Google Stadia

Google Stadia: come funziona, prezzo, data di uscita e giochi disponibili

Google Stadia è stata una delle prime piattaforme a puntare totalmente sul cloud aming. Annunciato in pompa magna nei primi mesi del 2019, il servizio Stadia ha ormai due anni sulle proprie spalle e l’idea che avevano gli appassionati (e la stessa Google) della piattaforma si è decisamente ridimensionata nel tempo. Le basi del progetto però sono ancora tutte salde al loro posto, con Stadia che propone un’esperienza di gioco a chiunque senza la necessità di ottimizzare il proprio PC da gaming con componenti topo di gamma o senza l’obbligo di dover acquistare una console per giocare.

In questo articolo, che terremo costantemente aggiornato con i vari sviluppi che avrà la piattaforma, esaudiremo tutti quelli che sono i possibili dubbi su Google Stadia. Dai giochi presenti al tipo di esperienza che riceverete una volta abbonati al servizio Pro, fino a tutte le informazioni che dovreste assolutamente conoscere prima di approcciarvi al mondo del cloud gaming proposto da Stadia.

Google Stadia: come funziona, prezzo, data di uscita e giochi disponibili

Cos’è Google Stadia?

Google Stadia è una piattaforma dedicata al gaming che non necessita l’acquisto di alcuna console o particolare componente per essere utilizzata. Tutto ciò che vi serve è una connessione internet che soddisfi le richieste della piattaforma. I giochi, infatti, vengono eseguiti sui server di Google, i quali poi inviano tramite connessione internet i dati al nostro computer/smartphone/TV. Il requisito fondamentale è quindi la velocità di connessione: ci sono limiti fondamentali da rispettare. Vediamo però più precisamente chi e in che modo è possibile accedere a Google Stadia.

In quali paesi è disponibile Google Stadia?

Tra i molteplici paesi in cui il servizio Stadia è attualmente supportato troviamo anche l’Italia. Ecco al lista completa di tutte le nazioni in cui è possibile accedere ed usufruire del servizio gaming di Google.

  • Stati Uniti (escluse: Hawaii, Guam e nelle Isole Vergini Americane)
  • Canada
  • Regno Unito
  • Francia
  • Italia
  • Germania
  • Spagna
  • Svezia
  • Danimarca
  • Norvegia
  • Finlandia
  • Belgio
  • Irlanda
  • Paesi Bassi

Infine va sottolineato che, se doveste trasferirvi in un paese in cui Stadia non è ancora presente, non sarete più in grado di accedere alla piattaforma.

Cosa serve per giocare a Google Stadia?

Possiamo definire Stadia come una piattaforma che si adatta alle esigenze del giocatore. Per poter giocare tramite il servizio di cloud gaming targato Google nelle varie configurazioni vi serviranno questi hardware.

  • Televisore + Google Chromecast Ultra + Stadia Controller;
  • Computer desktop/Laptop: mouse + tastiera, oppure qualsiasi controller compatibile;
  • Tablet con Chrome OS + qualsiasi controller compatibile;
  • Smartphone Android (lista completa sotto) + qualsiasi controller compatibile.

Se invece siete interessati ad un esperienza Stadia su mobile, ecco tutti i dispositivi che supportano questo servizio.

  • Google Pixel 2
  • Google Pizel 2 XL
  • Google Pixel 3
  • Google Pixel 3 XL
  • Google Pixel 3a
  • Google Pixel 3a XL
  • Google Pixel 4
  • Google Pixel 4 XL
  • Samsung Galaxy S8
  • Samsung Galaxy S8+
  • Samsung Galaxy S8 Active
  • Samsung Galaxy Note8
  • Samsung Galaxy S9
  • Samsung Galaxy S9+
  • Samsung Galaxy Note9
  • Samsung Galaxy S10
  • Samsung Galaxy S10E
  • Samsung Galaxy S10+
  • Samsung Galaxy Note10
  • Samsung Galaxy Note10+
  • Samsung Galaxy S20
  • Samsung Galaxy S20+
  • Samsung Galaxy S20 Ultra
  • Razer Phone
  • Razer Phone 2
  • ASUS ROG Phone
  • ASUS ROG Phone II

Oltre a questi smartphone, sono supportati anche tutti i modelli di telefono con sistema operativo Android. Basta scaricare l’app dedicata Google Stadia per accedere al servizio.

È possibile giocare su più dispositivi con lo stesso account?

Va sottolineato come un utente può utilizzare il servizio Stadia su più dispositivi con lo stesso account. Non è possibile, invece, giocare contemporaneamente su due dispositivi differenti .

Google Stadia: i requisiti di connessione

Come citato a inizio articolo, la cosa fondamentale da possedere per godere del servizio gaming di Google è una buona connessione internet. Prima di scendere nei dettagli, è giusto sottolineare un paio di questioni che vanno a chiarire ulteriormente la potenzialità di Stadia.

In primis, ad oggi è impossibile giocare su Google Stadia in portabilità al di fuori dalla vostra abitazione tramite le connessioni 4G. Se invece la vostra connessione casalinga si dimostrerà instabile riuscirete comunque a giocare con un riassestamento di risoluzione in base alla velocità di connessione che avrete in quel dato momento. In caso di disconnessione, invece, Stadia salverà la sessione di gioco, permettendovi di riprendere da dove eravate rimasti.

  • 10 Mbps:
    Risoluzione massima: 720p
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Stereo
  • 20 Mbps:
    Risoluzione massima: 1080p, HDR (High Dinamic Range)
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Surround 5,1
  • 35 Mbps:
    Risoluzione massima: 4K Ultra HD, HDR (High Dinamic Range)
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Surround 5,1

Come faccio a sapere se la mia connessione è sufficiente per giocare con Stadia?

La velocità di connessione è quindi un fattore primario da verificare prima di acquistare un bundle o un gioco di Google Stadia. Se non siete pratici sotto questo punto di vista, la società di Mountain View viene in vostro soccorso con un sito dedicato: potete eseguire un test di velocità che vi indicherà subito se la vostra connessione è sufficiente per giocare. Dovete solo raggiungere il sito dedicato e premere il pulsante “Controlla Ora”.

Prezzo e tipologia di abbonamenti, bundle e giochi

Giunti a questo punto è ora di parlare dei prezzi legati agli abbonamenti, e ovviamente dei giochi che sono disponibili all’interno del catalogo Google Stadia.

Abbonamento Stadia Gratis (Stadia Base)

L’abbonamento base al servizio è gratuito e per attivarlo vi basterà semplicemente registrarvi alla piattaforma con il vostro account. Con questo abbonamento non sarete in grado di accedere al catalogo dei giochi gratuiti aggiornato mensilmente, ma potrete acquistare i singoli giochi disponibili nel negozio Stadia.

  • Costo: Gratis
  • Risoluzione massima: 1080p
  • Frame rate massimo: 60 FPS
  • Audio massimo: stereo

Nel caso in cui un gioco che avete acquistato viene eliminato dallo store Stadia, il titolo in questione resterà presente nella vostra libreria digitale e sarete in grado di continuare a giocarci tranquillamente anche se non sarà più acquistabile.

Abbonamento Stadia Pro

Per quanto riguarda l’abbonamento Stadia Pro, vediamo insieme tutti i prezzi e le agevolazioni proposte ai vari giocatori che decidono di abbonarsi.

  • Costo: 9,99 euro al mese
  • Risoluzione massima: 4K Ultra HD
  • Frame rate massimo: 60 FPS
  • Audio massimo: 5,1 surround

Oltre a tutto ciò, gli abbonati a Stadia Pro hanno la possibilità di riscattare gratuitamente tutta una serie di giochi proposti da Google a cadenza mensile. Una volta disdetto l’abbonamento Pro, questi giochi gratuiti non saranno più giocabili, e ci si dovrà ri-abbonare per continuare ad eseguirli dalla propria ludoteca.

Google Stadia Premier Edition

Oltre ai precedenti abbonamenti, è possibile acquistare la Google Stadia Premiere Edition. Si tratta di un pacchetto che, al costo di 99,99€ vi permetterà di ricevere una serie di accessori per godere al massimo dell’esperienza offerta dal servizio gaming di Google. Vediamo insieme cosa comprende questo pacchetto.

  • Stadia Controller in colorazione standard “Clearly White”
  • Cavo da USB-C a USB-A
  • Alimentatore per controller Stadia
  • Google Chromecast Ultra (colore: nero)
  • Alimentatore con cavo integrato per Chromecast Ultra

Il pacchetto Google Stadia Premier Edition non include:

  • Abbonamento Stadia Pro
  • Il Buddy Pass (esclusivo della Founder Edition, non più disponibile)
  • Il badge esclusivo (esclusivo della Founder Edition, non più disponibile)

Stadia Controller

A proposito dello Stadia Controller citato poco fa: si tratta del pad ufficiale Google Stadia (necessario per godere del servizio su Chromecast Ultra), il quale si può acquistare anche singolarmente sullo store ufficiale Google. Vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche dello Stadia Controller.

  • Prezzo di listino: 69,99€
  • Dimensioni: 163 x 105 x 65 mm (dimensioni molto simili a quelle del Dualshock 4 e del controller Xbox One)
  • Peso: 268 g
  • Connessione Wi-Fi: Connettività dual-band (2,4/5 GHz) IEEE 802.11
  • Bluetooth: Bluetooth Low Energy 4.2 (BLE)
  • Jack per cuffie da 3,5 mm (per cuffie con o senza microfono, non sono supportate cuffie bluetooth)
  • USB: Porta USB-C per ricaricare, giocare collegando un cavo e utilizzare accessori come cuffie USB-C
  • Batteria: Batteria interna ricaricabile agli ioni di litio
  • Colore: Night Blue (versione esclusiva inclusa nella Founder’s Edition), Clearly White (versione inclusa nella Premier Edition oppure preordinabile singolarmente), Just Black, Wasabi (versioni preordinabili separatamente)
  • Pulsante Assistente Google: permette di attivare il microfono e utilizzare le funzioni di Assistente Google (attualmente limitate all’avvio del gioco su Chromecast Ultra)
  • Pulsante Capture: permette di acquisire immagini e video.

Lo Stadia Contoller è obbligatorio se si vuole utilizzare il servizio su TV tramite Chromecast Ultra. Mentre se si preferisce giocare su PC e dispositivi mobile è possibile connettere anche un qualsiasi altro controller di cui siete già in possesso o, se preferite, mouse e tastiera.

Quali altre periferische sono supportate da Google Stadia?

Di seguito potete vedere tutte le periferiche e controller che sono supportati dal servizio di cloud daming Google.

  • Mouse e Tastiera: Solo su PC, sia USB che Bluetooth
  • Dualshock 4 (PlayStation 4): sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox One Standard: sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox One Elite: solo USB, sia PC che mobile
  • Xbox Adaptive Controller: sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox 360: solo USB, sia PC che mobile
  • Controller Pro di Switch: sia USB che Bluetooth, solo PC

Per giocare su Windows, MacOS, Linux e ChromeOS potrebbe essere necessario scaricare driver aggiuntivi per usare i controller sopra riportati: Google Stadia non si occupa di fare tali download. Il pulsante “Home” dell’Xbox Adaptive Controller non è supportato su Android, Linux e ChromeOS. Mentre sul controller di Xbox One il tasto “Home” non è supportato perché potrebbe aprire la Windows Game Bar quando premuto.

Google Chromecast Ultra

Se amate giocare sulla vostra TV, sappiate che è possibile utilizzare Google Stadia solamente con il supporto di un Chromecast Ultra. Ecco tutti i dettagli importanti da conoscere prima di acquistare questo dispositivo.

  • Prezzo di listino: 79,00€
  • Dimensioni: 58,2 x 13,7 x 58,2 mm
  • Cavo di alimentazione: 2 m
  • Peso: 47 g (dispositivo), 101 g (adattatore)
  • Colore: Nero
  • Risoluzione massima: 4K Ultra HD, HDR (High Dinamic Range)
  • Connessione wireless: Wi-Fi 802.11ac (2,4 GHz/5 GHz) 1 x 2 MISO
  • Connessione tramite Ethernet: Porta Ethernet presente sull’alimentatore
  • Altre porte e connettori: Cavo HDMI per collegarlo direttamente alla TV, Micro USB per ricarica e trasferimento dati
  • Include il cavo di alimentazione e l’alimentatore con porta Ethernet

Per poter utilizzare il Google Chromecast Ultra è necessario utilizzare un dispositivo mobile o un computer. Ecco i requisiti in termini di sistema operativo per i vari device:

  • Android: versione 4,2 o successive
  • iOS: versione 9,2 o successive
  • macOS X: versione 10,9 o successive
  • Windows: Windows 7 o successivi

Grazie a un aggiornamento, anche i Chromecast Ultra già in vostro possesso sono compatibili con Google Stadia. Ovviamente, per poter giocare è necessario uno Stadia Controller (acquistabile singolarmente).

I giochi di Google Stadia

Arrivati a questo punto abbiamo capito come giocare con Google Stadia. La domanda quindi è: quali sono i giochi disponibili? Vediamo insieme la lista completa dei giochi confermati fino a questo momento.

  • Assassin’s Creed Odyssey: il più recente capitolo della serie di Ubisoft, è un’avventura d’azione open world con elementi da gioco di ruolo;
  • Assassin’s Creed Valhalla: il nuovo capitolo ad ambientazione nordica della saga Ubisoft, in arrivo a fine 2020;
  • Attack on Titan 2 Final Battle: tie-in dell’apprezzata serie anime “Attacco dei giganti”, è un action in terza persona diviso i missioni;
  • Baldur’s Gate 3: nuovo capitolo della storica serie che ha segnato il genere dei GDR, in sviluppo prezzo Larian Studios;
  • Borderlands 3: quarto capitolo della serie di looter shooter di Gearbox Software;
  • Celeste: un platform vecchio stile in pixel art nel quale interpretiamo una ragazza;
  • CHORUS: sparatutto spaziale che ci porterà in giro per la galassia, a bordo nella nostra navicella armata;
  • Cyberpunk 2077: gioco di ruolo sci-fi realizzato a partire dal gioco da tavolo Cyberpunk 2020, sviluppato dai creatori di The Witcher 3;
  • Cratya: un sandbox creativo multigiocatore che permette di creare oggetti ed edifici con gli amici;
  • Cris Tales: un gioco di ruolo in stile orientale, a turni, nel quale possiamo sfruttare il tempo per combattere ed esplorare;
  • Darksiders Genesis: hack ‘n’ slash con visuale isometrica che ci permetterà di controllare Guerra e Conflitto;
  • Destiny 2: nella versione “La collezione” è il gioco gratuito di Novembre 2019 per abbonati Stadia Pro;
  • Destroy All Humans!: remake dello sparatutto in terza persona del 2005 per PS2 e Xbox;
  • DOOM: reboot della saga, sparatutto in prima persona ad alto tasso di adrenalina;
  • DOOM Eternal: seguito del reboot della saga, in uscita il 22 novembre 2019;
  • DOOM 64: versione remaster del gioco rilascio originariamente solo su Nintendo 64
  • Dragon Ball Xenoverse 2: picchiaduro a incontri dedicato a Goku e ai personaggi di Toriyama;
  • Embr: simulatore arcade di vigili del fuoco in prima persona;
  • F1 2020: gioco di guida simulativa sviluppato da Codemasters;
  • Farming Simulator 19 Platinum Edition: edizione definitiva del simulatore di coltivazione;
  • FIFA 21: nuovo capitolo dell’amata serie sportiva di EA;
  • Final Fantasy XV: più recente capitolo della serie di JRPG di Square Enix, è un action open world;
  • Football Manager 2020: simulatore di gestione di una squadra di calcio;
  • Get Packed – First on Stadia: simulatore di traslochi folli, è un party game coop;
  • Ghost Recon Breakpoint: seguito di Ghost Recon Wildlands di Ubisoft, è uno sparatutto in terza persona;
  • GRID: simulatore di guida sviluppato da Codemaster;
  • Gunsport – First on Stadia: un gioco 2vs2 multigiocatore a base di pallavolo e armi da fuoco;
  • GYLT: nuovo gioco di Tequila Works, creatori di RiME e The Sexy Brutale;
  • Hello Neighbor: uno stealth game nel quale dobbiamo riuscire a svelare i segreti di un vicino molto sospetto;
  • Hitman: primo capitolo della trilogia di IO Interactive, uno stealth game che premia la creatività;
  • Hitman 2: seguito diretto del primo gioco di IO Interactive che ne mantiene struttura e stile;
  • Hotline Miami 2 Wrong Number: action con visule dall’alto nel quale dobbiamo eliminare ogni nemico all’interno del livello, sapendo che un solo colpo ci può uccidere;
  • Immortal Fenyx Rising: un gioco d’azione ad ambientazione mitologica di Ubisoft;
  • Jotun L’edizione Valhalla: gioco d’azione ad ambientazione norrena;
  • Just Dance 2020: il più recente capitolo della serie di ballo di Ubisoft;
  • Just Shapes & Beats: un gioco musicale arcade, molto colorato;
  • Kine: si tratta di un puzzle game con dinamiche platform;
  • KONA: un gioco horror di sopravvivenza che ci immergerà nella neve;
  • Lara Croft e il Tempio di Osiride: avventura in visuale isometrica che unisce enigmi e combattimenti;
  • Little Nightmares: avventura platform dalle tinte cartoon horror;
  • Lost Worlds Beyond the Page – (“First on Stadia”): un’avventura narrativa con puzzle che ci lancia all’interno delle pagine del diario di una giovane ragazza;
  • Madden 21: prossimo capitolo della serie dediata al football americano di EA;
  • Marvel’s Avengers: game as a service action in cui interpretiamo i Vendicatori, sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square Enix;
  • Metro 2033 Redux: versioni rimasterizzata del primo capitolo della serie Metro;
  • Metro Last Light Redux: versione rimasterizzata del secondo capitolo della serie Metro;
  • Metro Exodus: terzo capitolo di una serie di sparatutto survival in prima persona ad ambientazione post-apocalittica;
  • Monopoly: il noto gioco da tavolo in versione digitale, sviluppato da Ubisoft;
  • Monster Boy and the Cursed Kingdom: metroidvania bidimensionale, seguito spirituale di Wonderboy;
  • Monster Energy Supercross 3: il nuovo capitolo di motocross dedicato a Monster Energy;
  • Monster Jam Steel Titans: gioco di guida dedicato ai truck monster;
  • Mortal Kombat 11: il più recente capitolo della serie di picchiaduro di Warner Bros. Interactive Entertainment;
  • MotoGP 20: gioco di guida motociclistica, dalla forte impronta realistica;
  • NBA 2K20: il capitolo 2019 della serie di basketball di 2K;
  • NBA 2K21: il capitolo 2020 della serie di basketball di 2K;
  • Octopath Traveler: gioco di ruolo di Square Enix, già disponibile su PC e Nintendo Switch;
  • One Hand Clapping: un platform nel quale possiamo plasmare il mondo di gioco con la nostra voce;
  • Orcs Must Die! 3: terzo capitolo della serie, in arrivo come esclusiva temporale di Google Stadia;
  • Panzer Dragoon Remake: dovremo guidare il nostro drago armato all’interno di una serie di livelli abbattendo tutti gli avversari;
  • PGA TOUR 2K21: gioco di golf di 2K;
  • PUBG: il battle royale di Bluehole, con tanto di cross-play con le altre piattaforme;
  • Power Ranger Battle for the Grid: picchiaduro basata sull’amata saga dei Power Ranger;
  • RAGE 2: sparatutto in prima persona sandbox ad alto tasso di esplosioni;
  • Red Dead Redemption 2: avventura western di Rockstar, prequel di Red Dead Redemption
  • Relicta: puzzle game in prima persona ambientato sulla Luna che ci chiede di manipolare gravità e magnetismo;
  • République: un gioco d’azione e stealth ambientato in un futuro distopico;
  • Resident Evil VII: survival horror in prima persona;
  • Resident Evil Village: survival horror con influenze dark fantasy;
  • Rise of the Tomb Raider Celebrazione dei 20 anni: edizione completa del secondo capitolo di Tomb Raider
  • Risk of Rain 2: versione 3D dell’amato indie roguelike Risk of Rain;
  • Rock of Ages III Make & Break: un tower defense competitivo dal taglio arcade;
  • SAMURAI SHOWDOWN: picchiaduro a incontri di SNK;
  • Serius Sam Collection: nclude tutti i contenuti di Sam HD: The First Encounter, Serious Sam HD: The Second Encounter e Serious Sam 3: BFE, oltre alle espansioni The Legend of the Beast e Jewel of the Nile;
  • Shadow of the Tomb Raider: terzo capitolo delle avventure di Lara Croft;
  • Spiritfarer: un’avventura gestinoale nella quale dobbiamo trasportare le anime dei morti verso l’adilità;
  • Spitlings- (“First of Stadia”): gioco arcade cooperativo di THQ Nordic;
  • Stacks on Stacks (on Stacks) – (“First on Stadia”): ci chiederà di costruire una torre con vari materiali in un mondo 3D, cercando al tempo stesso di difenderla da una serie di nemici;
  • Star Wars Jedi Fallen Order: l’action di Respawn Entertainment, in arrivo in autunno;
  • SteamWorld Dig: un metroidvania procedurale steampunk, nel quale si scava nel terreno alla ricerca di materiali;
  • SteamWorld Dig 2: metroidvania classico, seguito diretto del primo capitolo;
  • SteamWorld Heist: spin-off della serie, strategico a turni ambientato nello spazio;
  • SteamWorld Quest: spin-off della serie, gioco di carte strategico ad ambientazione medievale;
  • Strange Brigate: uno sparatutto cooperativo ambientato negli anni ’30 in Egitto;
  • Sundered Edizione Occulto: gioco d’azione bidimensionale in stile metroidvania;
  • SUPERHOT: action in prima persona in cui il tempo avanza solo quando ci muoviamo;
  • SUPERHOT Mind Control Delete: seguito di SUPERHOT, ne espande la formula con nuovi livelli;
  • Super Bomberman R Online: il mitico Super Bomberman torna in una nuova forma, votata al multigiocatore;
  • The Crew 2: simulatore di guida che ci permetterà di esplorare tutti gli Stati Uniti con veicoli da strada, d’acqua e volanti;
  • The Division 2: looter shooter MMO in terza persona di Ubisoft;
  • The Elder Scrolls Online: MMORPG ambientato nel mondo di TES sviluppato da Zenimax e prodotto da Bethesda;
  • The Turing Test: puzzle game in prima persona ambientato su Europa, luna di Giove, che spinge al limite la differenza tra umano e macchina;
  • Thumper: rhythm game sviluppato da ex dipendenti Harmonix;
  • Tomb Raider Definitive Edition: primo capitolo delle avventure di Lara Croft sviluppate da Crystal Dynamics;
  • Trials Rising: più recente capitolo della serie platform di Ubisoft in cui dobbiamo completare percorsi con moto da cross;
  • UNO: il famoso gioco di carte in versione videogioco sviluppato da Ubisoft.
  • Watch Dogs Legion: terzo capitolo della serie Ubisoft ambientato in una Londra futuristica;
  • Wave Break: gioco di guida arcade a tema marittimo, con motoscafi e trick;
  • West of Loathing: un’avventura bidimensionale in stile slapstick western;
  • Windbound: un’avventura esplorativa survival ambientata in un arcipelago liberamente esplorabile;
  • Windjammers 2: titolo sportivo di lancio del frisbee dal taglio arcade;
  • Wolfenstein Youngblood: sparatutto coop, seguito di Wolfenstein 2 The New Colossus;
  • WWE 2K Battlegrounds: il gioco della WWE versione arcade cartoon;
  • Zombie Army 4: sparatutto arcade di Rebellion a tema Zombie

Giochi gratis per gli abbonati Stadia Pro

I giochi aggiunti ogni mese rimangono disponibili per più mesi. Ecco i giochi gratis di Google Stadia disponibili in questo momento (aggiornamento 19/05/2021):

  • FLOOR KIDS
  • Resident Evil 7 Biohazard Gold Edition
  • YS VIII Lacrimosa of DANA
  • Trine 4 The Nightmare Prince
  • PixelJunk Raiders
  • AVICII Invector
  • Little Nightmares II
  • Crayta Premium Edition
  • PIKUNIKU
  • Journey to the Savage Planet
  • Cthulhu Saves Christmas
  • Reigns
  • PlayersUnknown’s Battlergounds Edizione Breakthrough
  • SpongeBob Squarepants Battle for Bikini Bottom Rehydrated
  • Figment
  • Submerged Hidden Depths
  • EVERSPACE
  • Star Wars Jedi Fallen Order
  • PAC-MAN Mega Tunnel Battle
  • Ary and the Secrets of Seasons
  • Human Fall Flat Stadia Edition
  • Hotline Miami 2 Wrong Number
  • République
  • Hitman The Complete First Season
  • Gunsport
  • Orcs Must Die! 3
  • SteamWorld Dig

Privacy

Il nostro account Google Stadia sarà creato a partire dal nostro account personale Google. Questo significa che dovremo usare il nostro nome reale? No. Ecco la dichiarazione di Phil Harrison in merito: “L’account che utilizzerai per Stadia è costruito a partire dal tuo account Google, ma ovviamente avrai modo di creare un’identità online distinta da quella del tuo account personale Google. Il nostro obbiettivo è di proteggere e rispettare la privacy dell’utente, in ogni singolo elemento del servizio.

Posso cambiare il mio nickname liberamente?

Dopo aver creato il proprio account, è possibile cambiare il proprio nickname in modo gratuito una singola volta. Dalla seconda volta in poi, sarà necessario pagare una cifra ancora non definita.

I nostri approfondimenti su Google Stadia

Nel corso dei mesi abbiamo realizzato (e realizzeremo) vari approfondimenti sul Google Stadia. Potete ad esempio leggere le analisi dei giochi:

Oppure il nostro primo confronto tra Google Stadia e GeForce Now, che potete leggere a questo indirizzo.