Giochi PC

Death Stranding e Coronavirus: Hideo Kojima dice la sua

Domani Death Stranding, uno dei giochi più discussi dell’intera generazione uscirà anche su PC. L’opera ideata da Hideo Kojima e sviluppata dal suo studio si è rivelata essere molto divisiva e con diverse impronte autoriali decisamente degne di nota. Ora, a distanza di qualche mese, anche gli utenti PC potranno finalmente mettere le mani su un prodotto così particolare e che a tratti, di questi ultimi tempi è stato addirittura affiancato all’epidemia di Coronavirus per i temi delicati trattai in esso.

Proprio durante una recentissima chiacchierata con gli organizzatori dell’evento Sumemr Game Fest, Hideo Kojima e il character designer Yoji Shinkawa hanno parlato di alcuni retroscena sullo sviluppo e sull’ideazione di Death Stranding. Riferendosi ad una particolare teoria apparsa sul web, secondo la quale Kojima non abbia fatto altro che predire l’epidemia di Coronavirus, il game designer ha voluto smontare l’idea che si sono fatti alcuni fan del suo processo creativo dietro alla trama e al contesto della sua ultima opera.

Dopo che il suo amico Geoff Keighley gli ha posto la fatidica domanda, Kojima, con in sottofondo le risate di Shinkawa, ha voluto rispondere con quanto segue: “non ho predetto l’epidemia di Coronavirus, per nulla. Se fossi realmente stato un profeta, di sicuro avrei utilizzato questa mia capacità per sviluppare un videogioco capace di vendere decisamente molte più copie”.

Non solo Hideo Kojima ha negato e smontato le teorie fatta da alcuni fan nell’arco di questi ultimi mesi, ma ha anche ironizzato sulle varie voci di corridoio che parlavano di vendite molto deludenti fatte da Death Stranding. Cosa ne pensate delle parole di Kojima riguardo al suo non esser stato profetico nello sviluppare Death Stranding? Siete pronti per vivere questa visionaria avventura anche su PC?

Se non lo avete ancora fatto, potete acquistare una copia di Death Stranding a un prezzo scontato su Amazon a questo indirizzo.