Google Stadia

Google Stadia: come funziona, prezzo, data di uscita e giochi disponibili

Aggiornamento al 28/11/19

Tramite VGN, abbiamo scoperto che Google ha assunto nuovi membri per il team di sviluppo Stadia Games and Entertainment guidato da Jade Raymond. Parliamo di tre veterano di Ubisoft, che hanno lavorato ad Assassin’s Creed. Ricordiamo che il team first party di Google Stadia si occuperà di sviluppare giochi in esclusiva, oltre a supportare i team di terze parti.

Inoltre, Google ha anche annunciato che chiunque abbia acquistato uno dei due giochi gratis di dicembre (ovvero Tomb Raider Definitive Edition e Farming Simulator 19 Platinum Edition) può richiedere un rimborso completo dei due giochi, così da usufruire della versione gratuita: si tratta di un’eccezione, poiché di norma va contro la policy di Google Stadia.

Infine, è ufficialmente disponibile il Buddy Pass per gli utenti che hanno preordinato la Founder’s Edition. Tutto quello che si deve fare è andare sull’app mobile di Google Stadia e, in alto a sinistra, premere sul simbolo della busta da lettere: una volta “aperta”, sarà possibile inviare il codice Buddy Pass tramite email o una qualsiasi altra app del vostro smartphone. Il vostro amico/a dovrà a propria volta scaricare l’app e usare il codice da voi inviato per accedere e creare il proprio account. Il giocatore con Buddy Pass sarà iscritto a Stadia Pro per tre mesi.

Aggiornamento al 27/11/19

Sono stati annunciati i nuovi giochi gratis di dicembre 2019 per gli abbonati di Google Stadia Pro (ovvero, attualmente, tutti coloro i quali hanno preordinato la Founder’s Edition o la Premier Edition). I nuovi giochi sono Farming Simulator 19 Platinum Edition e Tomb Raider Definitive Edition. Saranno resi disponibili a partire dal 1 dicembre 2019. I giochi di novembre 2019, Destiny 2 La collezione e Samurai Shodown, rimarranno disponibili: dopotutto molti giocatori non hanno ancora avuto modo di ottenere il proprio bundle preorder, quindi è giusto dare loro la possibilità di reclamare i titoli di novembre.

Inoltre, è stato annunciato un nuovo gioco per Google Stadia: Spitlings. Si tratta di un titolo arcade votato alla cooperativa locale e online. Si tratta di un gioco che sarà rilasciato in escluiva temporale sulla piattaforme di Google e poi arriverà su PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Potete vedere il trailer qui sotto.

Aggiornamento al 21/11/19

A due giorni dal lancio, non tutti i giocatori che hanno preordinato Google Stadia in versione Founder’s Edition hanno ricevuto il proprio codice di attivazione e, di conseguenza, non possono accedere al servizio. La società di Mountain View ha quindi rilasciato una comunicazione ufficiale riguardo la questione spiegando che i codici di coloro i quali hanno prenotato la Founder’s a giugno sono stati spediti (sempre che si abbia pagato, ovviamente). Ora, Google inizierà a inviare i codici di tutti coloro i quali hanno preordinato il bundle dal primo luglio in poi. Nuove informazioni a riguarda saranno condivise tramite i canali social e tramite il sub-Reddit ufficiale.

Aggiornamento al 20/11/19

È ora possibile vedere i prezzi dei giochi disponibili nel catalogo D1 di Google Stadia; ecco la lista completa con anche gli sconti:

  • A.O.T. 2 Final Battle – 69.99 €
  • Assassin’s Creed Odyssey Stadia Ultimate Edition – 99.99€ (50.00 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Assassin’s Creed Odyssey – 69.99 € (35.00 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Final Fantasy XV – 39.99€ (29.99 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Farming Simulator 19 – 39.99 €
  • Farming Simulator 19 Platinum Edition – 49.99 €
  • Football Manager 2020 – 54.99 €
  • GRID – 69.99 €
  • GRID Ultimate Edition – 89.99 €
  • Gylt – 29.99 €
  • Just Dance 2020 – 49.99 €
  • Kine – 19.99 €
  • Metro Exodus – 39.99 € (20.00 euro per gli abbonati Stadia Pro)
  • Metro Exodus Gold Edition – 64.99 € (29.25 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Mortal Kombat 11 – 59.99 € (41.99 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Mortal Kombat 11 Premium Edition – 89.99 € (62.99 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • NBA 2K20 – 49.99 € (25.00 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • NBA 2K20 Digital Deluxe – 69.99 € (41.99 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • NBA 2K20 Legend Edition – 89.99 € (53.99 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Rage 2 – 59.99 €
  • Rage 2: Deluxe Edition – 79.99 €
  • Red Dead Redemption 2 Launch Edition – 59.99 €
  • Red Dead 2 Special Edition – 74.99 €
  • Red Dead 2 Ultimate Edition – 89.99 €
  • Rise of the Tomb Raider 20 Year Celebration – 29.99 €
  • Samurai Shodown – 60.99 € (gratis per gli abbonati Stadia Pro)
  • Shadow of the Tomb Raider – 59.99 €
  • Thumper – 19.99 €
  • Tomb Raider Definitive Edition – 19.99 € (10.00 € per gli abbonati Stadia Pro)
  • Trials Rising – 24.99 €
  • Trials Rising Digital Gold Edition – 39.99 €
  • Wolfenstein Youngblood – 29.99 €

Inoltre, sono stati fatti dei test per verificare il consumo dati del servizio. Google afferma che Stadia consuma fino a 20 GB all’ora per il 4K 60 FPS. GamesBeat afferma che in modalità 1080p e 60 FPS richiede 119 MB al minuto, ovvero circa 7 GB all’ora. Per quanto riguarda il gioco tramite mobile (test effettuato con un Pixel 3a, a una risoluzione di circa 1080p), Digital Trends afferma che il consumo dati raggiunge i 10.2 GB all’ora. Sono risultati superiori alle aspettative.

Aggiornamento al 19/11/19

Google Stadia è disponibile da oggi, martedì 19 novembre 2019. La stampa internazionale ha quindi rilasciato le prime recensioni del servizio, analizzandone le prestazioni, l’offerta videoludica e la filosofia che ne sta alla base. Nel complesso, il responso è molto simile tra le varie testate estere: la qualità dello streaming e dei giochi è considerata valida, tranne in alcuni casi, anche se in realtà molti giochi non raggiungono i 4K 60 FPS sperati. Purtroppo mancano ancora molte funzionalità, come l’accesso agli Obbiettivi/Trofei. Anche il catalogo iniziale è comunque limitato. Nel complesso, l’opinione è che il lancio sia avvenuto forse troppo presto: la tecnologia è interessante, ma dovremo vedere in che modo si evolverà nel corso dei prossimi mesi. Una risposta definitiva, probabilmente, potremo averla solo quando Google aprirà il servizio a tutti i giocatori e non solo a chi ha preordinato la Founder’s Edition o la Premier Edition. Il lancio di Google Stadia non ha quindi colpito come forse molti speravano.

Aggiornamento al 18/11/19

È stata confermata la nuova lista di giochi disponibili al D1 per Google Stadia, oltre a quelli già confermati l’11 novembre (trovate l’aggiornamento qui sotto), se ne sono aggiunti altri dieci portando il conteggio totale a 22. Ecco a voi la lista completa dei giochi disponibili al D1, ovvero il 19 novembre 2019:

  • Assassin’s Creed Odyssey (Ubisoft)
  • Destiny 2: The Collection (Disponibile in Stadia Pro)
  • GYLT (TequilaWorks)
  • Just Dance 2020 (Ubisoft)
  • Kine (Gwen Frey)
  • Mortal Kombat 11 (Warner Bros. Interactive Entertainment)
  • Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
  • Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration (Square Enix)
  • Samurai Shodown (SNK)
  • Shadow of the Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)
  • Thumper (Drool)
  • Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)
  • Attack on Titan: Final Battle 2 (Koei Tecmo)
  • Farming Simulator 2019 (Focus Home Interactive)
  • Final Fantasy XV (Square Enix)
  • Football Manager 2020 (SEGA)
  • Grid 2019 (Codemasters)
  • Metro Exodus (Deep Silver)
  • NBA 2K20 (2K Games)
  • Rage 2 (Bethesda Softworks)
  • Samurai Shodown (Disponibile in Stadia Pro)
  • Trial Rising (Ubisoft)
  • Wolfenstein: Youngblood (Bethesda Softwork)

Come è possibile vedere, i giochi gratis saranno due: Destiny 2 La collezione (già annunciato da tempo) e Samurai Shodown, nuova aggiunta.

Inoltre, è stata confermata una lista parziale delle periferiche di input compatibili con i vari schermi di Google Stadia:

  • Mouse e Tastiera: Solo su PC, sia USB che Bluetooth
  • Dualshock 4 (PlayStation 4): sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox One Standard: sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox One Elite: solo USB, sia PC che mobile
  • Xbox Adaptive Controller: sia USB che Bluetooth, sia PC che mobile
  • Controller Xbox 360: solo USB, sia PC che mobile
  • Controller Pro di Switch: sia USB che Bluetooth, solo PC

Sottolineiamo che per giocare direttamente su TV, oltre ad aver bisogno del Chromecast Ultra incluso del bundle (modelli già in commercio mancano dell’update necessario che arriverà “presto”), serve obbligatoriamente lo Stadia Controller: non è possibile usare altri controller o periferiche.

Inoltre, per giocare su Windows, MacOS, Linux e ChromeOS potrebbe essere necessario scaricare driver aggiuntivi per usare i controller sopra riportati: Google Stadia non si occupa di fare tali download. Il pulsante “Home” dell’Xbox Adaptive Controller non è supportato su Android, Linux e ChromeOS. Mentre sul controller di Xbox One il tasto “Home” non è supportato perché potrebbe aprire la Windows Game Bar quando premuto.

Viene infine specificato che quelli indicati non sono tutti i controller e le periferiche di input compatibili, quindi è possibile che altri controller funzionino con Stadia, a seconda della compatibilità con Chrome e Android. In pratica, se avete dei controller non elencati dovrete provare voi stessi per assicurarvi che funzionino o meno.

Inoltre, è stato confermato che Google Stadia in versione PC non supporterà il 4K fino al 2020. L’unico modo per raggiungere la qualità massima fino ad allora sarà utilizzare il Chromecast Ultra direttamente su TV.

Infine, per poter acquistare giochi è obbligatorio utilizzare il proprio smartphone tramite l’app di Stadia ufficiale (sia per iOS e Android): l’app è necessaria anche per la prima configurazione del sistema. Pare che per ora non ci sia uno store direttamente nel servizio. Ricordiamo che l’app non serve per giocare: in mobile (per ora solo Pixel 2, 3, 3a, 4 sia normale che XL) e su PC si usa Chrome.

Aggiornamento al 11/11/19

Tramite le pagine di 9to5Google abbiamo potuto scoprire una fotografia della presunta interfaccia di Google Stadia. Purtroppo l’immagine mostra solo un angolo dello schermo, quindi non è possibile dire molto a riguardo. La parte importante è che è possibile vedere un gioco mai annunciato: Worm Game. Non ci sono dettagli a riguardo, ma l’immagine reca il logo “PRO”: è possibile che sia un titolo esclusivo per gli abbonati. Considerando l’aspetto dell’icona, potrebbe essere un gioco per bambini oppure una sorta di demo tecnica che serve solo per testare la propria connessione e sapere a che qualità si riesce a usare Google Stadia.

Inoltre è stata condivisa lista completa dei titoli disponibili fin dal D1:

  • Assassin’s Creed Odyssey (Ubisoft)
  • Destiny 2: The Collection (Bungie)
  • GYLT (TequilaWorks)
  • Just Dance 2020 (Ubisoft)
  • Kine (Gwen Frey)
  • Mortal Kombat 11 (Warner Bros. Interactive Entertainment)
  • Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
  • Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration (Square Enix)
  • Samurai Shodown (SNK)
  • Shadow of the Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)
  • Thumper (Drool)
  • Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)

Insieme ai giochi in arrivo nel corso del 2019:

  • Attack on Titan 2: Final Battle (Koei Tecmo)
  • Borderlands 3 (2K Games)
  • Darksiders Genesis (THQ Nordic)
  • Dragon Ball Xenoverse 2 (Bandai Namco)
  • Farming Simulator 19 (Focus Home Interactive)
  • Final Fantasy XV (Square Enix)
  • Football Manager 2020 (Sega)
  • Ghost Recon: Breakpoint (Ubisoft)
  • GRID (Codemasters)
  • Metro Exodus (Deep Silver)
  • NBA 2K20 (2K Games)
  • Rage 2 (Bethesda Softworks)
  • Trials Rising (Ubisoft)
  • Wolfenstein: Youngblood (Bethesda Softworks)

Aggiornamento al 08/11/19

Google ha finalmente reso disponibile l’app mobile per Android di Google Stadia. Attualmente l’app non è utilizzabile poiché per eseguire l’accesso è necessario del codice di invito che ci sarà recapitato tramite l’indirizzo e-mail che abbiamo utilizzato per prenotare la nostra Founder’s Edition o Premier Edition. Come già spiegato, l’app non servirà per giocare (si utilizza Chrome per quello), ma sarà utilizzabile per visualizzare la propria lista amici, modificare il proprio abbonamento e verificare il contenuto della propria libreria. Potete eseguire il download dell’app a questo indirizzo.

Aggiornamento al 23/10/19

Google Stadia sarà disponibile dal 19 novembre, come sappiamo, ma questo a quanto pare non garantisce di avere accesso al servizio in tale giorno. Infatti, il colosso di Mountain View ha confermato ai microfoni di The Verge che i bundle Founder’s Edition e Premier Edition saranno spediti nell’ordine di ricezione del preordine. Gli ultimi potrebbero anche dover attendere due settimane prima di ricevere il proprio pacchetto. Ovviamente, come era già stato detto, la Premier Edition arriverà dopo la spedizione di tutte le Founder’s Edition, visto che queste ultime hanno tra i bonus la possibilità di accedere in esclusiva per scegliere il proprio nickname unico, in anticipo su tutti gli altri.

Aggiornamento al 17/10/19

Il colosso di Mountain View ha finalmente svelato la data di uscita di Google Stadia: il servizio di game streaming sarà disponibile a partire dal 19 novembre 2019 per tutti coloro i quali hanno prenotato la Founder’s Edition. Attualmente tale bundle non è più prenotabile ma è possibile prenotare la Premier Edition. Inoltre, Google ha confermato che anche i Google Pixel 2 e Google Pixel 4 (versioni XL comprese) saranno compatibili con Google Stadia, oltre ai già annunciati modelli Pixel 3, Pixel 3a, Pixel 3 XL e Pixel 3a XL. Tramite un nuovo video è anche stata mostrata brevemente l’interfaccia del servizio, la quale propone due sezioni: una dedicata alla store (dove acquistare giochi) e una dedicata alla nostra raccolta (giochi acquistati o ottenuti tramite abbonamento Stadia Pro). Ovviamente è possibile che l’interfaccia mostrata non sia definitiva, ma si tratta della prima volta in cui viene svelata. Infine, è stato affermato che il Controller Stadia non potrà connettersi wireless ai PC e ai device mobile: potrà farlo solo tramite cavo USB-C. Inoltre, il controller al lancio supporterà solo le cuffie tramite cavo (jack da 3.5 mm). Le cuffie Bluetooth possono però essere utilizzate su mobile e PC, collegandole direttamente al device utilizzato.

Google Stadia: come funziona, prezzo, data di uscita e giochi disponibili

Google Stadia è il nuovo servizio di game streaming del colosso di Mountain View che permette di giocare a tutta una serie di videogame senza dover comprare una console o un PC da gaming. I giochi vengono eseguiti dai server di Google che invierà tramite streaming i dati al dispositivo da noi utilizzato. È possibile giocare con Google Stadia tramite varie piattaforme utilizzando Chrome. Il requisito fondamentale è la velocità di connessione: migliore è, maggiore sarà la qualità visiva dei giochi che utilizzeremo.

Quando sarà disponibile Google Stadia?

Il servizio Google Stadia sarà disponibile martedì 19 novembre 2019, ma si dovrà attendere di ricevere il pacchetto contente l’hardware: le spedizio sono in ordine di preordine. Secondo quanto dichiarato, gli ultimi potrebbe attendere fino a due settimane prima di ricevere il proprio pacchetto.

Google Stadia è disponibile nei seguenti Paesi:

  • Stati Uniti (Non disponibile alle Hawaii o Guam)
  • Canada
  • Regno Unito
  • Francia
  • Italia
  • Germania
  • Spagna
  • Svezia
  • Danimarca
  • Norvegia
  • Finlandia
  • Belgio
  • Irlanda
  • Paesi Bassi

Se compro Google Stadia in un Paese supportato e poi mi trasferisco, posso continuare a giocare?

Se acquisti Google Stadia in un Paese supportato e poi ti trasferisci in un altro Paese supportato, potrai continuare a giocare senza alcun problema. Se acquisti Google Stadia in un Paese supportato e poi ti trasferisci in un Paese non supportato, non potrai continuare a usufruire del servizio.

Su quali piattaforme potremo utilizzare Stadia?

Per giocare a Google Stadia è necessario possedere almeno uno dei seguenti hardware:

  • Televisore + Google Chromecast Ultra + Stadia Controller;
  • Computer desktop/Laptop: mouse + tastiera, oppure qualsiasi controller compatibile;
  • Tablet con Chrome OS + qualsiasi controller compatibile;
  • Smartphone Google Pixel 2, Pizel 2 XL, Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 4 oppure Pixel 4 XL + qualsiasi controller compatibile.

Queste sono le piattaforme che saranno supportate al D1. Nel corso del tempo la società vuole rendere disponibile Google Stadia su un maggior numero di hardware, potenzialmente qualsiasi dispositivo che supporti l’ultima versione di Google Chrome.

Come funziona Google Stadia su smartphone e tablet?

È importante sapere che la versione mobile di Google Stadia (quindi sia quella tablet che quella smartphone) non supporterà i controlli via touchscreen. È assolutamente obbligatorio utilizzare un controller compatibile con il proprio device. Sia iOS e Android riceveranno inoltre un’app dedicata alla gestione del proprio account Google Stadia: la si potrà utilizzare per visualizzare la propria lista amici, modificare il proprio abbonamento e verificare il contenuto della propria libreria. Quest’app non servirà per giocare.

Posso giocare su più dispositivi con lo stesso account?

Sì, con il vostro account Google Stadia potrete giocare su ogni dispositivo compatibile a vostra disposizione. È possibile passare da uno all’altro senza alcuna limitazione, ma nello stesso momento è possibile avere attiva una sola sessione: questo significa che non potete giocare su PC e in contemporanea giocare su tablet.

Che connessione serve per giocare con Google Stadia?

Come abbiamo detto, Google Stadia ci permette di giocare tramite streaming, senza dover possedere un hardware abbastanza potente da riprodurre il videogame che vogliamo giocare. La qualità visiva del gioco, però, dipende dalla connessione di cui disponiamo. Ecco quali sono i requisiti di connessione necessari per giocare a Google Stadia.

  • 10 Mbps:
    Risoluzione massima: 720p
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Stereo
  • 20 Mbps:
    Risoluzione massima: 1080p, HDR (High Dinamic Range)
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Surround 5,1
  • 35 Mbps:
    Risoluzione massima: 4K Ultra HD, HDR (High Dinamic Range)
    Frame rate massimo: 60 FPS
    Qualità audio massima: Surround 5,1

Come faccio a sapere se la mia connessione è sufficiente per giocare con Stadia?

Se non siete molto pratici di velocità di connessione e tutto quello che vi gravita attorno, Google ha messo a disposizione un test che vi indicherà a quale qualità potrete giocare. Trovate il test a questo indirizzo: tutto quello che dovete fare è premere sul pulsante azzurro “Controlla Ora” che si trova nella parte bassa della pagina. Come viene indicato, il risultato del test dipende anche dalla stabilità della vostra connessione Wi-Fi o Ethernet (fate il test con la vostra rete domestica). Inoltre, dovete prima di tutto interrompere servizi di streaming video (come YouTube) o download di qualsiasi tipo per non viziare il risultato del test.

Potrò giocare a Google Stadia in piena mobilità?

No, non sarà possibile giocare in piena mobilità. Il servizio non supporterà le reti 4G. Secondo quanto dichiarato dalla compagnia, in futuro potrebbe arrivare il supporto alle reti 5G, ma sarà valido in ogni caso solo per quelle domestiche.

La mia connessione è instabile: cosa succede se mi disconnetto per sbaglio?

Nel caso nel quale la vostra connessione si interrompa mentre state giocando, Google Stadia salverà la sessione in corso per alcuni minuti. In questo modo, se il disservizio della rete sarà breve, sarà possibile rientrare nella partita senza perdere alcun dato. Se invece non si rientra in partita in tempo, si perderanno tutti i dati non salvati.

La mia velocità connessione è variabile: cosa succede al gioco?

Se la tua connessione non è perfettamente stabile e ci sono dei cali di velocità, il gioco si adatterà in automatico diminuendo la risoluzione, alzandola nuovamente quando la velocità lo permetterà.

Specifiche tecniche

I giochi, come è stato detto, vengono riprodotti dai server di Google. Quali sono le specifiche tecniche alla base di tale tecnologia? Ecco i dettagli:

  • CPU x86 personalizzata a 2,7 GHz con hyper-threaded, AVX2 SIMD e 9,5 MB di cache L2+L3
  • 16GB di RAM con prestazioni fino a 484 GB/s
  • GPU AMD personalizzata, con memoria HBM2 e 56 Compute Unit capaci di offrire una potenza di calcolo di 10,7 teraflops (PS4 Pro arriva a 4.2, mentre Xbox One X arriva a 6)
  • Archiviazione su SSD cloud
  • Il servizio gira su Linux e API Vulkan

Come potete vedere, non viene indicato in modo preciso se la CPU sia Intel o AMD. Il fatto che si parli di “hyper-threaded” fa però pensare che si tratti di una tecnologia Intel, visto che AMD utilizza la nomenclatura SMT (Simultaneous Multi-Threading).

Come funziona l’interfaccia utente di Google Stadia?

L’interfaccia utente non è stata realmente svelata in modo completo, ma è possibile scorgere qualche dettaglio in un video condiviso da Google in data 15 ottobre 2019. L’interfaccia presenta due sezioni nella parte bassa: Store e Giochi. Non vengono mostrate nel dettaglio, ma chiaramente danno accesso, rispettivamente, al negozio digitale e alla nostra libreria, composta dai giochi acquistati o ottenuti gratuitamente come parte dell’abbonamento Stadia Pro (maggiori informazioni sotto).

Prezzo e tipologia di abbonamenti, bundle e giochi

Per poter accedere al servizio è necessario sottoscrivere un abbonamento tra due disponibili. Vediamo quali sono, cosa offrono, quando saranno disponibili e i relativi costi.

Abbonamento Stadia Pro

L’abbonamento Stadia Pro sarà disponibile fin dal D1, ma unicamente per chi acquista una Founder’s Edition o riceve un Buddy Pass (ulteriori dettagli poco sotto). Si tratta di un abbonamento mensile. Ecco tutti i dettagli:

  • Costo: 9,99 euro al mese
  • Risoluzione massima: 4K Ultra HD
  • Frame rate massimo: 60 FPS
  • Audio massimo: 5,1 surround

Stadia Pro dà inoltre accesso a una raccolta di giochi gratuiti in continua espansione. Il primo gioco disponibile in formato gratuito sarà “Destiny 2: La Collezione”. Chi possiede questo abbonamento può acquistare in qualsiasi momento giochi disponibili su Google Stadia con accesso a una serie di sconti esclusivi.

Con Stadia Pro posso giocare con tutti i giochi della piattaforma senza costi aggiuntivi?

No, con l’abbonamento Stadia Pro si ha accesso a un catalogo limitato e definito da Google: ogni mese viene regalato un gioco. I giochi che vengono rilasciati su Google Stadia non sono tutti disponibili all’interno di Stadia Pro. L’abbonamento Stadia Pro permette di giocarli alla qualità massima.

Abbonamento Stadia Base

L’abbonamento Stadia Base non sarà disponibile al D1 ma verrà introdotto il prossimo anno in una data ancora non definita. Ecco i dettagli:

  • Costo: Gratis
  • Risoluzione massima: 1080p
  • Frame rate massimo: 60 FPS
  • Audio massimo: stereo

Con l’abbonamento Stadia Base non sarà possibile accedere al catalogo di giochi gratuiti. L’unico modo per giocare sarà acquistare i singoli giochi, ma non si avrà accesso agli sconti esclusivi.

Se ho comprato un gioco e poi disdico l’abbonamento a Stadia Pro, cosa succede?

Nel caso nel quale, mentre sei abbonato a Stadia Pro, decidi di acquistare un gioco, questo rimarrà per sempre disponibile. Potrai giocare tranquillamente anche se deciderai di passare all’abbonamento Stadia Base. È importante notare, però, che se passerai a Stadia Base il gioco non sarà più riprodotto alla qualità massima, ma sarà riprodotto non oltre i 1080p con audio stereo, come indicato qui sopra.

Se ho ricevuto dei giochi gratis con Stadia Pro e disdico l’abbonamento, posso giocare ancora?

I giochi gratis ottenuti con Stadia Pro sono disponibili unicamente se si è abbonati. Se si disdice l’abbonamento si perde accesso a tali giochi. Se, ad esempio, dopo vari mesi ci si ri-abbona a Stadia Pro, si ha nuovamente accesso ai giochi precedentemente ottenuti. Se mentre non si è abbonati vengono regalati nuovi giochi e non li si può reclamare perché non si è abbonati a Stadia Pro, si perde l’accesso a tali giochi. Non è possibile avere accesso in modo retroattivo a tali giochi gratuiti. Questo funzionamento è lo stesso di PS Plus e Xbox Live Gold.

Se interrompo il mio abbonamento Stadia Pro, cosa succede ai miei dati di salvataggio?

I dati di salvataggio dei giochi ottenuti tramite Stadia Pro sono sempre disponibili. Se si disdice l’abbonamento e poi ci si abbona nuovamente, è possibile continuare a giocare con i propri dati di salvataggio. Se si ha ottenuto un gioco gratis con Stadia Pro, e si decide di disdire l’abbonamento, si perde accesso al gioco, ma acquistando tale gioco si può continuare a giocare con i propri dati di salvataggio, senza alcuna perdita.

Se compro un gioco e poi viene eliminato da Google Stadia, cosa succede?

Se un gioco viene eliminato dal catalogo, chiunque l’abbia precedentemente acquistato può continuare a giocare senza alcun problema.

Quanto costano i singoli giochi su Google Stadia?

Attualmente non è stato indicato il costo dei singoli giochi acquistabili sul servizio, ma secondo quanto dichiarato dobbiamo aspettarci un prezzo simile a quello console e PC.

Google Stadia Founder’s Edition

Google proponeva un bundle chiamato Founder’s Edition al costo di 129,99 euro (IVA inclusa). Attualmente non è più disponibile per il preorder. Vediamo precisamente cosa conteneva:

  • 3 mesi di abbonamento Stadia Pro
  • Buddy Pass: 3 mesi di abbonamento Stadia Pro da regalare a un amico
  • Stadia Controller in colorazione speciale “Night Blue”
  • Cavo da USB-C a USB-A
  • Alimentatore per controller Stadia
  • Google Chromecast Ultra (colore: nero)
  • Alimentatore con cavo integrato per Chromecast Ultra
  • Possibilità di scegliere in anteprima il proprio gamertag per Stadia
  • Badge esclusivo per i Founder

La Founder’s Edition è obbligatoria per giocare dal primo giorno?

L’unico modo per giocare dal primo giorno è acquistando il bundle Founder’s Edition oppure ottenendo un Buddy Pass da una persona che ha acquistato il bundle. Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento Stadia Pro successivamente, a partire da una data ancora non definita. Dopo un breve periodo di esclusività per i Founder, anche chi ha preordinato la Premier Edition (più informazioni sotto) potrà giocare con Google Stadia.

Dove posso preordinare la Founder’s Edition? Come funziona?

Dal 18/09/2019 non è più possibile preordinare il bundle Founder’s Edition sullo store di Google. Come spiegato poco sotto, la Founder’s Edition è sold-out in Europa ma è disponibile la Premier Edition. I passaggi per il preordine del nuovo bundle rimangono però invariati. Eccoli qui sotto.

La spedizione è gratuita. Per preordinare è necessario premere il pulsante azzurro “Preordina” che si trova in alto a destra e poi eseguire i seguenti passaggi:

  • Confermare il preordine premendo il pulsante “Preordina” al centro dello schermo.
  • Nella successiva schermata, è possibile aggiungere al proprio preordine un secondo controller Stadia (uno è già incluso all’interno del bundle). Il secondo controller è disponibile in tre colorazioni (Clearly White, Just Black, Wasabi).
  • Poi bisogna premere il pulsante blu al centro “Vai al carrello”.
  • Infine premere “Paga”, a destra: il pagamento avverrà unicamente al momento della spedizione, a novembre. È necessario immettere un indirizzo di consegna e un metodo di pagamento.

I metodi di pagamento accettati sono i seguenti:

  • American Express
  • MasterCard
  • Visa
  • PayPal
  • Saldo di Google Pay

Cosa ricevo con il preorder?

Google spedirà all’indirizzo di consegna lo Stadia Controller e il Chromecast Ultra, con tutti i relativi accessori (cavi, alimentatori etc.). Il codice per accedere ai 3 mesi di Stadia Pro (sia Founder’s Edition che Premier Edition) e il Buddy Pass (solo per chi ha prenotato la Founder’s Edition) verranno inviati per email all’indirizzo associato all’account con il quale hai eseguito il preordine. Il tuo account Google Stadia potrà essere creato usando quel codice, associandolo a qualsiasi indirizzo email tu preferisca.

Google Stadia Premier Edition

In data 18/09/2019, Google ha annunciato che la Founder’s Edition è sold out in Europa. È stato quindi reso disponibile un nuovo bundle chiamato “Premier Edition”. Vediamo i contenuti esatti:

  • 3 mesi di abbonamento Stadia Pro
  • Stadia Controller in colorazione standard “Clearly White”
  • Cavo da USB-C a USB-A
  • Alimentatore per controller Stadia
  • Google Chromecast Ultra (colore: nero)
  • Alimentatore con cavo integrato per Chromecast Ultra

Cosa manca nella versione Premier rispetto a quella Founder?

La versione Premier non include:

  • Il Buddy Pass
  • La possibilità di scegliere in anteprima il proprio gamertag
  • Il badge esclusivo

Inoltre, il controller Stadia è in colorazione Clearly White, invece che in colorazione Night Blue.

La Premier Edition sarà disponibile in contemporanea alla Founder’s Edition?

No, la Premier Edition verrà spedita poco dopo la Founder’s Edition. Non è chiaro quanto dopo. Questo è dovuto anche al fatto che i Fondatori devono avere la possibilità di accedere al servizio e definire il proprio gamertag per primi, in quanto è uno dei vantaggi di tale bundle.

Quanto costa la Premier Editon?

La Premier Edition costa sempre 129.99 €, esattamente come la Founder’s Edition.

Stadia Controller

Come indicato sopra, all’interno della Founder’s Edition e della Premier Edition è presente uno Stadia Controller, obbligatorio nel caso si voglia giocare tramite Google Chromecast Ultra sul proprio TV. Vediamo, per iniziare, i dettagli tecnici del prodotto:

  • Prezzo di listino: 69,99€
  • Dimensioni: 163 x 105 x 65 mm (dimensioni molto simili a quelle del Dualshock 4 e del controller Xbox One)
  • Peso: 268 g
  • Connessione Wi-Fi: Connettività dual-band (2,4/5 GHz) IEEE 802.11
  • Bluetooth: Bluetooth Low Energy 4.2 (BLE)
  • Jack per cuffie da 3,5 mm (per cuffie con o senza microfono)
  • USB: Porta USB-C per ricaricare, giocare collegando un cavo e utilizzare accessori come cuffie USB-C
  • Batteria: Batteria interna ricaricabile agli ioni di litio
  • Colore: Night Blue (versione esclusiva inclusa nella Founder’s Edition), Clearly White (versione inclusa nella Premier Edition oppure preordinabile singolarmente), Just Black, Wasabi (versioni preordinabili separatamente)

Il controller propone inoltre due pulsanti particolari:

  • Pulsante Assistente Google: permette di attivare il microfono e utilizzare le funzioni di Assistente Google.
  • Pulsante Capture: permette di acquisire immagini e video.

Il Controller Stadia comunica direttamente con il server tramite Wi-Fi (solo in caso si giochi con Chromecast, altrimenti va connesso tramite USB-C). Per configurarlo è necessario un dispositivo mobile con i seguenti requisiti OS:

  • Android: versione 6,0, Marshmallow o successive
  • iOS: versione 11 o successive

Con quali dispositivi è compatibile il Controller Stadia?

Il Controller Stadia è utilizzabile per giocare tramite Google Stadia su ogni piattaforma supportata dal servizio. Con il Chromecast Ultra è obbligatorio utilizzare lo Stadia Controller, mentre su computer e mobile è anche possibile usare qualsiasi controller compatibile con il device.

Quindi non sono obbligato a usare il Controller Stadia?

No, su computer desktop, laptop, tablet Chrome OS e smartphone Google Pixel 3/3A è possibile utilizzare qualsiasi altro controller o sistema di input compatibile.

Come connetto il Controller Stadia a smartphone, tablet e PC?

È possibile connettere il Controller Stadia a smartphone, tablet e PC unicamente tramite cavo USB-C. Non è possibile connettere il controller a tali device tramite connessione wireless. Per impostare il controller è necessario utilizzare l’app mobile dedicata.

In che modo connetto le cuffie allo Stadia Controller?

Al lancio, il controller non supporterà le cuffie Bluetooth. Si potrà connettere le cuffie unicamente tramite cavo al jack da 3.5 mm. Se si gioca su PC e mobile, invece, si può connettere direttamente le cuffie Bluetooth al device utilizzato.

Il Controller Stadia è compatibile con altri giochi, esterni a Google Stadia?

Collegandolo tramite cavo USB, il controller Stadia agisce come un qualsiasi controller USB HID standard e può funzionare su altre piattaforme, a seconda del gioco e della configurazione. Ovviamente il controller Stadia è ottimizzato per Google Stadia.

Quanti Controller possono essere usati in contemporanea?

Per quanto riguarda il gioco in locale, è possibile connettere contemporaneamente un massimo di quattro controller.

Posso giocare a Stadia con Daydream o altri visori VR?

Attualmente non ci sono notizie in merito al supporto della Realtà Virtuale.

Google Chromecast Ultra

Nel caso nel quale decidessimo di giocare sul nostro TV, dovremo obbligatoriamente utilizzare un Google Chromecast Ultra, incluso all’interno della Founder’s Edition. Vediamone i dettagli tecnici:

  • Prezzo di listino: 79,00€
  • Dimensioni: 58,2 x 13,7 x 58,2 mm
  • Cavo di alimentazione: 2 m
  • Peso: 47 g (dispositivo), 101 g (adattatore)
  • Colore: Nero
  • Risoluzione massima: 4K Ultra HD, HDR (High Dinamic Range)
  • Connessione wireless: Wi-Fi 802.11ac (2,4 GHz/5 GHz) 1 x 2 MISO
  • Connessione tramite Ethernet: Porta Ethernet presente sull’alimentatore
  • Altre porte e connettori: Cavo HDMI per collegarlo direttamente alla TV, Micro USB per ricarica e trasferimento dati
  • Include il cavo di alimentazione e l’alimentatore con porta Ethernet

Per poter utilizzare il Google Chromecast Ultra è necessario utilizzare un dispositivo mobile o un computer. Ecco i requisiti in termini di sistema operativo per i vari device:

  • Android: versione 4,2 o successive
  • iOS: versione 9,2 o successive
  • macOS X: versione 10,9 o successive
  • Windows: Windows 7 o successivi

I giochi di Google Stadia

Arrivati a questo punto abbiamo capito come giocare con Google Stadia. La domanda quindi è: quali sono i giochi disponibili? Vediamo insieme la lista completa dei giochi confermati fino a questo momento:

  • Assassin’s Creed Odyssey: il più recente capitolo della serie di Ubisoft, è un’avventura d’azione open world con elementi da gioco di ruolo;
  • Attack on Titan 2 Final Battle: tie-in dell’apprezzata serie anime “Attacco dei giganti”, è un action in terza persona diviso i missioni;
  • Baldur’s Gate 3: nuovo capitolo della storica serie che ha segnato il genere dei GDR, in sviluppo prezzo Larian Studios;
  • Borderlands 3: quarto capitolo della serie di looter shooter di Gearbox Software;
  • Cyberpunk 2077: gioco di ruolo sci-fi realizzato a partire dal gioco da tavolo Cyberpunk 2020, sviluppato dai creatori di The Witcher 3;
  • Darksiders Genesis: hack ‘n’ slash con visuale isometrica che ci permetterà di controllare Guerra e Conflitto;
  • Destiny 2: nella versione “La collezione” è il gioco gratuito di Novembre 2019 per abbonati Stadia Pro;
  • Destroy All Humans!: remake dello sparatutto in terza persona del 2005 per PS2 e Xbox;
  • DOOM: reboot della saga, sparatutto in prima persona ad alto tasso di adrenalina;
  • DOOM Eternal: seguito del reboot della saga, in uscita il 22 novembre 2019;
  • Dragon Ball Xenoverse 2: picchiaduro a incontri dedicato a Goku e ai personaggi di Toriyama;
  • Farming Simulator 19 Platinum Edition: edizione definitiva del simulatore di coltivazione;
  • Final Fantasy XV: più recente capitolo della serie di JRPG di Square Enix, è un action open world;
  • Football Manager 2020: simulatore di gestione di una squadra di calcio;
  • Get Packed: simulatore di traslochi folli, è un party game coop;
  • Ghost Recon Breakpoint: seguito di Ghost Recon Wildlands di Ubisoft, è uno sparatutto in terza persona;
  • Gods & Monsters: un gioco d’azione ad ambientazione mitologica di Ubisoft;
  • GRID: simulatore di guida sviluppato da Codemaster;
  • GYLT: nuovo gioco di Tequila Works, creatori di RiME e The Sexy Brutale;
  • Just Dance 2020: il più recente capitolo della serie di ballo di Ubisoft;
  • Kine: si tratta di un puzzle game con dinamiche platform;
  • Marvel’s Avengers: game as a service action in cui interpretiamo i Vendicatori, sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square Enix;
  • Metro Exodus: terzo capitolo di una serie di sparatutto survival in prima persona ad ambientazione post-apocalittica;
  • Monster Energy Supercross 3: il nuovo capitolo di motocross dedicato a Monster Energy;
  • Mortal Kombat 11: il più recente capitolo della serie di picchiaduro di Warner Bros. Interactive Entertainment;
  • NBA 2K20: il più recente capitolo della serie di basketball di 2K;
  • Orcs Must Die! 3: terzo capitolo della serie, in arrivo come esclusiva temporale di Google Stadia;
  • RAGE 2: sparatutto in prima persona sandbox ad alto tasso di esplosioni;
  • Red Dead Redemption 2: avventura western di Rockstar, prequel di Red Dead Redemption
  • SAMURAI SHOWDOWN: picchiaduro a incontri di SNK;
  • Spitlings: gioco arcade cooperativo di THQ Nordic;
  • SUPERHOT: action in prima persona in cui il tempo avanza solo quando ci muoviamo;
  • The Crew 2: simulatore di guida che ci permetterà di esplorare tutti gli Stati Uniti con veicoli da strada, d’acqua e volanti;
  • The Division 2: looter shooter MMO in terza persona di Ubisoft;
  • The Elder Scrolls Online: MMORPG ambientato nel mondo di TES sviluppato da Zenimax e prodotto da Bethesda;
  • Thumper: rhythm game sviluppato da ex dipendenti Harmonix;
  • Tomb Raider Trilogy: tutti e tre i capitoli pubblicati delle avventure di Lara Croft sviluppati da Crystal Dynamics;
  • Trials Rising: più recente capitolo della serie platform di Ubisoft in cui dobbiamo completare percorsi con moto da cross;
  • Watch Dogs Legion: terzo capitolo della serie Ubisoft ambientato in una Londra futuristica;
  • Windjammers 2: titolo sportivo di lancio del frisbee dal taglio arcade;
  • Wolfenstein Youngblood: sparatutto coop, seguito di Wolfenstein 2 The New Colossus.

Lista completa dei titoli disponibili fin dal D1:

  • Assassin’s Creed Odyssey (Ubisoft)
  • Destiny 2: The Collection (Disponibile in Stadia Pro)
  • GYLT (TequilaWorks)
  • Just Dance 2020 (Ubisoft)
  • Kine (Gwen Frey)
  • Mortal Kombat 11 (Warner Bros. Interactive Entertainment)
  • Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
  • Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration (Square Enix)
  • Samurai Shodown (SNK)
  • Shadow of the Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)
  • Thumper (Drool)
  • Tomb Raider: Definitive Edition (Square Enix)
  • Attack on Titan: Final Battle 2 (Koei Tecmo)
  • Farming Simulator 2019 (Focus Home Interactive)
  • Final Fantasy XV (Square Enix)
  • Football Manager 2020 (SEGA)
  • Grid 2019 (Codemasters)
  • Metro Exodus (Deep Silver)
  • NBA 2K20 (2K Games)
  • Rage 2 (Bethesda Softworks)
  • Samurai Shodown (Disponibile in Stadia Pro)
  • Trial Rising (Ubisoft)
  • Wolfenstein: Youngblood (Bethesda Softwork)

Giochi in arrivo nel corso del 2019:

  • Borderlands 3 (2K Games)
  • Darksiders Genesis (THQ Nordic) – 5 dicembre 2019 su PC e Stadia
  • Dragon Ball Xenoverse 2 (Bandai Namco)
  • Ghost Recon: Breakpoint (Ubisoft)

Giochi gratis per gli abbonati Stadia Pro, mese per mese:

  • Novembre 2019 (disponibili anche durante dicembre 2019): Destiny 2 La collezione, Samurai Shodown
  • Dicembre 2019: Farming Simulator 19 Platinum Edition, Tomb Raider Definitive Edition
  • Gennaio 2019: ancora da annunciare

Google Stadia avrà giochi in esclusiva?

Sì, Google Stadia avrà giochi sviluppati in esclusiva. Il colosso di Mountain View ha creato un proprio studio, Stadia Games and Entertainment guidato da Jade Raymond, veterana dell’industria che ha lavorato per Ubisoft e EA, dove ha fondato il team EA Motive. Stadia Games and Entertainment si occuperà di sviluppare giochi, ma anche di supportare team di terze parti nella creazione di videogame per Google Stadia.

I giochi di Google Stadia avranno funzioni uniche?

Sì, Google ha presentato una serie di funzioni uniche dedicate alla propria piattaforma. Ecco i dettagli:

  • Crowd Play: consente agli spettatori di un live streaming di partecipare al gioco direttamente con il creator dello stream.
  • State Share: permette di condividere con altri utenti le esatte condizioni di un nostro istante di gioco, ad esempio la nostra posizione, i nemici, la salute, l’equipaggiamento, etc. Altri giocatori possono provare a giocare tale sezione con le nostre stesse condizioni. Questa funzione non sarà disponibile in ogni gioco, ma dovrà essere integrata dagli sviluppatori. Al D1, State Share non sarà disponibile.

Canali ufficiali di Google Stadia

Il servizio di Google dispone di canali social dedicati, ecco quali:

  • Facebook
  • YouTube
  • Twitter

Inoltre, è possibile iscriversi alla newsletter di Google Stadia per rimanere sempre aggiornati sulle ultime informazioni ufficiali. Potete iscrivervi a questo indirizzo, scorrendo fino alla fine della pagina.

Privacy

Il nostro account Google Stadia sarà creato a partire dal nostro account personale Google. Questo significa che dovremo usare il nostro nome reale? No. Ecco la dichiarazione di Phil Harrison in merito: “L’account che utilizzerai per Stadia è costruito a partire dal tuo account Google, ma ovviamente avrai modo di creare un’identità online distinta da quella del tuo account personale Google. Il nostro obbiettivo è di proteggere e rispettare la privacy dell’utente, in ogni singolo elemento del servizio.”

Posso cambiare il mio nickname liberamente?

Dopo aver creato il proprio account, è possibile cambiare il proprio nickname in modo gratuito una singola volta. Dalla seconda volta in poi, sarà necessario pagare una cifra ancora non definita.

La storia di Google Stadia

Questo nuovo servizio di game streaming è praticamente cosa fatta, ma alcuni potrebbero chiedersi quale sia la sua storia, da dove provenga. Cerchiamo di rispondere a questa domanda in poche righe.
Tutto inizia nel ottobre 2018, quando Google presenta ufficialmente Project Stream, un servizio di game streaming in fase di test. Project Stream è stato reso disponibile unicamente su suolo statunitense nel periodo compreso tra ottobre 2018 e gennaio 2019. Questa piattaforma permetteva di giocare gratuitamente ad Assassin’s Creed Odyssey sul proprio PC attraverso Google Chrome. L’opera, previa una connessione pari o superiore a 25 Mbps, veniva eseguita a 1080p e 60 FPS. È anche stato rilasciato un trailer d’annuncio che potete vedere qui sotto.

All’inizio del 2018, però, i rumor avevano segnalato l’esistenza non solo di un progetto streaming, ma anche di una nuova console conosciuta con il nome in codice di “Yeti”. Come sappiamo, la società non ha poi presentato alcuna console o hardware dedicato (tranne il già esistente Chromecast). Il vero annuncio di Google Stadia è avvenuto il 19 marzo 2019 durante la Game Developers Conference (GDC) 2019. È stato svelato il nome, le piattaforme di riferimento, la qualità massima in termini di risoluzione e di frame-rate, il controller, le specifiche tecniche, e il supporto di alcuni sviluppatori, compresa id Software con DOOM Eternal.

Google ha poi svelato nei mesi successivi lo “Stadia Connect”, una presentazione con un format simile al Nintendo Direct e State of Play. Il primo Stadia Connect è andato in onda nei giorni pre-E3 2019 (inizio giugno) confermando: le piattaforme di riferimento, le esatte velocità di connessione richieste, gli abbonamenti e relativi prezzi, il bundle Founder’s Edition, e il primo gruppo di giochi confermati per la piattaforma Un secondo Stadia Connect è andato in onda poco prima dell’inizio della Gamescom 2019, verso la fine di agosto. In tale occasione è stata confermata una serie di giochi, compresi Cyberpunk 2077 e Watch Dogs Legion.

Potete preordinare Google Stadia seguendo questo link.