Tom's Hardware Italia
Giochi Mobile

Controller Xbox per smartphone e tablet, Microsoft sperimenta

Microsoft, tramite la divisione di ricerca, sta lavorando a controller che si possano adattare ai dispositivi mobile, come smartphone e tablet.

Con Project xCloud Microsoft vuole portare giochi di alta qualità tipici dell’Xbox e dei PC su smartphone e tablet grazie allo streaming, cioè eseguendoli su un server e poi trasmettendoli al dispositivo via Internet. L’obiettivo è ambizioso ma certamente alla portata della casa di Redmond; per raggiungere il risultato molti pezzi del puzzle dovranno incastrarsi alla perfezione. Non stupisce quindi sapere che Microsoft sta studiando, tramite la divisione di ricerca, dei controlli fisici da gioco per dispositivi mobile.

Le immagini mostrano alcune soluzioni popolari per giocare tramite un touchscreen, e che richiamano Nintendo Switch e PlayStation Portable (PSP) per la capacità di superare i limiti dei controlli touch grazie a tasti e joystick. “La pervasività di smartphone e tablet ha reso il gaming mobile molto diffuso. I giochi più popolari per queste piattaforme si affidano all’interazione basata sul touchscreen, tuttavia molti tipi di giochi sono meno adattati ai dispositivi mobile”, scrive Microsoft Research.

Malgrado i sistemi adattivi, l’emulazione dei tradizionali controlli di gioco come Dpad, tasti e joystick non è spesso soddisfacente. Dispositivi per il gioco mobile come Sony PlayStation Portable e i Nintendo DS e Switch sono piattaforme dedicate al gaming in mobilità che superano queste limitazioni tramite controlli fisici. Il successo di Switch è un chiaro segnale del valore del mobile gaming con controlli fisici. Ci sono diversi prodotti economici che permettono di inserire o agganciare lo smartphone dentro a un controller da gioco portatile modificato. La forma fissa di questi accessori significa che sono ingombranti e non flessibili”.

Microsoft ha costruito i suoi prototipi partendo da schiuma e poi li ha stampati in 3D, basandosi su rendering concettuali. Il lavoro ha origine nel 2014, ma sembra che Microsoft Research abbia riposto nuovo interesse nel progetto in virtù del successo di Nintendo Switch. Questa ricerca potrebbe essere lontana dal trasformarsi in un prodotto reale, ma è chiaro che Microsoft non possa esimersi dal pensare a come migliorare il gaming su mobile se vuole sostenere la diffusione di Project xCloud e dei giochi Xbox su un maggior numero di piattaforme.