

L'adozione del design borderless ha infatti permesso di sdoganare dei display con diagonali davvero molto ampie, prima relegate solo a una nicchia di mercato, mentre adesso caratterizzano alcuni tra i dispositivi di punta dell'intero settore. Pensare a un iPhone con uno schermo da 5.8 pollici era un'utopia fino a qualche anno fa, e invece è un qualcosa che diventerà realtà con il keynote di settembre.

iPhone 8

Nonostante Mate 10 e iPhone 8 non siano ancora stati presentati ufficialmente, le diverse indiscrezioni ci hanno già fornito elementi veritieri per poter operare un vero e proprio confronto con il Galaxy Note 8, in attesa che Samsung, Apple e Huawei possano misurarsi concretamente sul mercato.

Confronto dimensionale

Considerando come il Galaxy Note 8 sia caratterizzato da un design con cornici ridotte all'osso, e che iPhone 8 e Mate 10 riproporranno il medesimo concetto estetico, è inevitabile operare un primo confronto in termini dimensionali, con l'ottimizzazione degli spazi che rappresenta un punto fondamentale per dispositivi con display particolarmente ampi.

Dimensioni Galaxy Note 8 iPhone 8 Mate 10
Schermo 6.3 pollici  5.8 pollici 6 pollici
Lunghezza 162.5 mm 143.5 mm 158.5 mm
Larghezza 74.8 mm 71 mm 72 mm
Spessore 8.6 mm 7.5 mm 8.5 mm

Premettendo come le misure di iPhone 8 e Mate 10 non siano ancora ufficiali, appare subito evidente la netta differenza dimensionale che le tre aziende hanno voluto adottare rispetto ai propri precedenti dispositivi. Pensiamo ad Apple: l'iPhone 7 Plus, equipaggiato con uno schermo da 5.5 pollici, ha dimensioni pari a 158.2 mm x 77.9 mm x 7.3 mm, maggiori rispetto a quelle del prossimo modello, nonostante il display da 5.8 pollici. 

iPhone 8

Un principio ovviamente applicabile anche al Galaxy Note 8 e al Mate 10, che consente di sottolineare un punto di fondamentale importanza, ovvero come, con l'adozione del design borderless, i phablet siano diventati dispositivi alla portata di tutti, non necessariamente relegati a una nicchia di mercato a causa delle dimensioni esagerate.

Leggi anche: Galaxy Note 8 è ufficiale, il re dei phablet è tornato

Più complicato operare un confronto diretto tra i tre dispositivi in questione, essenzialmente a causa delle diverse diagonali degli schermi. C'è però un aspetto che potrebbe rappresentare un importante ago della bilancia in termini di ergonomia tra le mani dell'utente, ovvero il rapporto di forma del display.

iPhone 8 VS galaxy Note 8

Come sappiamo, il Galaxy Note 8 monta uno schermo in 18,5:9, un aspect ratio simile a quello che dovrebbe essere adottato anche dal Mate 10 (18:9). Si tratta di un rapporto di forma che allunga letteralmente i dispositivi, rendendo scomodo, in alcuni casi, il raggiungimento di alcune parti della scocca con le dita (pensiamo, ad esempio, al sensore per il riconoscimento delle impronte digitali nel phablet Samsung).

Ci sono invece indiscrezioni contrastanti su iPhone 8. Alcune fonti sottolineano la volontà di Apple di passare dai 16:9 ai 18:9, anche se i mockup del dispositivo apparsi in rete in questi mesi fanno sorgere qualche dubbio a riguardo. 

iPhone 8 VS Galaxy Note 8

Personalmente credo che l'azienda di Cupertino virerà sui 18:9, e potrebbe essere avvantaggiata in termini di ergonomia da una diagonale dello schermo più piccola rispetto al Galaxy Note 8 e Mate 10. Tutti dettagli per i quali occorrerà comunque attendere le presentazioni ufficiali dei phablet targati Apple e Huawei.

Confronto tra le piattaforme hardware

Anche in questo caso, pur non avendo a disposizione le schede tecniche definitive di iPhone 8 e Mate 10, possiamo operare un confronto sulla base delle indiscrezioni emerse in tutte queste settimane, fermo restando che, in sede di presentazione, alcuni dati potrebbero risultare errati o leggermente differenti.

Caratteristiche Galaxy Note 8 iPhone 8 Mate 10
Schermo 6.3 pollici QHD, 2.960 x 1.440, 521 ppi, 18,5:9, Super AMOLED

5.8 pollici, 2.800 x 1.248, 560 ppi, OLED                              

6 pollici, 1.080 x 2.160, 402 ppi, 18:9, IPS LCD
SoC Exynos 8895 Octa-Core 2.3 GHz, processo produttivo a 10nm FinFET A11 Quad-Core 2.5 GHz, processo produttivo a 10nm FinFET Kirin 970 Octa-Core 2.8 GHz, processo produttivo a 10nm FinFET
RAM 6 GB LPDDR4 3 GB LPDDR4 6 GB LPDDR4
GPU Mali-G71 MP20 n.d.  Heimdallr MP
Storage 64 GB mercato europeo 64/256/512 GB 64 GB
Batteria 3.300 mAh con supporto a ricarica rapida e wireless 3.000 mAh con supporto a ricarica rapida e wireless 4.000 mAh con supporto a ricarica rapida e wireless

Da un punto di vista tecnico, la filosofia Apple rimarrà la medesima. L'azienda di Cupertino punterà soprattutto sull'ottimizzazione software, anche se non mancheranno importanti passi in avanti lato hardware, come l'incremento della risoluzione dello schermo. 

In tal senso, occorre sottolineare come iPhone 8 segnerà lo storico passaggio verso i pannelli OLED, e proprio questo aspetto potrebbe rappresentare il punto a sfavore di Mate 10 rispetto agli altri due phablet visto che, stando a quanto trapelato fino ad oggi, Huawei dovrebbe rimanere sui display LCD.

Galaxy Note 8

Tutti e tre i processori saranno caratterizzati dal processo produttivo a 10 nm FinFET, che consentirà un salto di qualità soprattutto in tema di gestione energetica. In tal senso, il Galaxy Note 8 potrebbe essere quello più penalizzato, potendo contare su una batteria che fin da subito è apparsa sottodimensionata. In ogni caso, rimandiamo qualsiasi considerazione in sede di recensione.

Leggi anche: iPhone 8, presentazione il 12 settembre con 512 GB di storage?

Apple ci ha comunque abituati ad amperaggi bassi, compensati però dal vantaggio di poter perfettamente cucire il sistema operativo addosso al dispositivo. Certo, se per il Mate 10 dovessero essere confermati i 4.000 mAh, ci sono concrete possibilità che possa avere la migliore autonomia tra i tre. Ovviamente, attendiamo di provare i dispositivi con mano prima di poter restituire un qualsivoglia giudizio.

Huawei Mate 10

Comparto fotografico

La dual-camera rappresenta ormai un vero e proprio trend dominante negli smartphone top di gamma, un pò come il design borderless. Il Galaxy Note 8 è il primo dispositivo Samsung a essere equipaggiato con una doppia fotocamera posteriore, e non ci sono dubbi che anche iPhone 8 e Mate 10 potranno godere di questa caratteristica.

Gli approcci di Samsung e Apple dovrebbero essere i medesimi, con la differente lunghezza focale in grado di garantire un zoom ottico 2X. Huawei dovrebbe invece proseguire con l'adozione di un sensore RGB accoppiato a uno monocromatico, anche se non è escluso che anche l'azienda cinese possa introdurre uno zoom ottico. In ogni caso, ci sarà l'ormai solita collaborazione con Leica.

Huawei Mate 10

In linea generale, il comparto fotografico sarà uno degli aspetti fondamentali attorno al quale ruoterà la partita tra iPhone 8, Mate 10 e Galaxy Note 8. Basti pensare, in tal senso, come la stessa Huawei abbia colto l'occasione della presentazione del phablet top di gamma Samsung per ribadire, lato social, come sia stata tra le prime ad adottare il doppio sensore.

Una poltrona per tre

Saranno i dettagli a fare la differenza. Le presentazioni di iPhone 8 e Mate 10 ribadiranno un concetto ormai già chiaro, ovvero come si sia difronte a tre dispositivi di primissimo livello, in grado di soddisfare a pieno le esigenze di buona parte degli utenti.

La parte software per sfruttare le ampie diagonali dei display, peculiarità come la S-Pen di Note 8 o la Function Area di iPhone 8, elementi come i 4.000 mAh di batteria del Mate 10 (se confermati), sono queste le chiavi di volta che potrebbero far pendere l'ago della bilancia da una parte piuttosto che dall'altra anche perchè, a parità di storage, tutti e tre i dispositivi dovrebbero partire dal prezzo di 999 euro.

Leggi anche: Huawei Mate 10, eccolo nella prima immagine ufficiale

L'autunno del 2017 segnerà dunque la definitiva affermazione del concetto di phablet che, grazie anche al design borderless, sono destinati a soppiantare gli smartphone in ottica futura. Resta da capire a chi tra Galaxy Note 8, iPhone 8 e Mate 10 spetterà la poltrona del più venduto.


Tom's Consiglia

Asus ZenFone 3 Ultra è un phablet di fascia medio-alta, caratterizzato da un ampio schermo da 6.8 pollici Full-HD, 4 GB di RAM, 4.600 mAh di batteria e una scocca realizzata interamente in metallo.