Altre Console

Google Stadia, tra promesse eccessive e perplessità del pubblico

Google Stadia è stata “accusata” di aver esagerato nel vantare la propria tecnologia, visto che non sta avendo il successo che si profetizzava in passato. A dirlo è proprio Strauss Zelnick, CEO di Take-Two, che in un discorso tenuto durante la conferenza Bernstein Annual Strategic Decisions ha spiegato il perché la società aveva deciso di supportare la piattaforma e che al momento, nonostante le aspettative, si percepisca un po’ di amarezza, visto che finora la performance manifestata non è certamente quella sperata.

Zelnick nelle sue argomentazioni si è incentrato puramente sull’aspetto commerciale, assumendo una posizione molto critica su questo tema, visto che, alla fine dei conti, Stadia non è stato il “punto di svolta” che doveva essere. “La tecnologia di streaming è alle porte. Il lancio di Stadia è stato lento. Penso che ci siano state un po’ troppe promesse su ciò che la tecnologia era in grado di offrire e di conseguenza i consumatori ne sono rimasti un po’ delusi” afferma il CEO di Take-Two.

Google Stadia

Zelnick continua: “Ogni volta che allarghi la distribuzione, ti rivolgi ad un pubblico potenzialmente più grande, motivo per cui inizialmente abbiamo supportato il lancio di Stadia con tre titoli e continueremo a supportare servizi di streaming di alta qualità fino a quando il modello di business avrà senso. In futuro, credo che lo streaming funzionerà… La convinzione che lo streaming sarebbe stato rivoluzionario si basava sull’idea che c’erano un sacco di persone che avevano davvero un interesse per l’intrattenimento interattivo e che avrebbero pagato per averlo, ma non avevano intenzione di possedere una console. Non sono sicuro che ciò sia avvenuto”.

In effetti, Google Stadia in passato aveva promesso alcune feature interessanti, come lo streaming di giochi in 4K a 60fps ed è vero che il servizio offerto non è riuscito a convincere pienamente i videogiocatori, sicuramente più orientati verso la concorrenza – come Project xCloud di Microsoft o Nvidia Now. Bisogna anche considerare, però, che la next-gen è alle porte e sicuramente Google Stadia farà il possibile per non guardare le rivali dal basso.

Sei curioso di provare l’esperienza di gioco offerta da Google Stadia? Puoi effettuare il tuo acquisto cliccando qui. Dai un’occhiata allo Store di Google e scegli il pacchetto che più ti si addice!